Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
118, Marmo a Conca: "Se si ignora il sistema è meglio tacere per evitare brutte figure"
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 3197 del
Sanità

118, Marmo a Conca: "Se si ignora il sistema è meglio tacere per evitare brutte figure"

Nota del presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.
"Sono a disagio nel dover replicare alle affermazioni del consigliere regionale del M5S Conca che non perde una sola occasione per ribadire, con frequenza quasi quotidiana, la sua più profonda ignoranza in merito a cosa sia un Sistema di Emergenza Territoriale 118.
Conca, infatti, ignora completamente che:
- un Sistema 118 è un Sistema ipercomplesso di Sanità che richiede necessariamente un indirizzo unitario ed un coordinamento unitario a livello regionale. La macrostruttura che viene identificata dal legislatore per governare l'alta complessità in Sanità è quella del Dipartimento (Guzzanti, 1994) ed è proprio l'organizzazione Dipartimentale, da noi peraltro proposta agli atti regionali, che prevede la figura di un Direttore di Dipartimento e di un Consiglio di Dipartimento quale organo di ‘governo clinico condiviso tra gli attori reali, effettivi delle attività del Sistema’ che assicura, istituzionalmente, l'uniformità ed il profilo di alta qualità complessiva del macrosistema. Nulla a che vedere con la ‘centrale unica’, in merito a cui parla senza cognizione Conca;
- il DM 70 individua un bacino di utenza minimo per la sussistenza di una CO118 di 600.000 abitanti, per cui per la Puglia vi è, nel contesto di una ripartizione complessiva per la popolazione regionale, spazio anche per la realizzazione di una CO118 per la provincia di BT;
- i revisori della spesa sanitaria della spending review non hanno dimostrato alcun risparmio di spesa in merito alla chiusura (effettuata senza nessuna evidenza scientifica e nessun criterio giustificativo) delle CO118 italiane;
- la Centrale Operativa - Servizio di Emergenza Territoriale 118 non è un ‘call center’ quanto un centro direzionale, ossia un'unità operativa complessa, avente responsabilità di appropriatezza e di risultato (DL 502/92), che gestisce centinaia di unità di personale complessivamente assegnato, in numero molto maggiore di qualsiasi unità operativa complessa rinvenibile in ambito ospedaliero, che ben merita, essa stessa, il riconoscimento di valenza dipartimentale (dipartimento del territorio), considerato che all'interno di ciascuna di esse lavora, per ciascuna provincia, una quantità di personale di proporzioni molto maggiori rispetto al numero di operatori degli altri dipartimenti di ciascuna ASL messi insieme;
- non si può entrare nella pubblica amministrazione senza un concorso pubblico e non si può fare un concorso senza che il MIUR abbia istituito lo specifico profilo professionale dell'autista - soccorritore. Illudere del contrario migliaia di soccorritori - a fini evidentemente elettorali - è uno spregevole, mero prenderli in giro;
- il volontariato è, a tutt'oggi, la ‘colonna vertebrale’ del Sistema 118 nazionale e non può essere di continuo dileggiato e pubblicamente offeso, pretendendo a gran voce il posto di lavoro, obiettivo per il cui raggiungimento finale è, invece, attivamente impegnata la Commissione Salute della Conferenza Stato Regioni. Il problema è dunque garantire, con indispensabili controlli, che il volontariato sia volontariato e non lavoro nero;
- occorrerebbe informarsi, tanto per non precipitare ulteriormente nella già pessima figura, anche delle posizioni tenute dal proprio partito: proprio il suo M5S sta contestando, in ogni modo possibile e immaginabile, la realizzazione dell'AREu Sicilia, ennesima fotocopia del progettino calato ad arte in Puglia da Milano.
Ricevo, infine, inviti molto più autorevoli rispetto a quello invocato dal signor Conca di recarmi in visita ai Sistemi 118 regionali che costituiscono, già ora, dati alla mano, un Sistema di reale eccellenza a livello nazionale di cui la Puglia e i pugliesi devono essere fieri. Infine, vorrei informare il collega che la posizione che sto portando avanti sul tema non è stata elaborata dal sottoscritto, ma dalla Società Italiana Sistema 118"./comunicato

Top