Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Congedo: “Tavolo con Associazioni per il Piano triennale di Politiche familiari, opportunità da cogliere”
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5388 del
Politiche sociali

Congedo: “Tavolo con Associazioni per il Piano triennale di Politiche familiari, opportunità da cogliere”

Dichiarazione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia-AN, Erio Congedo.
“L’invito del Forum delle Famiglie di Puglia, di sigle sindacali e realtà del territorio rivolto alla Giunta e al Consiglio regionale di un tavolo di lavoro per la costruzione del nuovo Piano triennale di Politiche familiari merita di essere accolto.
Tutte le indagini sulla Puglia degli ultimi anni - Svimez, Istat, Banca d’Italia, e di recente la ricerca del 'Sole 24 Ore' sulla qualità della vita - fotografano una condizione socio-economica drammatica: economia che arretra, disoccupazione che aumenta, emigrazione giovanile, basso tasso di natalità, crescita naturale negativa, media figli fra le più basse d’Italia, contrazione della popolazione giovane. Uno scenario drammatico e pericoloso che deve essere adeguatamente fronteggiato con politiche familiari a tutti i livelli.
La Regione può e deve fare la sua parte con misure concrete di contrasto alla povertà, di sostegno alla genitorialità e alla maternità, con un fisco a misura di famiglia, agevolando l’armonizzazione dei tempi familiari con i tempi di lavoro, investendo in politiche abitative. In altri termini, serve una strategia complessiva di interventi dedicati alle politiche familiari sul fronte del lavoro, del fisco, del welfare familiare.
In questi anni si sarebbe potuto fare di più e meglio. Sbagliata, ad esempio, l’abrogazione nel 2006 (LR 19/2006) della Legge Quadro sulla Famiglia (LR 5/2004) e il conseguente travaso delle politiche familiari nel ‘calderone’ dei Servizi Sociali. Una scelta che ha colpito lo spirito della legge indirizzato a regolare il rapporto Istituzioni-famiglia non su basi esclusivamente assistenziali, ma di valorizzazione: la famiglia non portatrice di bisogni, ma risorsa fondamentale per la società sulla quale investire.
In questo contesto un tavolo di lavoro con il mondo dell’associazionismo familiare per la costruzione del nuovo Piano triennale di Politiche familiari è un’opportunità che Governo e Consiglio regionale devono cogliere”./comunicato
Top