Agenzia di Notizie

null Mitilicoltura a Taranto, Turco: “Regione apra tavolo di lavoro. Produttori in ginocchio anche per concorrenza estera”

stemma crp puglia notizie

Nr.: 2815 del 28/08/2020 15:31
Agricoltura

Mitilicoltura a Taranto, Turco: “Regione apra tavolo di lavoro. Produttori in ginocchio anche per concorrenza estera”

“La mitilicoltura di Taranto va difesa con interventi concreti e immediati. L’attuale situazione del Mar Piccolo, con intere produzioni ormai perse a causa delle elevate temperature, sta mettendo in ginocchio uno dei comparti vitali per l’economia locale. La Regione Puglia e l’assessorato alle Politiche Agroalimentari aprano un tavolo di lavoro per scongiurare la paralisi. Sono al fianco dei produttori e di Confcommercio che da anni lanciano l’allarme, non solo sulle difficoltà operative – da consigliere regionale ho più volte rilanciato la necessità dello sblocco delle analisi Asl, relative al primo seno per permettere la ripartenza della produzione – ma soprattutto sulla concorrenza sleale. Anche in queste ore ritorna il fenomeno delle cozze greche spacciate per prodotti locali. Un danno incalcolabile, non solo in termini di immagine, ma soprattutto economici. Siamo stanchi di dover combattere contro il falso made in Italy. La filiera agroalimentare pugliese deve essere tutelata, non solo a difesa dei produttori ma anche dei consumatori, con strumenti chiari che consentano a ciascuno di poter distinguere il vero prodotto locale da quello di imitazione”.
Lo dichiara il consigliere regionale di Senso Civico – Un Nuovo Ulivo per la Puglia e candidato consigliere nel collegio di Taranto, Giuseppe Turco.