Agorà della Presidente

null Sorelle di Herat siamo con voi, siamo al vostro fianco

03/09/2021

“Siamo qui per rivendicare i nostri diritti e non abbiamo paura”

Con queste parole, chiare e forti, 50 donne afghane hanno deciso di mettere i propri corpi, le proprie voci e le proprie idee in difesa di un diritto al quale non vogliono più rinunciare: è il diritto allo studio e al lavoro. Non vogliono tornare indietro, vogliono essere protagoniste della propria esistenza.

Le donne di Herat hanno parlato al loro Paese, certo. Ma la loro voce deve risuonare con forza in ogni parte d’Occidente che in questa occasione non si è dimostrato all’altezza dei valori di cui è portatore. 

A queste donne, a queste ragazze, voglio dire che la loro forza e il loro coraggio se ad un primo impatto ci emozionano, devono essere per noi chiamata a un grande impegno. 

Noi, donne di ogni latitudine, abbiamo il dovere di impegnarci per fare in modo che nessuna sia costretta a tarpare le proprie ali. Noi, figlie di un mondo che per troppo tempo ci ha tenuto ai margini, dobbiamo essere unite, pronte a combattere le paure e a promuovere il diritto alla nostra felicità.

Sorelle di Herat, vi arrivi il messaggio di una donna che in questo momento sa di rappresentare il pensiero dell’intera comunità pugliese: siamo con voi, siamo al vostro fianco, fino a quando i diritti universali non saranno riconosciuti a ogni donna del mondo, saremo tutte meno forti.