Agenzia di Notizie

null VI Commissione, l’audizione dell’assessore Leo richiesta da Morgante

stemma crp puglia notizie

Nr.: 2103 del 01/06/2020 12:33

VI Commissione, l’audizione dell’assessore Leo richiesta da Morgante

“In arrivo una misura di 45 milioni di euro per le scuole pubbliche e quelle parificate da destinare alla didattica, per l’acquisto di nuove tecnologie, per l’utilizzazione di esperti a tutela delle fragilità”.

Lo ha comunicato l’assessore all’istruzione Sebastiano Leo, nel corso della VI Commissione presieduta da Domenico Santorsola.

Il tema all’ordine del giorno è sempre l’emergenza Covi19, su richiesta del consigliere Luigi Morgante, la Commissione ha affrontato le problematiche derivanti dall’interruzione dell’attività di asili nido, scuola dell’infanzia, centri ludici per la prima infanzia e ludoteche, tutti servizi educativi ricadenti nella fascia 0/6 anni per gran parte svolti da privati, autorizzati e accreditati dalla Regione Puglia.

L’assessore Leo ha garantito il suo impegno per questo settore, pur sottolineando che si tratta di azioni che vanno coordinate con il settore welfare della Regione.

Da escludere secondo Leo la possibilità di bypassare i Comuni, come alcuni consiglieri hanno chiesto per evitare lungaggini burocratiche.

Sarà necessario- ha continuato Leo – operare scelte ponderate per quello che riguarda la ripartizione dei fondi dello 0/6. Definire tipologie di intervento prioritarie in questo momento di emergenza grave, per realizzare interventi efficaci volti a qualificare la rete dei servizi ma anche a fornire una boccata di ossigeno per questo settore agonizzante a causa dell’emergenza covid”.

Il consigliere Morgante ha sottolineato l’importanza di tutelare questo settore privato che ha sopperito in questi anni alle carenze del pubblico ed ha fornito un servizio fondamentale alle famiglie.

Lina Ancona e Tania Melacca referenti regionali del Comitato educhiamo Puglia in videoconferenza hanno sottolineato “l’urgenza di interventi per un settore che ha un ruolo ormai insostituibile per le famiglie pugliesi”. “Desideriamo un riconoscimento per il servizio che offriamo – hanno detto – ed abbiamo bisogno di un sostegno immediato e la proroga della cassa integrazione visto che non possiamo aprire, altrimenti sarà anche emergenza posti di lavoro”.

Forti sollecitazioni a tutela di questo settore sono arrivate dai consiglieri Francesco Ventola, Mario Conca e Grazie Di Bari.  

L’argomento sarà affrontato anche con l’assessore al welfare ed il presidente Emiliano, perché possano essere trovate soluzioni immediate a tutela del settore, per il benessere delle famiglie e la tutela dei posti di lavoro.