Home / Consiglio / Presidente del Consiglio / Agorà del Presidente / 
Vitalizi e gioco patologico: sì da Palazzo Chigi alle leggi pugliesi
Consiglio

Vitalizi e gioco patologico: sì da Palazzo Chigi alle leggi pugliesi

Nulla da obiettare dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri su due recenti leggi regionali pugliesi in tema di vitalizi dei consiglieri cessati dalla carica e di gioco d’azzardo patologico.
Il Governo nazionale, nella seduta del 31 luglio, ha deliberato di non impugnare le leggi regionali n. 20 e n. 21, approvate dal Consiglio regionale del Puglia rispettivamente a fine maggio e nei primi di giugno.
La legge 20/2019 - attuando l’intesa Governo-Regioni per il contenimento della spesa pubblica attraverso la riduzione dei costi di funzionamento delle Istituzioni - ha rideterminato il calcolo dei vitalizi sulla base del sistema contributivo, adeguandoli al trattamento pensionistico di tutti i lavoratori. Si tratta di assegni, anche di reversibilità, maturati fino al 31 dicembre 2012, perché la Regione Puglia ha totalmente abolito i vitalizi dal gennaio 2013.
La legge 21/2019 (“Modifiche e integrazioni alla n. 43/2013, per il contrasto alla diffusione del Gap”) rafforza e precisa le norme per la cura e prevenzione della ludopatia, in attesa della definizione di una disciplina organica di forte contrasto al fenomeno. Il gioco d’azzardo, esercitato in forma compulsiva a causa di disturbi della sfera comportamentale dell’individuo, erode i redditi delle famiglie e di chi è affetto da dipendenza. (fel)
Top