Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Borraccino con Perrini e Pentassuglia, venerdì in visita ai centri ospedalieri di cottura della provincia di Taranto
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 2450 del
Sanità

Borraccino con Perrini e Pentassuglia, venerdì in visita ai centri ospedalieri di cottura della provincia di Taranto

Comunicato stampa del consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali Mino Borraccino: 

Venerdì, coi colleghi Perrini e Pentassuglia, visiteremo i Centri cottura ospedalieri della provincia di Taranto.

Venerdì mattina, assieme ai colleghi consiglieri  Renato Perrini e Donato Pentassuglia, visiteremo alcuni  centri cottura  ospedalieri della provincia di Taranto. 

Alle ore 10,00 saremo al " San Marco" di Grottaglie, poi alle ore 11,30 al S.S.Annunziata di Taranto ed infine alle 13,00 presso l' ospedale di Martina Franca.

Accompagnati da alcuni tecnici della Asl, a seguito di formale  richiesta, autorizzata dal Direttore Generale dell’Asl jonica, verificheremo lo stato delle cucine nonché chiederemo delucidazioni circa la documentazione in possesso della Asl relativa all'agibilità e alla certificazione antincendio. Questa problematica è attenzionata ultimamente da me e dal mio partito, oltre che dai colleghi Perrini e Pentassuglia, poiché è in ballo il futuro occupazionale di molti lavoratori, ma anche la qualità dei pasti serviti nei nostri ospedali, infatti, in vista della riorganizzazione regionale del servizio di ristorazione ospedaliera, che si ipotizza possa essere affidato  ad un unico gestore privato in tutta la Puglia,  temiamo la chiusura di molti centri cottura interni agli ospedali, il conseguente massivo utilizzo del cibo precotto e i gravi disagi per i dipendenti. 

L' impegno comune è quindi finalizzato a contribuire ad appianare al più presto le diverse esigenze. Innanzitutto occorre lavorare  proprio per la messa a norma delle cucine ospedaliere, in modo da poterle inserire tra quelle fruibili all' interno della nuova gara. Sì facendo, potremo  tutelare i dipendenti  che diversamente  rischiano di vedersi ridotto l' orario lavorativo e/o allontanati dalla loro sede abituale. /com


Top