Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Bilancio. Conca: “Incostituzionale l’articolo che prevede la proroga dei contratti per gli infermieri precari”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 4939 del
Sanità

Bilancio. Conca: “Incostituzionale l’articolo che prevede la proroga dei contratti per gli infermieri precari”

“L’emendamento alla legge di Bilancio approvato in I Commissione che prevede il rinnovo o la proroga dei contratti per gli infermieri precari fino al 31 dicembre 2019 è incostituzionale. Abbiamo provato a fermarlo in commissione, visto anche il parere tecnico negativo da parte degli uffici e ora ci troviamo con un articolo incostituzionale, che intende fissare regole differenti da quelle nazionali, e che finisce per discriminare i 227 precari della Asl di Bari ai quali non è stato più rinnovato il contratto a fine ottobre 2018”.

Così il consigliere del M5S Mario Conca che prosegue: “La Legge di stabilità del 2015 citata in quello stesso emendamento e le regole dettate dal cosiddetto decreto Madia, che pure trovano applicazione nei rapporti di lavoro con le aziende sanitarie, sono chiare - incalza Conca - e non è possibile stipulare nuovi contratti oltre il 31 ottobre 2018 se non al ricorrere di determinate condizioni, per questo gli unici infermieri che possono continuare a restare in servizio in attesa del concorso sono quelli che hanno i requisiti per la stabilizzazione già avviata. Per questo auspico - continua il pentastellato - che domani il Consiglio ponga rimedio all’errore fatto in Commissione e bocci questo articolo, per non fare un torto a coloro che legittimamente aspirano alla mobilità, all’avviso pubblico e all’annunciato concorso per il 2019. Non si possono prendere in giro i lavoratori per ottenere consensi elettorali in vista delle prossime elezioni, visto che le aziende sanitarie non potranno procedere nel rispetto della vigente normativa”.

Top