Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Politica, Zullo: “Emiliano disperato, ha iniziato il tour delle prebende per cercare i consensi persi”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 2769 del
Politica

Politica, Zullo: “Emiliano disperato, ha iniziato il tour delle prebende per cercare i consensi persi”

Dichiarazione del presidente del gruppo regionale di Direzione Italia, Ignazio Zullo

"E’ iniziato il tour delle prebende elettorali: sarà questa l’estate ‘disperata’ del presidente Michele Emiliano che l’altro giorno a Taranto ha elargito 7 milioni di euro per l’aeroporto di Grottaglie, poi è andato a Lecce ed ecco altri 2,2 milioni per l’adeguamento dei vivai e ieri a Rodi Garganico 900mila euro per il dragaggio del porto… e siamo solo all’inizio: e a Bari e nella Bat e Brindisi quanti milioni pioveranno quest’estate? Ci aspettiamo ‘soldi’ pubblici (e perciò nostri) elargiti in ogni tappa pugliese che il presidente farà quest’estate per cercare di ‘ravvivare’ un consenso che in questi quattro anni ha perso e che gli consenta prima di vincere le Primarie e poi le Secondarie.
E’ chiaro che siamo di fronte a un presidente disperato e che in questi giorni si affanna a essere presenti in tutti i territori dimenticati in tutto il suo mandato, perché non saranno i 7 milioni per Grottaglie a far dimenticare ai tarantini le condizioni delle loro infrastrutture o i 2,2 milioni di euro ai vivaisti del Salento a far dimenticare il disastro dell’Agricoltura pugliese o i 900mila euro al porto di Rodi a far dimenticare ai cittadini foggiani tutte le mancanze di questa Regione dalla Sanità ai Rifiuti.
La Puglia che Emiliano ci lascia è una regione dove i pugliesi sono più poveri, con più difficoltà nel curarsi e fare prevenzione, con città più sporche e con Tari più alte e non saranno certo qualche prebenda a far dimenticare tutto questo". /comunicato
Top