Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Interruzione del 118 a Trinitapoli, Marmo: “Una follia, si faccia dietrofront”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 3776 del
Sanità

Interruzione del 118 a Trinitapoli, Marmo: “Una follia, si faccia dietrofront”

Nota del presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.
“Chiedo di fare immediata chiarezza, senza alcun tentennamento, sul 118 a Trinitapoli. Adesso, è stata prevista una proroga per scongiurare l’interruzione del servizio, prevista per il primo dicembre. Mi domando: come si può pensare che un Comune come Trinitapoli -senza ospedale- possa essere privato di un punto dell’emergenza-urgenza? Siamo pazzi? Basti pensare che l’ospedale più vicino è il “Di Miccoli” di Barletta a 17 km di distanza e che in condizioni normali del traffico si può raggiungere in 22 minuti. Come si fa con una patologia tempo-dipendente a salvare una persona colpita da un grave infarto? Se dovesse aver bisogno dell’emodinamica, la più vicina è ad Andria, che dista ben 29 chilometri. Vorrei capire quali sono, peraltro, i criteri sottesi alla decisione di spogliare una comunità del 118. Ovvero, del servizio che interviene quando c’è un’urgenza, salvando la vita delle persone. Di tutto questo chiedo contezza al presidente assessore: si deve fare immediato dietrofront”./comunicato
Top