Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Arca, Romano: "Più attenzione e programmazione"
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 4747 del
Enti regionali

Arca, Romano: "Più attenzione e programmazione"

Dichiarazione del consigliere regionale Mario Romano

"Che la situazione del settore delle case popolari (ex IACP) sia piuttosto critica soprattutto per la vetustà dei fabbricati è nota a tutti, così come è notorio il fatto che gli interventi di manutenzione di cui necessitano non sono possibili a causa delle esigue risorse che registra il bilancio regionale." 
È quanto denuncia il Consigliere Regionale Mario Romano, il quale si dice preoccupato per la poca attenzione che come Regione si riserva a queste strutture gestite dalle ARCA regionali.
"Non si contano più le lamentele degli assegnatari degli alloggi per il degrado in cui questi si trovano, alcuni dei quali al limite delle condizioni igienico-sanitarie per poterci vivere, nonostante i numerosi interventi di tamponamento eseguiti con le poche risorse disponibili, da parte delle ARCA (ex IACP).
È mancato, sottolinea Mario Romano, una attenta programmazione nel settore dell'edilizia pubblica da parte dello Stato Centrale, il quale, nonostante gli impegni assunti nelle conferenze unificate Stato-Regioni del 2 e 16 marzo 2000, non ha mai emanato un apposito DPCM che avrebbe dovuto garantire le risorse pari ad un miliardo di euro annui su base storica.
Il motivo per il quale lo Stato ha disatteso l'impegno assunto è da ricercare sull'erronea convinzione che l'intervento pubblico nell'edilizia non fosse più necessario e che l'esistenza di un elevato tasso di proprietà privata fosse sufficiente a soddisfare il bisogno della gente.
È del tutto evidente che questa impostazione ha portato la classe dirigente politica a non adottare misure nel campo dell'edilizia popolare, il cui patrimonio, datato ormai da anni, è in sofferenza per la mancanza di interventi di ristrutturazione profonda.
Dopo essere venuti a conoscenza, ha proseguito Mario Romano, delle notizie pubblicate dal Sole 24ore il 17 maggio 2013 che per la Puglia erano disponibili ex fondi GESCAL pari a 379 milioni di euro giacenti alla Cassa Depositi e Prestiti, non si riesce a comprendere il motivo del mancato utilizzo di queste risorse, le quali sarebbero dovute essere programmate per poter mettere le ARCA( ex IACP) nelle condizioni di predisporre i necessari interventi strutturali." 
Di tutto questo il Consigliere Mario Romano ha parlato con l'Assessore Alfonso Pisicchio , il quale si è dichiarato disponibile ad intervenire e ad approfondire il problema e successivamente ha interessato l'Assessore al bilancio Raffaele Piemontese, cui ha chiesto di verificare le somme che sono a tutt'oggi in giacenza presso la Cassa Depositi e Prestiti in modo da poterle iscrivere nel prossimo bilancio.
Comunicato/flll
Top