Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Alessano, Caroppo: “Censurabili insulti al Sindaco, ma disdicevole aver negato una piazza sollevando un polverone”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5548 del
Cronaca

Alessano, Caroppo: “Censurabili insulti al Sindaco, ma disdicevole aver negato una piazza sollevando un polverone”

“I censurabili insulti rivolti al Sindaco di Alessano non hanno nulla a che vedere con quanto abbiamo denunciato: negare un piazza schierando politicamente la memoria di don Tonino Bello e arrogandosi il diritto di fornire l’interpretazione autentica del suo magistero è stato disdicevole, strumentale e inutilmente provocatorio”. E’ quanto dichiara in una nota il consigliere regionale della Lega-Salvini Premier, Andrea Caroppo.
“I diritti degli ultimi” e “l’integrazione” - per stare alle parole usate dal Sindaco nel provvedimento con cui ha negato l’uso della Piazza di Alessano - non centrano davvero nulla con il DDL sul c.d. Ius Soli: esso non involge questioni di principio, ma propone di adottare una delle possibili modalità tecniche di riconoscimento della cittadinanza, una modalità rispetto alla quale siamo assolutamente contrari, perché regalare la cittadinanza anziché riconoscerla all’esito di un percorso di integrazione significa rendere impossibile qualunque integrazione.
Anche se il Sindaco ha negato l’uso di Piazza Bello per sollevare un polverone e farsi pubblicità, ad Alessano manifesteremo ugualmente contro questo disegno di legge”./comunicato

Top