Agenzia di Notizie

null Stanziati 8,615 milioni di euro dalla Regione per la bonifica e la messa in sicurezza dell'ex discarica di San Marco in Lamis

stemma crp puglia notizie

Nr.: 2890 del 27/07/2021 17:59
Ambiente - Territorio - Energia

Stanziati 8,615 milioni di euro dalla Regione per la bonifica e la messa in sicurezza dell'ex discarica di San Marco in Lamis

“Sono stati assegnati al Comune di San Marco in Lamis i fondi necessari per mettere in sicurezza e bonificare l'ex discarica in contrada Coppe Casarinelli.
La Regione ha stanziato per questo intervento 8.615.000 euro, destinati a ‘l’esecuzione di misure di prevenzione e/o messa in sicurezza di emergenza di ex discarica attraverso la realizzazione di opere in grado di isolare ed impermeabilizzare il corpo rifiuti e di garantire la protezione dell’ambiente e della salute pubblica, ovvero di rimozione dei rifiuti quale sorgente primaria ancora potenzialmente in grado di contaminare’ il territorio circostante.
Come previsto dalla delibera di Giunta Regionale, approvata lo scorso 7 luglio 2020 su iniziativa dell'allora assessore al Bilancio Raffaele Piemontese, i fondi derivano dal Patto per la Puglia e “consentono di rimarginare una ferita ambientale aperta da troppo tempo - commenta il presidente della V Commissione Ambiente del Consiglio regionale, Paolo Campo - e che ora bisogna rimarginare per restituire alla comunità un'ampia porzione di territorio, peraltro interessato ad azioni di rigenerazione urbana che riguardano strutture produttive e residenziali".
Purtroppo sono diversi gli impianti assimilabili a quello sanmarchese nella provincia di Foggia - Celle San Vito, Castelluccio Valmaggiore, Candela, Monteleone di Puglia e San Paolo di Civitate - e "la Regione Puglia è impegnata nella quantificazione delle risorse necessarie ad intervenire su ciascuna area critica - aggiunge il vicepresidente della Giunta regionale Raffaele Piemontese - oltre che nella definizione delle più efficaci procedure di messa in sicurezza, bonifica e monitoraggio dell'esecuzione delle opere. L'impianto di San Marco in Lamis è certamente il più vasto ed è per tale ragione che ha ottenuto precedenza sugli altri, avviando un percorso virtuoso a beneficio della comunità sanmarchese e non solo"./comunicato