Eventi e appuntamenti

null Il Consiglio Regionale diffonde la rivista “Sapere” nelle scuole

Evento dal 23/01/2020 al 31/12/2020
Comunicazione

Il Consiglio Regionale diffonde la rivista “Sapere” nelle scuole

Il Consiglio Regionale della Puglia, nell’ambito delle azioni di cittadinanza attiva e di promozione culturale, sviluppate attraverso la Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, si impegna costantemente in attività volte a rafforzare le competenze di docenti e studenti, per contribuire alla crescita e alla formazione delle giovani generazioni.
Per tali motivi, la Presidenza del Consiglio ha pensato di offrire alle biblioteche scolastiche degli Istituti superiori della Puglia l’abbonamento, per l’anno 2020, a “Sapere”, rivista autorevole di argomento scientifico pubblicata dalla pugliese Edizioni Dedalo, in linea con le azioni di promozione e valorizzazione del territorio regionale.

La rivista “Sapere”, fondata nel 1935, è stata la prima rivista di divulgazione scientifica in Italia a rispondere alla domanda di un sapere rigoroso e autorevole, ma al tempo stesso comprensibile e fruibile da un pubblico ampio. Nel 2014 la rivista è stata rinnovata nella veste grafica e nei contenuti, e oggi si rivolge in particolare alle scuole, con articoli e rubriche ideati come strumento didattico per gli insegnanti.

“Sapere” rientra anche nel patrimonio documentario di Teca del Mediterraneo, la Biblioteca del Consiglio Regionale, consultabile in sede e ricercabile attraverso il catalogo online. La biblioteca possiede un patrimonio di oltre 35 000 documenti tra monografie, periodici, ebook, quotidiani elettronici, banche dati, risorse audio e video. È specializzata nei profili tematici della pubblica amministrazione – diritto, economia e finanza, politiche pubbliche, organizzazione e management – e negli ultimi anni ha accresciuto il proprio patrimonio con sezioni che valorizzano l’identità territoriale pugliese e i temi della cittadinanza attiva, le attività artistiche e legate al mondo dello spettacolo, le tematiche storiche, sociali e ambientali, con una particolare attenzione riservata alle fasce di utenza più giovani.