Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Xylella, Marmo e Damascelli con delegazione parlamentari di FI
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 2595 del
Agricoltura

Xylella, Marmo e Damascelli con delegazione parlamentari di FI

Il presidente del Gruppo di FI in Consiglio regionale Nino Marmo e il consigliere Domenico Damascelli hanno partecipato questa mattina alla visita della delegazione di parlamentari Fi nei luoghi colpiti dalla Xylella.

“Se si fosse attuato il Piano Silletti - ha detto Nino Marmo - probabilmente oggi non ci troveremmo dinanzi a un disastro di tale portata, agevolato dagli ambientalisti, dal Movimento 5 Stelle e dallo stesso Emiliano. La sentenza dell’Unione Europea inchioda Emiliano: Silletti è stato commissario straordinario fino al 2015, le piante sono state dissequestrate dalla magistratura nel 2016 e la sentenza riguarda il periodo dal 2013 al 2018, ovvero con Emiliano pienamente responsabile. Lo stanziamento apparente erogato dal governo nazionale e regionale era di 100 milioni, ma solo 30 milioni sono effettivamente in campo e sono stati messi dalla Regione: degli altri 70, promessi dall’ex ministro Centinaio, non vi è nemmeno l’ombra perché arriveranno, forse, da alcune economie del bilancio dello Stato da recuperare a fine anno. Anche le risorse del decreto 44 sono bloccate, ancora in attesa del via libera del Cipe. Quindi, per la Xylella ad oggi sono stati destinati pochi spiccioli e nulla di più. La nostra opposizione in Regione sarà intransigente come sempre e se Emiliano continuerà a girare a vuoto, saremo costretti a chiedergli i danni per tutto quello che non ha fatto. Dobbiamo restituire alla Puglia un futuro, facendo rinascere il Salento”.

Il consigliere Domenico Damascelli, aprendo l’incontro con le associazioni di categoria, ha dichiarato che “la Xylella è il cancro della Puglia e non sono state avviate misure di contenimento, con un governo regionale che si è rivelato alleato della Xylella, omettendo di contrastarla. Non ottemperando agli obblighi imposti dall’Ue, contenuti nel Piano Silletti, non abbiamo potuto nemmeno usufruire, come Regione, dei contributi europei per ristorare i nostri agricoltori. Ed oggi il mondo produttivo pugliese, paga il prezzo di una crisi senza precedenti e senza alcun supporto economico da parte delle istituzioni”. /comunicato

Top