Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Emiliano a Monteroni su Xylella, Marmo: "Da sue parole emerge tutto il disperzzo per le isituzioni"
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 1985 del
Agricoltura

Emiliano a Monteroni su Xylella, Marmo: "Da sue parole emerge tutto il disperzzo per le isituzioni"

Nota del presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.

"Dalle dichiarazioni del presidente a Monteroni emerge tutto il disprezzo di Emiliano nei confronti del Consiglio regionale, che gli ha affidato, all'unanimità, degli imprecisi precisi: superare il giocattolo mediatico della task force e relazionare all'aula sugli esiti delle inutili ricerche affidate sempre alla stessa task force. Lui, oggi, con disinvoltura, afferma di non avere alcuna intenzione di chiudere la parentesi dello pseudo gruppo di lavoro che ha costituito, contravvenendo a quanto deciso dalla massima assise regionale. C'è di più, perché il presidente della Giunta regionale punta il dito contro le inefficienze del governo nazionale, ma non vede la trave nel suo occhio: gli abbattimenti delle piante infette languono ed il batterio continua a divorare il paesaggio pugliese. Solo una parte dell'attività compiuta è lodevole ed è quella relativa su monitoraggi, effettuati egregiamente dall'Arif.
Ciò che preme ancor più dire è che abbiamo chiesto all’avvocatura il dettaglio di alcuni procedimenti giudiziari che, chissà per quale ragione, tardano ad arrivare. Eppure sarebbe utile averli, per comprendere chi sono i promotori delle azioni giudiziarie ed in che modo la Regione si stia difendendo, anche per valutare l'opportunità di inviare richieste di risarcimento danni all'agricoltura e al paesaggio pugliese. Perché l'unico vero patrimonio da tutelare è proprio la nostra terra, che è un bene comune. Sembra pleonastico da dire, ma forse non lo è...".
Top