Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Arpal, le audizioni in VI Commissione
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Gentile, 52 - 70126 Bari - Tel 080.540.2296 - 2366
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 882 del
Commissioni

Arpal, le audizioni in VI Commissione

Seconda puntata delle audizioni in VI Commissione presieduta da Domenico Santorsola, del Commissario straordinario dell’Arpal, Massimo Cassano e dell’assessore alla formazione professionale e lavoro, Sebastiano Leo, per conoscere le iniziative adottate e da adottare dall’Arpal . Le audizioni sono state richieste dai consiglieri Francesco Ventola e Donato Pentassuglia.

Lo ricordiamo, in Puglia la nuova rete dei servizi per le politiche attive del lavoro è   basata sui centri per l'impiego pubblici, sulla neo costituita agenzia regionale Arpal e sui soggetti pubblici e privati accreditati.

Con questa ridefinizione del sistema decisa dal Consiglio regionale, l’Arpal, che ha personalità giuridica e piena autonomia organizzativa, finanziaria, patrimoniale, gestionale e contabile, sottoposta ai poteri di indirizzo, vigilanza e controllo della Regione Puglia, subentra nelle funzioni attribuite alle province pugliesi e alla Città metropolitana di Bari nella materia dei servizi per l'impiego.

Il Commissario Cassano ha ribadito che sta amministrando una fase difficile con grande carenza di personale e che ha massima disponibilità a collaborare.

L’assessore Leo ha sottolineato che entro una decina di giorni l’organizzazione dell’agenzia dovrebbe andare a regime. È stato anche approvato con delibera di Giunta lo Statuto dell’Arpal. Si attende il trasferimento alle regioni di risorse umane e non.
La Regione dovrà affrontare, secondo l’assessore, una fase delicata che comporterà uno studio approfondito per la riorganizzazione dei centri per l’impiego.

In tal senso il consigliere Donato Pentassuglia ha stigmatizzato le scelte dell’assessorato nella individuazione dei parametri per la definizione della dotazione organica: “esiste una disparità netta fra i territori – ha detto Pentassuglia – abbiamo criticità fortissime in alcune zone della Puglia che rischiano di essere ancora più penalizzate. Mancano le risposte politiche. Non può un dato tecnico essere conforme alle esigenze di un territorio in rapporto al numero dei disoccupati. I problemi non si risolvono con delle equazioni”.

Il consigliere Gianluca Bozzetti del Movimento 5 stelle ha posto quesiti all’assessore relativamente al destino dei formatori che “sono tanti ed in attesa di risposte, oltre che di numerosi stipendi arretrati – ha detto il pentastellato.

Sul tema formazione Leo ha ricordato che la Commissione europea impone bandi europei che rispondono a determinati criteri prestabiliti. Leo ha assicurato che saranno verificate le possibilità di proroghe.

Il consigliere Francesco Ventola ha chiesto all’assessore il “perché della nomina di un Commissario e non un direttore generale e come mai comunque, questa nomina sia stata fatta prima ancora dell’approvazione dello Statuto”.

“Si tratta di una procedura quantomeno inusuale – ha detto Ventola – che, lo dico senza tema polemico, potrebbe invalidare gli atti successivi della Arpal”.

,

Top