Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
A Giugliano impianto rifiuti chiuso. Sindaco campano smentisce Grandaliano. Franzoso: "Capo Ager fa guardaspalle di Emiliano, dica verità su Massafra”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 2377 del
Rifiuti

A Giugliano impianto rifiuti chiuso. Sindaco campano smentisce Grandaliano. Franzoso: "Capo Ager fa guardaspalle di Emiliano, dica verità su Massafra”

"Il sindaco di Giugliano stana il "guardaspalle" di Emiliano. I rifiuti organici di Brindisi conferiti a Massafra non saranno smaltiti nel comune campano, come asserito da Grandaliano, per il semplice motivo che quell'impianto, come rivela il primo cittadino, è chiuso. Ormai il Capo di Ager è arrivato a rimestare nel torbido pur di negare l'emergenza rifiuti, e coprire praticamente tutto quello che fa Emiliano".
Lo dichiara Francesca Franzoso consigliere regionale di Forza italia, a seguito delle dichiarazioni di Antonio Poziello, sindaco di Giugliano, che smentisce la nota ufficiale di Gianfranco Grandaliano sul caso dei rifiuti brindisini trasferiti a Massafra, in cui aveva indicato come destinazione finale di smaltimento della Forsu brindisina l'impianto di compostaggio del comune napoletano.
Franzoso nelle scorse ore, per verificare la veridicità delle affermazioni del capo di Ager Puglia, aveva avanzato richiesta di accesso agli atti all'Agenzia, richiedendo copia dei documenti relativi al conferimento dei rifiuti organici provenienti dalla provincia di Brindisi verso l’impianto di compostaggio ubicato nel comune di Giugliano. Ma il sindaco del comune campano, Antonio Poziello, ha fatto prima, annunciando a mezzo social, la chiusura, già da dieci giorni, del sito.
" Sconcerta l'inaffidabilità delle dichiarazioni del manager pubblico - dichiara Franzoso - la cui credibilità a questo punto è pari a zero. Ma soprattutto ora prende corpo il sospetto che la montagna di rifiuti brindisini stoccati a Massafra resti, alla fine, confinata nella Cisa, come sin da subito abbiamo ipotizzato, dal momento che non esiste una destinazione finale idonea per lo smaltimento. La propensione all'inganno di Emiliano, protetto dal muro di omertà dei suoi gregari politici locali, e dai guardaspalle ai vertici delle Agenzie, si sta pericolosamente ingigantendo. Una volta per tutte: Emiliano senza menzogna dica ai tarantini dove, se non a Massafra, verranno smaltite le tonnellate di rifiuti provenienti da Brindisi".
Top