Agenzia di Notizie

null Insediamenti abitativi oggetto di varianti di recupero, l'impegno di Romano e Pisicchio

stemma crp puglia notizie

Nr.: 2558 del 28/07/2020 13:43
Urbanistica

Insediamenti abitativi oggetto di varianti di recupero, l'impegno di Romano e Pisicchio

Una nota del consigliere regionale Pino Romano e dell’assessore regionale all’urbanistica Alfonso Pisicchio.
“Il problema degli allacci alle reti idriche e fognarie sinora negati dall’Acquedotto Pugliese in assenza della preventiva acquisizione al patrimonio comunale delle strade interessate dagli allacci, è stato oggetto di approfondimento durante l’incontro che si è svolto nella sede dell’Assessorato regionale all’Urbanistica, voluto dal consigliere comunale di Brindisi Gabriele Antonino, da tempo interessato al problema. Nel corso della riunione è emerso che, se fosse approvato l’emendamento presentato al disegno di legge sulla variazione di bilancio dal consigliere regionale Fabiano Amati, il problema potrebbe essere superato perché si otterrebbe una modifica, avente valenza regionale, alla legge statale n. 47/85 ed alla legge regionale n. 26/85 che, invece, prevedono la preventiva cessione volontaria e gratuita al Comune dei sedimi stradali interessati dai tronchi idrici e fognanti. Tanto per conclamate esigenze di carattere igienico, sanitario ed ambientale. Alla luce di ciò l’emendamento sarà sottoscritto anche da noi per attribuirgli maggiore valenza politica. Laddove l’emendamento non dovesse essere accolto si è ipotizzata la via dell’acquisizione gratuita dei suddetti sedimi stradali per pubblica utilità ed in tal senso il consigliere comunale Gabriele Antonino si è riservato di presentare in merito un apposito Ordine del Giorno in Consiglio comunale. Infine, è stato anche affrontato il tema dello scorporo dall’ammontare degli oneri dovuti dagli autori degli abusi edilizi del costo di quelle opere realizzate non con fondi comunali. A detta del dirigente dell’Assessorato Lasorella, non vi sarebbero motivi ostativi previo un atto ricognitivo da parte del Consiglio comunale. Sull’argomento, peraltro, si è concordato un ulteriore incontro per un maggior approfondimento”./comunicato