Agenzia di Notizie

null Ventola e Perrini: "Assenza del Coni dalla task force grave disattenzione di Emiliano e Piemontese"

stemma crp puglia notizie

Nr.: 1967 del 22/05/2020 16:29
Commissioni

Ventola e Perrini: "Assenza del Coni dalla task force grave disattenzione di Emiliano e Piemontese"

I consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Francesco Ventola e Renato Perrini promotori dell’audizione in II Commissione dell’assessore allo Sport Raffaele Piemontese, hanno rilasciato la seguente dichiarazione:

 

L’assenza del CONI da ogni task force regionale la dice lunga sull’attenzione che il presidente Emiliano mostra nei confronti dello Sport. Lì dove si fanno protocolli per garantire la sicurezza e la sanificazione anche degli impianti sportivi (sia quelli per dilettanti sia quelli per professionisti) non vi è il soggetto più titolato a rappresentare associazioni e società sportive.

L’amarezza nelle parole del presidente del Coni, Giliberto Angelo, audito oggi in Commissione su nostra richiesta, sono la sintesi migliore delle condizioni di totale non considerazione da parte del Presidente Emiliano nonostante le comunicazioni ufficiali inoltrate. Eppure parliamo di circa 9mila società, che vede coinvolte oltre 200mila persone fra dipendenti e volontari che occupandosi di sport si occupano di vita o meglio di uno stile di vita che è anche prevenzione contro il tabagismo, l’alcolismo, le droghe e quindi svolgono anche un’attività socio-sanitaria oltre che sportiva.

Per questo abbiamo chiesto all’assessore allo Sport, Raffaele Piemontese, di rimodulare le risorse già disponibili alla luce del COVID. Ci sono eventi, anche mega e nazionali, che non ci saranno ma per i quali sono stati stanziati finanziamenti cospicui. Insomma, tutte quelle somme già previste nel Piano Triennale dello Sport che ora ‘avanzano’. Si trattano di milioni di euro che devono essere redistribuiti a fondo perduto alle associazioni e società sportive iscritte al Coni con criteri equi.

All’assessore al Welfare, Salvatore Ruggeri, invece, chiediamo che ci si attivi con voucher per quelle famiglie che a causa della crisi non possono più mandare i loro figli in palestra o in genere a fare sport. Chiaramente pensiamo prima ai ragazzi perché lo Sport è per loro una palestra non solo di educazione fisica ma di vita, li tiene lontani da tanti pericoli e insegna loro a fare squadra!

Siamo certi che l’assessore Piemontese, come del resto ha dichiarata, ben presto proporrà una delibera di Giunta nel senso da noi indicato!

In quanto ad Emiliano che rispetti prima di tutto il ruolo istituzionale del CONI, coinvolgendo i suoi vertici in tutte le decisioni che si andranno a prendere. Gli sportivi pugliesi giovani e meno giovani hanno bisogno di fatti e non di frasi-video spot”.