Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
De Leonardis: “Un bilancio record per numero di articoli, ma senza alcuna visione d’insieme”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5756 del
Bilancio

De Leonardis: “Un bilancio record per numero di articoli, ma senza alcuna visione d’insieme”

Di seguito, una nota del consigliere regionale Giannicola De Leonardis.
“E’ paradossale e beffardo che un esecutivo che vara una legge bandiera come quella sulla Partecipazione, prepari poi l’atto di indirizzo più importante in solitudine e senza alcun confronto con chicchessia, al punto da essere oggetto di giuste critiche dalle organizzazioni sindacali, e snobbato da chi non si è prestato al ruolo da comparsa. La manovra finanziaria e in particolare il Bilancio di previsione 2018 non hanno aggiunto - purtroppo per i pugliesi - alcuna novità rispetto agli anni precedenti della nuova consiliatura: nonostante il numero record di articoli, ben 65 (lo scorso anno erano 47), continua a mancare una visione d’insieme, una strategia, un orientamento su dove si intende portare la Puglia e in che modo. Sacrificata a interventi frammentati, estemporanei, parziali.
Problematiche forti come l’accesso al credito per le piccole imprese (i finanziamenti sono appannaggio per lo più per i grandi Cofidi, e off limits per i piccoli), il rilancio dell’edilizia (nonostante l’impegno dei consiglieri in commissione che ha portato alla proroga del ‘Piano casa’), la formazione professionale sostanzialmente ferma, con spreco di risorse e potenzialità (alla luce dei numeri record di disoccupazione), continuano a segnare il passo, in attesa di interventi e svolte che non arrivano. Anche il Reddito di Dignità, che pure avevamo votato e apprezzato e che rappresenta finora il fiore all’occhiello dell’amministrazione Emiliano, di fatto non è ancora a regime, e soltanto il prossimo mese sono in programma le selezioni per reclutare le figure ritenute necessarie per il supporto agli enti locali. Continuano a gravare enormemente i debiti fuori bilancio, senza nessuna ricognizione nonostante l’evidenza. E per sostenere la famiglia, il vero ammortizzatore sociale e baluardo contro la povertà, nessuno straccio di attenzione.
Impossibile non essere delusi, e preoccupati. Perché la Puglia aveva e ha bisogno di ben altro, in ogni comparto. E a metà mandato le emergenze non possono essere più scaricate sull’eredità ricevuta”.
Top