Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
De Leonardis: “Alfano, un (raro) esempio di dignità, responsabilità e coraggio”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5519 del
Politica

De Leonardis: “Alfano, un (raro) esempio di dignità, responsabilità e coraggio”

Nota del presidente del gruppo Alternativa Popolare, Giannicola De Leonardis.
“La decisione del ministro Angelino Alfano di non candidarsi alle prossime elezioni e di non voler rivestire un eventuale ruolo da ministro rende onore al coraggio e alla dignità di un uomo e di un politico di notevole spessore, ma che in questi anni è diventato il parafulmine e il bersaglio di haters e critiche ingenerose, in particolare da parte di avversari politici senza un curriculum, un lavoro, un’esperienza e capacità anche solo lontanamente paragonabili al suo percorso (e che mai avrebbero la voglia e la forza di rinunciare a uno scranno in parlamento o al governo), e da potentati economici ed editoriali che non gli hanno mai perdonato la scelta di preferire la responsabilità verso un Paese sull’orlo del baratro all’obbedienza acritica rispetto a decisioni e destini legati a partiti personali.
Così Alfano è stato etichettato e marchiato senza sosta come ‘traditore’ e/o ‘collezionista di poltrone’, mentre era ministro dell’Interno alle prese con l’emergenza sbarchi peggiore di sempre (e l’Europa semplice spettatrice) e con l’escalation del terrorismo internazionale di matrice islamica in corso: ma nemmeno i brillanti e indiscutibili risultati ottenuti hanno permesso di rendere giustizia alla sua serietà e al suo impegno. Copione che si è ripetuto con la nomina a ministro degli Esteri nel governo Gentiloni , che ha consolidato il ruolo finalmente da protagonista dell’Italia nello scacchiere internazionale. Ma tutto questo non è bastato, così come non sono bastati i risultati prodotti dall’azione del Nuovo Centrodestra prima, Alternativa Popolare poi in anni di governo che hanno salvato l’Italia dalla bancarotta e arginato gli effetti devastanti della crisi economica, gettando finalmente le basi per la ripresa e un’inversione dei principali parametri vitali.
Ha mostrato con il suo quotidiano esempio di preferire la responsabilità al facile consenso, Angelino Alfano, e la sua decisione – anche se per noi dolorosa e difficile da accettare - non deve essere intesa come una resa, una sconfitta, ma l’ennesimo atto di coerenza e rispetto. Di capacità di saper fare un passo indietro, una capacità rara in politica. Un gigante in mezzo a tanti, troppi nani che si sono atteggiati e si atteggiano a giganti. Cui va il sentito ringraziamento da parte mia e della comunità pugliese tutta di Alternativa Popolare, che vedrà sempre in lui un riferimento prezioso e imprescindibile”./comunicato
Top