Home / Consiglio / Presidente del Consiglio / Agorà del Presidente / 
Progetti per favorire un risparmio consapevole: mai più crediti inesigibili
Economia, finanze e bilancio

Progetti per favorire un risparmio consapevole: mai più crediti inesigibili

Iniziative di informazione/formazione per favorire una gestione consapevole del risparmio, in particolare per le donne: è tra gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato dal presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo con la presidente della Global Thinking Foundation Claudia Segre. Altro soggetto sottoscrittore Magda Terrevoli, presidente del Comitato unico di garanzia.
La collaborazione punta ad offrire ai cittadini cognizioni che possano aiutarli a compiere scelte efficaci, a salvaguardia dei risparmi e a sostegno del proprio futuro.
La Fondazione, che persegue scopi di pubblica utilità sociale, si impegna a mettere a disposizione dei pugliesi, col supporto del Consiglio regionale e del Comitato unico di garanzia, esperienze e strumenti per diffondere la conoscenza dei principi dell’alfabetizzazione finanziaria, finalizzati a garantire una maggiore consapevolezza delle proprie possibilità, a contrastare la “violenza economica” e il sovraindebitamento delle famiglie, a facilitare l’inclusione sociale delle fasce deboli, con particolare attenzione alle politiche di genere “Progetto Donne al Quadrato”.
Incontri e progetti di welfare sociale per i cittadini, i dipendenti e loro famiglie; corsi
per lo sviluppo dell’autoimprenditorialità; percorsi formativi per il personale che opera nel settore finanziario; un tavolo tecnico di monitoraggio: questi alcuni dei contenuti del protocollo e delle azioni.
In Italia, osserva il presidente Loizzo, “c’è un grande bisogno di formazione in campo economico e finanziario, come dimostra la vicenda degli investitori inconsapevoli e delle “azioni inesigibili” della Banca Popolare di Bari, con clienti esposti ad affrontare involontariamente enormi rischi finanziari, che si sono verificati pesantemente, rendendo carta straccia i risparmi di una vita. È solo un esempio di quello che accade in un Paese in coda alle classifiche dei livelli di preparazione finanziaria. E le donne soffrono un gap ancora più spiccato. È doverosa perciò un’iniziativa che possa informare tutti sull’impiego consapevole di risparmi e risorse economiche, attraverso decisioni autonome e consapevoli”. (fel)

Top