Home / Consiglio / Presidente del Consiglio / Agorà del Presidente / 
Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani
Storia - Cultura

Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani

Oggi ricorre la Giornata mondiale contro il traffico di esseri umani, proclamata nel 2013 dall’Assemblea Generale dell’Onu, perché ogni 30 luglio la comunità internazionale possa denunciare il fenomeno e ribadire i diritti inviolabili delle donne e degli uomini.
Non è una giornata di celebrazione, quindi, ma di riflessione. I Rapporti delle Nazioni Unite sulla tratta calcolano in oltre 21 milioni le vittime nel mondo e le donne e ragazze rappresentano il 71% tra i grandi numeri della tratta per lo sfruttamento sessuale e il lavoro forzato.
Nessun Stato può dirsi immune dalla piaga, quale Paese di origine, di transito e di destinazione. Nell’Italia stessa, migliaia di uomini e donne sono sfruttati, anche in Puglia, come manodopera a basso costo o come ‘merce’ nel mercato del sesso.
Ricordo il tragico incidente di un anno fa che sulle strade del foggiano costò la vita a dodici lavoratori extracomunitari di pomodori arruolati e trasportati da un caporale. Nonostante la legge regionale contro il caporalato, nonostante ogni intervento, non c’è misura efficace. Ecco su cosa riflettere e non solo il 30 luglio. (fel)
Top