Home / Comunicazione / Agenzia di notizie / 
Bilancio, la replica dell’assessore Piemontese
stemma crp puglia notizie

Direttore Responsabile: Francesco Lillo
Redazione: Via Capruzzi, 204 - 70124 Bari - Tel 080.540.23.66 - Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it - Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it
Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


Nr.: 5580 del
Sedute Consiglio

Bilancio, la replica dell’assessore Piemontese


“Credo si tratti di un bilancio con una cifra politica estremamente chiara”. Così l’assessore al bilancio Raffaele Piemontese, nel corso della replica alla discussione generale sulla legge di bilancio.

“Comprendo il ruolo politico di ciascuno di noi – ha continuato l’assessore - anche dei rappresentanti dei Gruppi di opposizione, però mi piacerebbe che, invece delle enunciazioni generiche e generali, si facessero valutazioni più di merito rispetto al tema di cui stiamo parlando”.

L’assessore ha difeso le scelte fatte dal Governo, giustificando le assenze degli assessori nel corso della sessione di bilancio nelle Commissioni di merito. “Si è trattato di questioni tecniche non politiche, prova ne è il fatto che il giorno dopo abbiamo lavorato insieme in Commissione bilancio fino all’una e mezza di notte” – ha sottolineato- In quel contesto abbiamo dimostrato con i fatti che questo Governo, nel momento in cui arrivano proposte giuste che puntano a migliorare risponde di sì”.

L’assessore ha ricordato che sono stati approvati in Commissione emendamenti del Movimento 5 stelle, di Cor, di Forza Italia.

“L’impronta del Governo Emiliano – ha detto Piemontese - è un’impronta non ideologica, ma di merito e quando si può fare meglio e può far fare un passo in avanti a questa Regione, lo si fa, a prescindere dal colore politico di chi firma la proposta”.

Qual è la cifra politica di questo bilancio? “È evidente – ha ribadito l’assessore - che noi lavoriamo in un contesto di riduzione delle risorse trasferite alla Regione e alle Regioni italiane. È fuori dubbio che tutti i Governi nazionali degli ultimi anni, di centrosinistra o di centrodestra, stiano tagliando le risorse nei confronti delle Regioni. Questo è un dato di fatto. Noi, in un contesto di riduzione delle risorse trasferite, non aumentiamo le tasse, anzi abbiamo confermato anche per il 2017 la detrazione dell’addizionale regionale IRPEF in favore delle famiglie numerose e in cui siano presenti figli diversamente abili. Questo perché abbiamo l’obiettivo di moltiplicare risorse e servizi che servono a rendere più uguali i pugliesi”.

Piemontese ha ricordato le scelte del Governo nella direzione del reddito di dignità: “5 milioni di euro, significa che noi puntiamo verso un Puglia solidale”.

25 milioni di euro sui trasporti per l’assessore servono a “garantire le gratuità agli studenti meno abbienti. Non aumentiamo la spesa e le tariffe sulla mobilità per chi deve spostarsi, e voglio ricordare che i mezzi pubblici vengono adoperati soprattutto dagli studenti e dai pendolari”.

“Questo è il bilancio autonomo, questi sono gli 1,100 miliardi che utilizziamo per la Puglia, per i pugliesi, per le materie di competenza regionale - ha concluso l’assessore - abbiamo fatto investimenti importanti nella direzione della difesa dei più deboli, ed è evidente in ogni piega delle scelte fatte”.

 

 

 

Top