Corteo storico Alezio

Corteo storico - Pro loco Alezio

Img

Nell’estate del 2010, l’Amministrazione Comunale di Alezio presenta alla cittadinanza il restauro dell’epigrafe in pietra recante due articoli con cui Gioacchino Murat Napoleone duecento anni prima aveva “codificato” la fiera del 15 agosto, più nota agli Aletini (e non solo) come Fiera della Lizza.
Img

Tale ricorrenza, ancora oggi la più importante tra gli eventi popolari, in realtà, risale al 1484, ad opera di Ferrante d’Aragona, nel periodo in cui la proto-borghesia pre-rinascimentale diventa volano dell’economia.
Il merito di Murat consiste nell’aver reso ufficiale tale ricorrenza, lasciando nel blocco di pietra il segno del suo legame con Alezio, segno visibile a tutti, datato 25 luglio 1810.
Img

In occasione del restauro dell’epigrafe, è nata l’idea di creare un Corteo Storico Murattiano, in onore del sovrano francese che, al di là di ogni controversia, aveva comunque contribuito a “svecchiare” il sistema politico-sociale del Sud-Italia, trasformando dei sudditi in cittadini attivi e partecipi.

Img

Da otto anni, la Proloco di Alezio presenta ad un pubblico sempre più vario la Serata Murattiana, coincidente con la terza domenica di luglio, differenziando il tema dell’appuntamento di edizione in edizione: dal cibo, alla musica, dai balli di corte, ai giochi d’epoca, passando attraverso una pièce teatrale immaginata come un processo a Murat, tra vicende e personaggi storici e giudici popolari attuali.