Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Legge bilancio, Zullo: “Si rincorrono emergenze e si mettono toppe, nessuna programmazione”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5709 del
Bilancio

Legge bilancio, Zullo: “Si rincorrono emergenze e si mettono toppe, nessuna programmazione”

Dichiarazione del Presidente del Gruppo regionale di Direzione Italia, Ignazio Zullo.
“Una volta la Legge di Bilancio veniva redatta dopo aver ascoltato le parti sociali e aver interpretato i veri bisogni delle categorie sociali e dei pugliesi. Le audizioni di questa mattina non cambieranno di una virgola un provvedimento che più che una Legge di Bilancio appare più un voler mettere qualche pezza qui e là, con diverse elargizioni spesso senza nessun filo logico, senza nessun tipo di programmazione, che faccia capire quale è la mission di questo governo: come intende connotare il prossimo anno e imprimere la sua caratterizzazione. Nulla: si rincorrono le emergenze che finiscono solitamente con l’accontentare qualche amico, ma nulla più per l’evidente incapacità di questo Governo regionale di programmare, monitorare e trovare soluzioni in settori strategici.
Qualche esempio: sui Rifiuti sono stanziati 3 milioni di euro per il prelievo dei rifiuti abbandonati, come dire: pensiamo al dopo (a “pulire”) ma non al prima (a tener “pulito”) perché si è incapaci di una strategia della gestione dell’intero ciclo dei rifiuti. Si osanna una raccolta porta a porta, ma poi rincorriamo l’emergenza dei rifiuti lasciati ai bordi delle strade e continuiamo a pagare una delle Tarsu più alte d’Italia, con la conseguenza che rincorriamo le emergenze ma non gestiamo il quotidiano.
In Sanità, anche peggio, vengono stanziati 20 milioni ma per cosa, qual è la programmazione e le finalità che si perseguono? E la famigerata Legge Taranto sulla quale ogni anno destiniamo risorse? Quali risultati concreti stiamo registrando?
Insomma, rispetto agli obiettivi dati con il Bilancio 2017 quali sono i risultati ottenuti e quelli ancora da raggiungere? Nulla di tutto questo si evince da circa 300 pagine del Documento di Economia e Finanza, dai circa 50 articoli del Bilancio, né tanto meno nel Bilancio pluriennale”./comunicato
Top