Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Bilancio regionale, Damascelli: “Nessuna strategia per la crescita della Puglia”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5760 del
Bilancio

Bilancio regionale, Damascelli: “Nessuna strategia per la crescita della Puglia”

“Un documento da cui non emerge alcuna visione per il futuro della Regione, così come non si evidenza alcun settore ritenuto strategico, su cui si voglia concretamente puntare. Purtroppo, la legge di bilancio per l’anno 2018 dimostra tutte le lacune e le falle di una programmazione che non c’è da parte della Giunta Emiliano, che registra in più settori veri e propri insuccessi”. Così Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia, intervenendo oggi in aula nel dibattito sulla legge di stabilità della Puglia.
“Se da un lato - aggiunge - si sono operati tagli dolorosissimi alla medicina ospedaliera, senza potenziare adeguatamente quella del territorio, tanto che da gennaio chiuderanno addirittura molti Punti di Primo Intervento Territoriale; dall’altro registriamo un incomprensibile aumento della spesa sanitaria”.
“Mancano completamente nel bilancio - prosegue - le politiche di sostegno alle famiglie, cellule fondamentali della nostra società, eppure abbiamo un tasso di natalità fra i più bassi in Italia. Occorre un impegno serio per individuare e mettere in campo azioni e risorse strutturali da destinare ad un nuovo Piano regionale delle politiche familiari e per una fiscalità regionale più equa.
Così come mancano all’appello le politiche per lo sviluppo agricolo, mortificate da un Psr partito tardi e male, in cui regna la confusione di continue proroghe e rinvii.
Idem per le politiche industriali, stagnanti e senza un filo conduttore, incapaci di attrarre nuovi investimenti. Ne è un esempio il fallimento della riconversione industriale della ex Om Carrelli nella zona industriale di Bari”.
“Anche sulla gestione del personale - attacca Damascelli - si temporeggia, mentre una macchina amministrativa efficiente ha bisogno di personale qualificato e valorizzato. Nessuna certezza ancora sull’assunzione di tutti i vincitori e idonei del concorso Ripam Puglia, né sul riconoscimento delle progressioni verticali per i dipendenti interni storici. E sulla mobilità regionale ancora ci sono treni che incredibilmente deragliano”.
“Per questo - conclude Damascelli - non possiamo condividere l’impianto di un bilancio che non ha alcuna vocazione allo sviluppo e alla risoluzione dei problemi concreti dei cittadini”.
Top