Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Cavalca ferrovia Giovinazzo, Damascelli chiede audizione RFI e Governo regionale "Necessario trovare fondi per ristrutturazione"
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 2772 del
Trasporti

Cavalca ferrovia Giovinazzo, Damascelli chiede audizione RFI e Governo regionale "Necessario trovare fondi per ristrutturazione"

“Per garantire la sicurezza degli utenti e la viabilità stradale e ferroviaria, è necessaria la manutenzione straordinaria del ponte di via Daconto a Giovinazzo. Il progetto, esecutivo e definitivo, c’è già, ma è necessario individuare i fondi per realizzarlo, pari a circa 800mila euro. Ho depositato una richiesta di audizione in V Commissione Lavori Pubblici e Trasporti, per mettere attorno ad un tavolo l’amministrazione comunale di Giovinazzo, i rappresentanti di RFI (società che gestisce la rete ferroviaria Foggia-Bari su cui passa il cavalcavia) e l’assessore regionale ai Lavori Pubblici e ai Trasporti. Mi aspetto che dal confronto possa scaturire una fattiva collaborazione per reperire i finanziamenti necessari a ristrutturare l’opera”. Così Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia.
“Il cavalca ferrovia in questione – spiega – fu costruito circa mezzo secolo fa per rimuovere un passaggio a livello, e rappresenta un’importante opera viaria a servizio di un nodo ferroviario strategico lungo la linea adriatica delle Ferrovie dello Stato. Purtroppo il continuo traffico veicolare, l’aggressione della nebbia salina e le oscillazioni determinate dal passaggio sempre più frequente dei treni, hanno deteriorato la struttura. Ad ottobre 2017 la società RFI ha scritto al Comune di Giovinazzo per segnalare il problema, e prontamente l’Ufficio Tecnico comunale ha disposto una perizia, dalla quale è emerso che l’opera è stabile ma necessita di importanti interventi di manutenzione”.
“Ad agosto 2018, in risposta alla richiesta del Ministero delle Infrastrutture di mappare le opere ritenute a rischio, il Comune di Giovinazzo – prosegue Damascelli – ha inviato al Ministero la relazione tecnica relativa al ponte di via Daconto, con relativa stima della cifra necessaria ad eseguire i lavori. A novembre scorso si è verificato il distacco di alcuni calcinacci, fortunatamente senza conseguenze, che ha risollevato il problema della manutenzione del viadotto”.
“A febbraio 2019 RFI – continua il consigliere Fi – ha nuovamente scritto al Comune di Giovinazzo, per segnalare diffusi distacchi di calcestruzzo e l’ossidazione delle barre del cemento armato, con rischio di caduta sulla sottostante sede ferroviaria. Vista la necessità di procedere alla ristrutturazione del cavalcavia, che rappresenta una delle principali arterie d’ingresso e uscita di Giovinazzo e un’opera ferroviaria essenziale, e considerato il danno che deriverebbe da un’eventuale chiusura precauzionale del ponte, s’impone la necessità di reperire fonti di finanziamento che consentano di attuare il progetto già pronto”.
“Chiedo pertanto – conclude Damascelli – di convocare l’audizione in V Commissione regionale in tempi brevi, per poter affrontare la questione e trovare una soluzione condivisa e concreta, che restituisca serenità a tutti gli utenti del ponte di via Daconto. La sicurezza prima di tutto”.
Top