Agenzia di Notizie

null ARESS soggetto attuatore per l’azione pilota di ricerca e innovazione nel settore della cannabis per uso medico. Casili (M5S): “Primo passo per la costituzione di un polo di eccellenza”

stemma crp puglia notizie

Nr.: 1677 del 20/06/2022 17:11
Sanità

ARESS soggetto attuatore per l’azione pilota di ricerca e innovazione nel settore della cannabis per uso medico. Casili (M5S): “Primo passo per la costituzione di un polo di eccellenza”

“Il potenziamento degli investimenti per la ricerca e l’innovazione nel settore della cannabis medicinale è un passo importante per la nostra Regione. Dopo l’approvazione nel bilancio di previsione dell’articolo con cui sono stati stanziati complessivamente 800mila euro per la costituzione di un polo d’eccellenza per sostenere la ricerca scientifica sugli usi medici della cannabis e dei cannabinoidi, oggi la Giunta ha individuato l’Agenzia Regionale strategica per la Salute ed il Sociale (ARESS) come soggetto attuatore dell’azione pilota di ricerca e innovazione nel settore della cannabis per uso medico, attraverso la promozione di avvisi pubblici e/o accordi con soggetti pubblici e privati. A tal fine è stato approvato dalla Giunta uno schema di accordo tra Regione e ARESS. Si tratta di un passo importante per valorizzare le potenzialità della nostra regione nel campo dell’innovazione e della ricerca e per la costituzione del polo di eccellenza che potrà generare ricadute importanti per il settore”.  Lo dichiara il vicepresidente del consiglio regionale Cristian Casili. 

“L’obiettivo - continua Casili- è affiancare le istituzioni regionali per la costituzione di una filiera della cannabis;  organizzare corsi di formazione per le figure professionali che operano nel campo; svolgere attività di ricerca scientifica; certificare le analisi chimiche sulla canapa e suoi derivati per determinazioni accurate del contenuto in cannabinoidi, anche a supporto delle attività delle forze dell'ordine e in generale per avere a disposizione un ente che verifichi la salubrità del prodotto in relazione ai diversi usi; creare una rete di laboratori certificati sul territorio regionale. La finalità più importante dell’articolo approvato su mia proposta , è offrire un servizio al settore farmaceutico per l’impiego della cannabis medicinale, visto il crescente numero di pazienti in trattamento con estratti oleosi di cannabis e le situazioni emergenziali di carenza del prodotto. Potremmo offrire  alle farmacie territoriali ed ospedaliere servizi come corsi di formazione per l’allestimento di preparazioni galeniche a base di cannabis in farmacia; analisi chimiche dei preparati galenici senza la necessità di inviarli al di fuori del territorio regionale; supporto alle industrie farmaceutiche e cosmetiche pugliesi.  vogliamo porre le basi per lo sviluppo nella Regione Puglia della coltivazione e trasformazione della canapa industriale e della cannabis medicinale, con ricadute di immagine importanti e possibilità di attrarre investimenti sul territorio”.