Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Zinni: “Ad Andria tornerà il teatro: approvato un finanziamento per un concorso di idee”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5807 del
Sedute Consiglio

Zinni: “Ad Andria tornerà il teatro: approvato un finanziamento per un concorso di idee”

Una nota del capogruppo di Emiliano sindaco di Puglia Sabino Zinni.
“La votazione del Consiglio regionale si è protratta fin nella notte: la maggioranza ha accolto una proposta del capogruppo ESP, il consigliere Sabino Zinni

Il Consiglio regionale ha approvato il bilancio di previsione 2018 e non mancano le belle notizie. Una di esse farà particolare piacere ai cittadini andriesi, orfani di un teatro comunale, nonostante le effervescenti promesse elettorali di chi è sindaco da ormai 8 anni.

La maggioranza del Consiglio regionale della Puglia ha, infatti, accolto la mia proposta. Grazie a quanto ora previsto dall’art. 28 del bilancio di previsione, la Regione Puglia metterà a disposizione 150.000€ all'anno, per tre anni consecutivi, per finanziare un concorso di idee al fine di progettare il nuovo teatro comunale di Andria.

La notizia potrà cogliere di sorpresa qualcuno, ma non chi conosce lo stile del consigliere Zinni, da sempre propenso più ad agire che a promettere e a parlare con i fatti o, magari, solo dopo che il risultato è stato conseguito.
La situazione di stallo in cui era precipitata la questione teatro Astra non era più tollerabile. Bisognava fare qualcosa subito per innescare un circolo virtuoso e tornare a parlare concretamente di teatro ad Andria. Col finanziamento triennale di 150.000€ la Regione Puglia mette a disposizione risorse più che sufficienti per finanziare un concorso di idee. Ora invito ognuno di quanti possono e devono a fare con me la sua parte per non perdere questa storica occasione di ridare un teatro ad Andria e agli andriesi”./comunicato
Top