Consiglio Regionale della Puglia http://www.consiglio.puglia.it/ Consiglio Regionale della Puglia it-IT Copyright 2018 Fri, 19 Jan 2018 14:35:11 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/Images/logo.png Consiglio Regionale della Puglia http://www.consiglio.puglia.it/ http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54790/Agenda-del-Consiglio Villani Emanuela Agenda Agenda del Consiglio <strong>Lunedì 22 gennaio</strong> <ul><li><strong>Alle 10,00</strong> – Seduta I Commissione - sala Guaccero </li></ul>Ordine del giorno allegato <br /> <ul><li><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta IV Commissione - sala Guaccero </li></ul><ol><li>Esame DDL n. 299 del 21/12/2017 “Disposizioni in materia di semplificazione amministrativa e di rafforzamento della capacità competitiva delle imprese turistiche”. </li></ol> <br /> <br /><strong>Martedì 23 gennaio </strong><ul><li><strong>Alle 11,00 </strong>– Seduta congiunta II e IV Commissione - sala Guaccero </li></ul><ol><li>Audizioni delle associazioni agricole e delle associazioni ambientaliste sulla proposta di legge a firma del consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell’incolumità pubblica e dell’ordine economico”. </li></ol> <ul><li>I lavori della IV Commissione proseguiranno in sala Distaso </li></ul><ol><li>DDL n. 202 del 25/09/2017 “Disposizioni in materia di agricoltura sociale”; </li><li>Proposta di legge a firma dei consigliere Damasceni ed altri “Disposizioni in materia di agricoltura sociale” - Rinvio in Commissione da parte del Consiglio regionale. </li></ol> <ul><li><strong>Alle 12,30</strong> - Seduta II Commissione - sala Guaccero </li></ul><ol><li>Audizione richiesta dai consiglieri del Gruppo Movimento 5 Stelle, dell’avv. Raffaella Maria Candela e del dott. Roberto Venneri su: “Parere dei Responsabili della Prevenzione della Corruzione di AQP e Regione sulla nomina del presidente di Acquedotto Pugliese S.p.A a Direttore Generale”. </li></ol> <br /><strong>Mercoledì 24 gennaio</strong> <ul><li><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta V Commissione - sala Distaso </li></ul><ol><li>DGR n. 30 DEL 12/01/2018 “Legge Regionale 20 maggio 2014, n. 22, art. 10, comma 3. Adozione schema di Regolamento per la nomina del Collegio dei sindaci delle ARCA”. Richiesta parere competente Commissione consiliare. Procedura d’urgenza. </li><li>Nomina del Segretario della Commissione. </li></ol> <br /><strong>Giovedì 25 gennaio </strong> <ul><li><strong>Alle 10,30</strong> – Seduta Consiglio regionale </li></ul>Ordine del giorno allegato. <br /> Fri, 19 Jan 2018 14:35:11 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54787/Settimo-e-ottavo-appuntamento-di--Pillole-di--Sicurezza---presso-gli-istituti--Alighieri---Tanzi--di-Mola-e--Garibaldi--di-Bari Villani Emanuela Biblioteca Settimo e ottavo appuntamento di “Pillole di… Sicurezza!” presso gli istituti “Alighieri – Tanzi” di Mola e “Garibaldi” di Bari Continuano gli incontri formativi del progetto “Pillole di… Sicurezza!”, rivolto a docenti, studenti e genitori sul tema dell’Educazione alla Sicurezza Stradale, promosso dal Consiglio regionale della Puglia nell’ambito delle iniziative rivolte alle scuole stabilite dal Piano della Comunicazione Istituzionale. L’iniziativa è ideata e organizzata dall’ANSI Bari, con lo scopo di contribuire ad educare i più giovani alla responsabilità individuale nei confronti della strada, acquisendo la consapevolezza dei comportamenti rischiosi, la conoscenza del proprio ambiente, dei pericoli legati alla mobilità, il senso delle regole e il rispetto dei codici. <br />I prossimi incontri si svolgeranno nelle seguenti date: <br />il 22 gennaio, presso la Scuola Secondaria I Grado “Alighieri – Tanzi” di Mola di Bari; il 22 gennaio ed il 19 febbraio, presso l’Istituto Comprensivo “Garibaldi ” di Bari. <br />Il progetto è organizzato in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Bari - Cattedra di Anatomia e Illustrazione Scientifica, Moto Club Bari, Associazione aMichi di Michele Visaggi, Lions club Bari San Nicola, Autoclub Moving Center, Master Coach Italia e Honda Mannarini, con il patrocinio del Comune di Bari, della Prefettura e del Comando della Polizia Municipale di Bari./comunicato <br /> <br /> Fri, 19 Jan 2018 12:04:18 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54779/Giovedi-25-gennaio-seduta-Consiglio-regionale Villani Emanuela Sedute Consiglio Giovedì 25 gennaio seduta Consiglio regionale Il Consiglio regionale è convocato per giovedì 25 gennaio, alle 10:30, presso l’Aula consiliare con il seguente ordine del giorno dei lavori. <br /> <ol><li>Prosieguo esame proposta di legge Longo, Mazzarano, Pellegrino P., Colonna, Zinni &quot;Disposizioni per la promozione e il sostegno pubblico al pluralismo e all’innovazione dell’informazione e della comunicazione regionale&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);</li><li>Prosieguo esame disegno di legge n. 129 dell&#39;11/07/20107 &quot;Riordino dell&#39;Agenzia Regionale per la Tecnologia e l&#39;Innovazione (ARTI): istituzione Agenzia Regionale Strategica per l&#39;Innovazione (ARIn)&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);</li><li>Disegno di legge n. 301 del 28/12/2017 &quot;Modifica artt. 3, 9 e 12 della L.R. n. 29/2017 (legge istitutiva dell&#39;Agenzia Regionale Strategica per la Salute ed il Sociale - A.Re.S.S.)&quot; (rel. cons. Romano Giuseppe);&nbsp;</li><li>Disegno di legge n. 167 del 13/09/2016 &quot;Modifiche alla legge regionale n. 31 del 22 ottobre 2012 (Norme in materia di formazione per il lavoro)&quot; (rel. cons. Santorsola Domenico);&nbsp;</li><li>Disegno di legge 254 del 17/11/2017 “Modifiche alla L.R. n.36 del 5.12.2016. Norme di attuazione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n.192 e dei decreti del Presidente della repubblica 16 aprile 2013, n. 74 e n. 75, di recepimento della direttiva 2010/31/UE del 19 maggio 2010 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia. Istituzione del Catasto energetico regionale” (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Disegno di legge n. 259 del 17/11/2017 “Modifica ed integrazione dell’art. 4, comma 5, della L.R. 29 maggio 2017, n. 15” (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Bozzetti, Laricchia, Galante, Barone, Di Gioia, Casili, Trevisi &quot;Istituzione commissione di studio e inchiesta sulle Fondazioni culturali pugliesi e sulla Fondazione lirico-sinfonica Teatro Petruzzelli e teatri di Bari&quot; (rel. cons. Santorsola Domenico);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Borraccino &quot;Norme in materia di concreta attuazione in Puglia della legge n. 194/78&quot; (rel. cons. Romano Giuseppe);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Amati, Mazzarano, Zinni, Zullo, Cera “Integrazioni all’art. 1 dello Statuto della Regione Puglia” – in prima lettura ai sensi dell’art. 123 della Cost.- (rel. cons. Congedo Saverio);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Caroppo A., Marmo N., Damascelli, Gatta, De Leonardis, Stea, Cera &quot;Modifiche agli artt. 1, 3, 5 e 10 dello Statuto delle Regione Puglia&quot; - in prima lettura ai sensi dell’art. 123 della Cost. - (rel. cons. Congedo Saverio);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Barone, Bozzetti, Di Bari, Laricchia &quot;Modifica della legge regionale 12 maggio 2004, n. 7 (Statuto della Regione Puglia) - in prima lettura ai sensi dell’art. 123 della Cost.- (rel. cons. Congedo Saverio).</li></ol> Fri, 19 Jan 2018 10:05:18 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54772/Agenda-del-Consiglio Ambriola Angelo Agenda Agenda del Consiglio <p><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Lunedì 22 gennaio </span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,00</strong> –Seduta I Commissione - sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 292 del 21/12/2017 “Riconoscimento ai sensi dell’art. 73 comma 1 lett. e) del d.lgs. 23 giugno 2011, n. 118 di debiti fuori bilancio relativo a servizi afferenti l’Avvocatura Regionale e variazione al bilancio di previsione– Sessantottesimo provvedimento 2017&quot; (a.c. 804/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 293 del 21/12/2017 &quot;Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell&#39;art. 73 comma 1 lett. a) del d.lgs. 23 giugno 2011 n. 118. Regolarizzazione cart contrabili in favore del Tesoriere Regionale Banco di Napoli Intesa S. Paolo - mese di ottobre 2017. Sezione Competitività Filiere Agroalimentari&quot; (a.c. 805/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 294 del 21/12/2017 &quot;Riconoscimento di legittimità del debito fuori bilancio ex art. 73 c. 1 lett. a) D.Lgs. 118/2011 derivante da sentenze esecutive - sentenza n. 8729/2010 del Tribunale di Roma - Sentenza Corte d&#39;Appello di Roma n. 2166 del 31/03/2017 Regione Puglia c/ LIVI s.r.l. - Pietre nere s.r.l. - Mediocredito Italiano s.p.a. - Mps Capital Services Banca per le Imprese s.p.a. Atto di precetto&quot; (a.c. 806/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 295 del 21/12/2017 “Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 73 comma 1 lett. a) del d.lgs. 23 giugno 2011 n. 118 – Sentenza esecutiva del Tribunale di Bari – Sezione I Civile – n. 2344/2017” (a.c. 807/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 296 del 21/12/2017 “Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 73 comma 1 lett. a) del d.lgs. 23 giugno 2011 n. 118 – Sentenza della corte Di Appello di Bari n. 48/2016.&quot; (a.c. 808/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 297 del 21/12/2017 &quot;Comune di Apricena/ Regione Puglia (Sentenza n. 776/201/ del Tar Puglia Bari). Pagamento spese legali. Debito fuori bilancio riconosciuto con L.R. n. 32/2015. Variazione di bilancio ex art. 51 D.Lgs. n. 118/2011&quot; (a.c. 809/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 300 del 28/12/2017 &quot;Riconoscimentro di debiti fuori bilancio ai sensi dell&#39;art. 73 comma 1 lett. a) del d.lgs. 23/06/2011 n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili/schemi di bilancio delle regioni, degli enti locali/loro organismi, a norma degli art. 1/2 L. 5/05/09 n. 42), come modificato D.L. 10/08/2014 n. 126. Sentenza n. 4659 del 11.10.2017 del Tribunale di Bari 1^ Sezione Civile&quot; (a.c. 812/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">;</span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Parere finanziario al DDL n. 115 del 27/06/2017 &quot;Tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero energetico dei rifiuti solidi&quot; (a.c. 599/A)</span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">.</span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">I lavori della I Commissione proseguiranno con l’audizione dei ricercatori ‘FIR’ dell’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’, del Politecnico di Bari, dell’Università degli studi di Foggia e dell’Università del Salento, in presenza dell’Assessore Mazzarano.</span></li></ul><p style="text-align: justify;"><br /></p><ul><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta IV Commissione - sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Esame DDL n. 299 del 21/12/2017 “Disposizioni in materia di semplificazione amministrativa e di rafforzamento della capacità competitiva delle imprese turistiche”. </span></li></ol><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Martedì 23 gennaio</span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Alle </span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">11,00</span></strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"> – Seduta congiunta II e IV Commissione </span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">- sala Guaccero </span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Audizioni delle associazioni agricole e delle associazioni ambientaliste sulla proposta di legge a firma del Consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell’incolumità pubblica e dell’ordine economico”.</span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,30</strong> - Seduta II Commissione - sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;">Audizione richiesta dai Consiglieri del Gruppo Movimento 5 Stelle, dell’Avv. Raffaella Maria Candela e del Dott. Roberto Venneri su: “Parere dei Responsabili della Prevenzione della Corruzione di AQP e Regione sulla nomina del Presidente di Acquedotto Pugliese S.p.A a Direttore Generale”.&nbsp;&nbsp; </span></span></li></ol><p style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">&nbsp;</span></p> Thu, 18 Jan 2018 16:58:07 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54744/Identita-di-genere-e-discriminazioni--le-audizioni-sul-disegno-di-legge-nelle-Commissioni-congiunte Sgambati Patrizia Commissioni Identità di genere e discriminazioni, le audizioni sul disegno di legge nelle Commissioni congiunte <p>Cominciato con le audizioni il percorso del disegno di legge che contiene &quot;Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall&#39;orientamento sessuale o dell&#39;identità di genere&quot; nella VII Commissione consiliare in seduta congiunta con la III e VI Commissione.</p> <p>Si tratta di una iniziativa legislativa che mira a favorire il raggiungimento dell’uguaglianza e delle pari opportunità tra le persone a prescindere dal loro orientamento sessuale, identità di genere o condizione sociale. Tutto in coerenza con la legislazione nazionale ed europea in materia di diritti fondamentali nonché in attuazione dei principi costituzionali di uguaglianza formale e sostanziale e pieno sviluppo della persona umana.</p> <p>Otto articoli per consentire ad ogni persona, dall’identità di genere o dalle condizioni intersessuali, la libera espressione e manifestazione del proprio orientamento sessuale e della propria identità di genere e per prevenire e superare le situazioni anche potenziali di discriminazione garantendo il diritto all’autodeterminazione. &nbsp;&nbsp;</p> <p>Pur condividendo la sostanza della legge l’Uciim Puglia ha espresso alcune perplessità condivise dai docenti che fanno parte dell’associazione, sul conflitto di competenze con la legislazione statale. La Regione è stata sollecitata ad attenersi strettamente alle direttive ministeriali.<br /> Apprezzamenti sono arrivati dalla Consulta regionale (Vera Guelfi), dal Cug regionale (Magda Terrevoli) e dal Garante per i minori (Ludovico Abbaticchio), con la sollecitazione di tenere in conto la necessità della presenza di questi organismi e del loro prezioso contributo, nell’ambito dell’Osservatori regionale sulle discriminazioni e le violenze determinate nell’orientamento sessuale e dall’identità di genere.</p> <p>Qualche perplessità è stata espressa dal Forum associazioni familiari (presidente Ludovica Carli), che ha parlato di una platea troppo specifica dei discriminati, oltre ad aver manifestato rilievi di carattere tecnico, legati ai limiti dettati dalla Costituzione e dalla legge dello Stato con le quale il ddl sembrerebbe confliggere. </p> <p>Arcigay, invece ha espresso il pieno sostegno perché la legge colma un vulnus, una assenza a livello nazionale su queste materie.<br /> <br /> </p> Thu, 18 Jan 2018 14:49:33 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54735/III-commissione--si-a-modifiche-regolamenti-dipendenze-patologiche-e-per-raccordo-redditi-inclusione-e-dignita Lorusso Vincenzo Commissioni III commissione: sì a modifiche regolamenti dipendenze patologiche e per raccordo redditi inclusione e dignità La III commissione consiliare ha espresso parere favorevole sulla Deliberazione n. 2262 del 21/12/2017 “Approvazione schema di r.r. ‘Modifiche urgenti al r.r. 11 aprile 2017, n. 10 Determinazione dei requisiti strutturali e organizzativi per l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture e dei servizi per la prevenzione, la cura, la riabilitazione e l’assistenza a persone con problemi di uso, abuso o dipendenza da sostanze o comunque affette una dipendenza patologica. Fabbisogno’” e sulla Deliberazione n. 2275 del 21/12/2017 “L.r. 14 marzo 2016, n. 3 ‘Reddito di dignità regionale e politiche per l’inclusione sociale attiva’ e d.lgs. n. 147/2017 di disciplina del ReI – Reddito di Inclusione. Modifiche al reg. r. n. 8 del 23 giugno 2016 attuativo di disciplina del ReD - Reddito di Dignità. Approvazione dello schema di regolamento attuativo della legge regionale, ai sensi dell’art. 44 della l.r. n. 7/2004” (a.c. 97/B). <br />Il primo provvedimento (parere favorevole all’unanimità) è stato approvato allegando alcune richieste di modifiche e integrazioni al Regolamento regionale n. 10/2017 formulate da CGIL-CISL-UIL. <br />Il secondo provvedimento (parere favorevole a maggioranza) detta gli indirizzi operativi per il raccordo tra Reddito di Inclusione nazionale e il Reddito di Dignità regionale. <br /><br /> Thu, 18 Jan 2018 13:25:09 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54733/Corecom---disciplina-delle-trasmissioni-relative-all-emittenza-locale Villani Emanuela Elezioni Corecom - disciplina delle trasmissioni relative all’emittenza locale Il Corecom Puglia informa che nel periodo che intercorre tra la data di convocazione dei comizi elettorali e quella di chiusura di ciascuna campagna elettorale, le emittenti radiofoniche e televisive locali possono trasmettere messaggi politici autogestiti a pagamento, come definiti all’art. 2, comma 1, lett. d), del Codice di autoregolamentazione di cui al decreto del Ministro delle comunicazioni 8 aprile 2004. <br />Per l’accesso agli spazi relativi ai messaggi politici di cui al comma1, le emittenti radiofoniche e televisive locali devono assicurare condizioni economiche uniformi a tutti i soggetti politici. <br />Nel periodo di cui al comma 1, le emittenti radiofoniche e televisive locali che intendono diffondere i messaggi politici di cui al comma 1 sono tenute a dare notizia dell’offerta dei relativi spazi mediante un avviso da trasmettere, almeno una volta al giorno, nella fascia oraria di maggiore ascolto, per tre giorni consecutivi. <br />Nell’avviso di cui al comma 3 le emittenti radiofoniche e televisive locali informano i soggetti politici che sul proprio sito web, se esistente, e presso la propria sede, della quale viene indicato l’indirizzo fisico e quello di posta certificata, il numero telefonico e di fax, è consultabile, su richiesta di chiunque ne abbia interesse, un documento concernente: a) le condizioni temporali di prenotazione degli spazi con l’indicazione del termine ultimo entro il quale gli spazi medesimi possono essere prenotati; b) le modalità di prenotazione degli spazi; c) le tariffe per l’accesso a tali spazi quali autonomamente determinate da ogni singola emittente radiofonica e televisiva locale; d) ogni eventuale ulteriore circostanza od elemento tecnico rilevante per la fruizione degli spazi. <br />Ciascuna emittente radiofonica e televisiva locale deve tenere conto delle prenotazioni degli spazi da parte dei soggetti politici in base alla loro progressione temporale. <br /> Ai soggetti politici richiedenti gli spazi per i messaggi di cui al comma 1 devono essere riconosciute le condizioni di miglior favore praticate ad uno di essi per gli spazi acquistati. <br />Ciascuna emittente radiofonica e televisiva locale è tenuta a praticare, per i messaggi di cui al comma 1, una tariffa massima non superiore al 70% del listino di pubblicità tabellare. I soggetti politici interessati possono richiedere di verificare in modo documentale i listini tabellari in relazione ai quali sono state determinate le condizioni praticate per l’accesso agli spazi per i messaggi di cui al comma 1. <br />Nel caso di diffusione di spazi per i messaggi di cui al comma 1 differenziati per diverse aree territoriali dovranno essere indicate anche le tariffe praticate per ogni area territoriale. <br />La prima messa in onda dell’avviso di cui ai commi 3 e 4 costituisce condizione essenziale per la diffusione dei messaggi politici autogestiti a pagamento in periodo elettorale. <br />Per le emittenti radiofoniche locali i messaggi di cui al comma 1 devono essere preceduti e seguiti da un annuncio in audio del seguente contenuto: “messaggio elettorale a pagamento”, con l’indicazione del soggetto politico committente. <br /> Per le emittenti televisive locali i messaggi di cui al comma 1 devono recare in sovrimpressione per tutta la loro durata la seguente dicitura: “messaggio elettorale a pagamento”, con l’indicazione del soggetto politico committente. <br />Le emittenti radiofoniche e televisive locali non possono stipulare contratti per la cessione di spazi relativi ai messaggi politici autogestiti a pagamento in periodo elettorale in favore di singoli candidati per importi superiori al 75% di quelli previsti dalla normativa in materia di spese elettorali ammesse per ciascun candidato. <br /> <br /> Thu, 18 Jan 2018 12:28:45 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54732/Corecom---comunicazione-dei-soggetti-politici Villani Emanuela Elezioni Corecom – comunicazione dei soggetti politici Il Corecom Puglia comunica che fino al giorno di presentazione delle candidature, i soggetti politici interessati a trasmettere i messaggi autogestiti comunicano, preferibilmente tramite posta elettronica certificata o anche a mezzo telefax, alle emittenti locali e ai competenti Comitati regionali per le comunicazioni le proprie richieste, indicando il responsabile elettorale e i relativi recapiti, la durata dei messaggi, nonché dichiarando di presentare candidature in collegi o circoscrizioni che interessino almeno un quarto degli elettori chiamati alle consultazioni. A tale fine, possono anche essere utilizzati i modelli MAG/3/EN resi disponibili sul sito web dell’Autorità, ai sensi di quanto previsto dalla delibera AGCOM n.1/18/CONS- art. 13- comma 2. <br /> <br /> Thu, 18 Jan 2018 12:25:52 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54731/I-lavori-della-II-e-IV-Commissione Villani Emanuela Commissioni I lavori della II e IV Commissione Le Commissioni affari generali e agricoltura riunite in seduta congiunta, hanno incardinato la proposta di legge in materia di danni provocati dalla fauna selvatica e di tutela dell’incolumità pubblica e programmato per martedì 23 gennaio le audizioni dei rappresentanti delle organizzazioni agricole. <br /> Thu, 18 Jan 2018 12:16:53 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54716/Agenda-del-Consiglio Villani Emanuela Agenda Agenda del Consiglio <strong>Domani, giovedì 18 gennaio </strong><br /> <ul><li><strong>Alle ore 10,45</strong> – Seduta congiunta II e IV Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>PDL a firma del consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell&#39;incolumità pubblica e dell&#39;ordine economico”. </li></ol> <ul><li><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta III Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>Deliberazione n. 2262 del 21/12/2017 “Approvazione schema di r.r. ‘Modifiche urgenti al r.r. 11 aprile 2017, n. 10 Determinazione dei requisiti strutturali e organizzativi per l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture e dei servizi per la prevenzione, la cura, la riabilitazione e l’assistenza a persone con problemi di uso, abuso o dipendenza da sostanze o comunque affette una dipendenza patologica. Fabbisogno’”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia; </li><li>Deliberazione n. 2275 del 21/12/2017 “L.r. 14 marzo 2016, n. 3 ‘Reddito di dignità regionale e politiche per l’inclusione sociale attiva’ e d.lgs. n. 147/2017 di disciplina del ReI – Reddito di Inclusione. Modifiche al reg. r. n. 8 del 23 giugno 2016 attuativo di disciplina del ReD - Reddito di Dignità. Approvazione dello schema di regolamento attuativo della legge regionale, ai sensi dell’art. 44 della l.r. n. 7/2004”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia. </li></ol><ul><li> <strong>Alle ore 12,30</strong> – Seduta congiunta III, VI e VII Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>Audizioni sul DDL n. 253 del 14/11/2017 avente ad oggetto “Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere”. </li></ol> <br /><strong>Lunedì 22 gennaio </strong><ul><li><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta IV Commissione - sala Guaccero </li></ul><ol><li>Esame DDL n. 299 del 21/12/2017 “Disposizioni in materia di semplificazione amministrativa e di rafforzamento della capacità competitiva delle imprese turistiche”. </li></ol>&nbsp; Wed, 17 Jan 2018 15:01:54 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54715/Don-Ciotti-ospite-della-Commissione-di-studio-e-di-inchiesta-sulla-criminalita Sgambati Patrizia Commissioni Don Ciotti ospite della Commissione di studio e di inchiesta sulla criminalità <p><span style="font-size: 14pt;">La Commissione consiliare di studio e di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia, nell’ambito del percorso di approfondimento congiunto delle tematiche da sviluppare in sede di elaborazione della proposta di legge sulla legalità e l’antimafia sociale, ha incontrato il presidente dell’associazione Libera, don Luigi Ciotti ed i referenti nazionale e regionale dell’associazione nazionale “Familiari vittime di mafia”.</span></p> <p><span style="font-size:14.0pt;line-height:107%">Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi relativi allo studio sull’impatto della criminalità comune ed organizzata sul territorio pugliese e la necessità di rafforzare la promozione della cultura della legalità nell’ambito della collaborazione nella promozione della “Giornata dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” prevista per il 21 marzo prossimo. La giornata dedicata alla massima sensibilizzazione sul tema dell’antimafia, si terrà a Foggia, così come annunciato dalla presidente della Commissione.</span></p> <p><span style="font-size:14.0pt;line-height:107%">Don Luigi Ciotti ha ricordato l’importanza dell’impegno che rende grandi, perché non bisogna pensare che tocca sempre a altri. Secondo il presidente di Libera, la responsabilità deve essere dei cittadini e della politica che nasce per governare le città all’etica, nasce come servizio per il bene comune.</span></p> <p><span style="font-size:14.0pt;line-height:107%">Don Ciotti chiede chiarezza alla comunità e impegno verso la legalità, quella legalità che ci hanno rubato, che hanno svuotato del sui significato profondo, quella legalità come strumento per raggiungere dei valori. </span></p> <p><span style="font-size:14.0pt;line-height:107%">Proseguendo nel suo intervento Don Ciotti ha sottolineato il ruolo di Libera, associazione apolitica ed apartitica ed ha ricordato come il 21 marzo sia una giornata che nasce dal dovere verso coloro che hanno perso la vita.</span></p> <p><span style="font-size:14.0pt;line-height:107%">Ai lavori della Commissione ha partecipato anche Il presidente della Regione Puglia il quale nel suo intervento ha annunciato l’intendimento della Giunta di istituire una struttura permanente che possa continuare il lavoro intrapreso da Stefano Fumarulo (il dirigente del settore delle politiche per le migrazioni e l’antimafia sociale, morto prematuramente). </span></p> <p><span style="font-size:14.0pt;line-height:107%">Dal vicepresidente del Consiglio è stato espresso il ringraziamento a don Ciotti e la condivisione piena del progetto del Governo della Regione Puglia sul tema della legalità.</span></p> Wed, 17 Jan 2018 14:25:13 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54702/I-lavori-della-V-commissione Racanelli Mariantonietta Sedute Consiglio I lavori della V commissione La V commissione consiliare ha incardinato il disegno di legge riguardante la nuova disciplina generale in materia di attività estrattive e programmato per la prossima seduta le audizioni di ANCI e delle associazioni di categoria dei soggetti interessati. Wed, 17 Jan 2018 11:00:50 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54594/Elezioni-politiche-4-marzo-2018---Par-condicio Villani Emanuela Elezioni Elezioni politiche 4 marzo 2018 – Par condicio Il CORECOM Puglia rende noto che dalla data di convocazione dei comizi elettorali – 29 dicembre 2017 – e fino alla chiusura delle operazioni di voto – 4 marzo 2018 – è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quella effettuata in forma impersonale ed indispensabile per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni. <br /> Tue, 16 Jan 2018 19:25:00 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54690/Agenda-del-Consiglio Ambriola Angelo Agenda Agenda del Consiglio <p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Domani 17 gennaio </span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,00 </strong>– Seduta V Commissione – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 142 del 11/07/2017 “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva” </span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 11,30</strong> – Commissione d’inchiesta sulla criminalità – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Audizioni del Presidente dell’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, Don Luigi Ciotti, e dei referenti nazionale e regionale dell’Associazione nazionale “Familiari vittime di mafia”, dott.ssa Daniela Marcone e dott. Alessandro Tedesco. </span></li></ol><p style="text-align: justify;"><br /><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Giovedì 18 gennaio </strong></span></span></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,45</strong> – Seduta congiunta II e IV Commissione – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell&#39;incolumità pubblica e dell&#39;ordine economico”.</span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta III Commissione – sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Deliberazione n. 2262 del 21/12/2017 “Approvazione schema di r.r. ‘Modifiche urgenti al r.r. 11 aprile 2017, n. 10 Determinazione dei requisiti strutturali e organizzativi per l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture e dei servizi per la prevenzione, la cura, la riabilitazione e l’assistenza a persone con problemi di uso, abuso o dipendenza da sostanze o comunque affette una dipendenza patologica. Fabbisogno’”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Deliberazione n. 2275 del 21/12/2017 “L.r. 14 marzo 2016, n. 3 ‘Reddito di dignità regionale e politiche per l’inclusione sociale attiva’ e d.lgs. n. 147/2017 di disciplina del ReI – Reddito di Inclusione. Modifiche al reg. r. n. 8 del 23 giugno 2016 attuativo di disciplina del ReD - Reddito di Dignità. Approvazione dello schema di regolamento attuativo della legge regionale, ai sensi dell’art. 44 della l.r. n. 7/2004”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia. </span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,30 </strong>– Seduta congiunta III, VI e VII Commissione – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Audizioni sul DDL n. 253 del 14/11/2017 avente ad oggetto “Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere”. </span></li></ol> Tue, 16 Jan 2018 16:55:55 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54687/Consiglio-regionale---seduta-conclusa Racanelli Mariantonietta Sedute Consiglio Consiglio regionale - seduta conclusa I lavori del Consiglio regionale sono stati aggiornati alla seduta programmata per il 25 gennaio. I lavori sono stati interrotti per mancanza del numero legale sulla votazione di un emendamento all’articolo 1 della legge di riordino dell’ARTI, rinominata ARIn.&nbsp; Tue, 16 Jan 2018 15:52:17 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54685/Consiglio-regionale-approva-legge-su-Taranto Lorusso Vincenzo Consiglio regionale Consiglio regionale approva legge su Taranto Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza (32 voti favorevoli e 8 contrari) il disegno di legge “Indirizzi per lo sviluppo la sostenibilità ambientale e la coesione economica e sociale del territorio di Taranto”. <br />Con questo provvedimento la Regione intende affrontare nei limiti delle proprie competenze, il tema del futuro dello sviluppo urbano e della comunità territoriale del capoluogo ionico, sostenendo l&#39;accelerazione di processi di riposizionamento economico e produttivo, sociale e culturale della città. Per questo si intendono mettere a disposizione della Comunità tarantina ogni sforzo ed azione di governo, ordinaria e straordinaria, in grado di promuovere uno sviluppo diverso, basato sulla fiducia e la speranza di un futuro migliore. <br />La legge si propone di valorizzare il potenziale di sviluppo e le risorse locali, mediante la promozione e l’integrazione di filiere produttive di vario genere, di attrarre investimenti strutturali esterni, di internazionalizzare le PMI, di migliorare le condizioni di accesso al credito da parte delle imprese locali, di programmare infrastrutture e servizi avanzati in grado di far emergere nuovi fattori competitivi per lo sviluppo economico ed occupazionale e che favoriscano l’interconnessione tra porti e aeroporti. In questo contesto sono previsti anche il sostegno alle start-up innovative attraverso la parziale copertura delle spese di costituzione e dei costi per l’accesso al credito; l’accompagnamento dei potenziali imprenditori; la creazione di un fondo di venture capital per l’acquisizione di partecipazioni in imprese innovative e misure di stimolo e supporto di iniziative di crowdfunding. Un apposito regolamento regionale fisserà modalità e criteri per l’erogazione dei contributi e per la stipula di contratti. La Giunta ragionale viene delegata, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge, ad adottare il Piano Strategico denominato “Taranto Futuro prossimo”. <br />Tra gli obiettivi emergono la ricollocazione, riqualificazione e riassunzione di lavoratori inoccupati e disoccupati di lunga durata o licenziati, la semplificazione delle procedure autorizzative ambientali per le attività economiche non inquinanti, la tutela e valorizzazione delle risorse urbane e del paesaggio, la rigenerazione urbana e la diffusione di sistemi di produzione dell’energia da fonte rinnovabile. <br />Nel testo della legge è specificato che la Giunta regionale si impegna a migliorare le condizioni sanitarie della comunità tarantina, attraverso il potenziamento dell’offerta integrata dei servizi sanitari e socio-sanitari e di prevenzione delle patologie oncologiche, a rimuovere i limiti assunzionali in ambito sanitario limitatamente ai presidi ospedalieri, per favorire i processi di potenziamento dell’offerta integrata socio-sanitaria, a derogare agli effetti del Patto di stabilità interno per il comune di Taranto affinché possa fronteggiare le emergenze presenti. <br />La Giunta regionale relazionerà, trascorso un anno dall’entrata in vigore della legge, al Consiglio regionale sullo stato di attuazione della normativa. Successivamente questo adempimento avrò luogo entro il 31 marzo di ciascun anno. <br /> Tue, 16 Jan 2018 15:48:56 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54682/Consiglio-regionale--approvata-la-legge-che-valorizza-i-rituali-festivi-legati-al-fuoco Villani Emanuela Sedute Consiglio Consiglio regionale: approvata la legge che valorizza i rituali festivi legati al fuoco Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza, con 34 voti favorevoli 7 contrari e un astenuto, la proposta di legge contenente interventi per la valorizzazione dei rituali festivi legati al fuoco. <br />Obiettivo del provvedimento è di contribuire ad assicurare un maggior rispetto del patrimonio culturale e folkloristico legato ai riti del fuoco, diffondendone soprattutto il valore umano. <br />Con questa legge si punta anche ad accrescere la consapevolezza a livello locale, nazionale e internazionale, dell’importanza di tali manifestazioni che favoriscono la diffusione della cultura e la conoscenza delle tradizioni e del territorio della nostra regione. <br />E’ prevista l’istituzione di un apposito Registro dei rituali festivi legati al fuoco che si svolgono sul territorio pugliese, di cui si occuperà la struttura regionale competente in materia di turismo, affidando alla Giunta regionale il compito di definire i criteri e le modalità ai quali far riferimento per l’inserimento nel registro dei soggetti aventi titolo. E’ stato assegnato un contributo da stanziare in bilancio anno per anno (100 mila quelli per il 2018) per concorrere all’organizzazione dei rituali festivi legati al fuoco, inseriti nel registro, dando priorità a tutte quelle iniziative dirette a realizzare circuiti fra manifestazioni storiche di interesse locale e rappresentazioni che si propongono di coinvolgere città italiane ed europee con le loro tradizioni e culture. <br /> Tue, 16 Jan 2018 14:27:56 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54681/Consiglio-regionale--avviati-i-lavori Villani Emanuela Sedute Consiglio Consiglio regionale: avviati i lavori Avviati i lavori del Consiglio regionale con l’esame del testo abbinato delle due proposte di legge di modifica alla legge di contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico. <br />All’esame dell’Aula giungono anche il disegno di legge di modifica alla legge in materia di formazione per il lavoro, il disegno di legge di istituzione dell’Agenzia regionale strategica per l’innovazione, la proposta di legge per la valorizzazione dei rituali festivi legati al fuoco ed infine il disegno di legge contenente indirizzi per lo sviluppo e la coesione economica e sociale del territorio di Taranto. <br />Il presidente del Consiglio regionale in apertura dei lavori ha informato delle decisioni assunte in merito all’ordine dei lavori con riferimento alle prossime sedute consiliari. In quella del 25 gennaio l’Aula proseguirà l’esame delle leggi iscritte all’ordine del giorno per poi assumere una pausa in concomitanza con le elezioni politiche. Prossima seduta del Consiglio il 9 marzo. <br /> Tue, 16 Jan 2018 13:36:52 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54678/-Presi-in-ortaggio--Presentazione-del-volume-il-24-gennaio-a-Villa-La-Rocca Ambriola Angelo Biblioteca “Presi in ortaggio” Presentazione del volume il 24 gennaio a Villa La Rocca Mercoledì 24 gennaio 2018 alle ore 17.00, presso Villa La Rocca, in via Celso Ulpiani 27 a Bari, sarà presentato il volume “Presi in ortaggio. Otto prodotti straordinari della biodiversità pugliese” di Massimiliano Renna e Pietro Santamaria. <br />L’iniziativa è promossa dalla Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia e dall’Accademia Pugliese delle Scienze, in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili Sezione Sud Est. <br />Il libro edito dall’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, è stato realizzato nell’ambito di BiodiverSO, un progetto mirato alla salvaguardia della biodiversità delle specie orticole pugliesi. <br />Per la sua consultazione, ed eventuali approfondimenti di studi e ricerca, il volume è stato inserito nella sezione Cultura dell’Ambiente di “Teca del Mediterraneo” – Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia. <br />Aprirà i lavori Anna Vita Perrone - Dirigente presso la Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia. Interverranno: Vittorio Marzi - Presidente dell’Accademia dei Georgofili, Sezione Sud Est, Pietro Vicenti - Medico nutrizionista, Pietro Santamaria - Professore associato del Settore Scientifico Disciplinare AGR04 – “Orticoltura e Floricoltura” presso il Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali dell’Università di Bari, coordinatore del Progetto BiodiverSO, Massimiliano Renna - Ricercatore del Settore Scientifico Disciplinare AGR04 – “Orticoltura e Floricoltura” presso il Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali dell’Università di Bari. <br />Modererà Eugenio Scandale – Presidente Accademia Pugliese delle Scienze. <br />Nella stessa giornata di presentazione saranno distribuite alcune copie gratuite del volume./comunicato <br />&lt; Tue, 16 Jan 2018 11:45:26 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54665/Agenda-del-Consiglio Ambriola Angelo Agenda Agenda del Consiglio <p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Domani 16 gennaio </span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,30</strong> – Seduta Consiglio regionale – Aula consiliare </span></span></li></ul><p style="text-align: justify; margin-left: 40px;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Ordine del giorno allegato</span></p><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Mercoledì 17 gennaio </span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,00 </strong>– Seduta V Commissione – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 142 del 11/07/2017 “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva” </span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 11,30</strong> – Commissione d’inchiesta sulla criminalità – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Audizioni del Presidente dell’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, Don Luigi Ciotti, e dei referenti nazionale e regionale dell’Associazione nazionale “Familiari vittime di mafia”, dott.ssa Daniela Marcone e dott. Alessandro Tedesco. </span></li></ol><p style="text-align: justify;"><br /><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Giovedì 18 gennaio </strong></span></span></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,30</strong> – Seduta congiunta II e V Commissione - sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Deliberazione n. 1392 del 30/08/2017 “Schema di regolamento del ‘Nucleo di Vigilanza Ambientale della Regione Puglia’ – adozione”. </span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 10,45</strong> – Seduta congiunta II e IV Commissione – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell&#39;incolumità pubblica e dell&#39;ordine economico”.</span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta III Commissione – sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Deliberazione n. 2262 del 21/12/2017 “Approvazione schema di r.r. ‘Modifiche urgenti al r.r. 11 aprile 2017, n. 10 Determinazione dei requisiti strutturali e organizzativi per l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture e dei servizi per la prevenzione, la cura, la riabilitazione e l’assistenza a persone con problemi di uso, abuso o dipendenza da sostanze o comunque affette una dipendenza patologica. Fabbisogno’”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Deliberazione n. 2275 del 21/12/2017 “L.r. 14 marzo 2016, n. 3 ‘Reddito di dignità regionale e politiche per l’inclusione sociale attiva’ e d.lgs. n. 147/2017 di disciplina del ReI – Reddito di Inclusione. Modifiche al reg. r. n. 8 del 23 giugno 2016 attuativo di disciplina del ReD - Reddito di Dignità. Approvazione dello schema di regolamento attuativo della legge regionale, ai sensi dell’art. 44 della l.r. n. 7/2004”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia. </span></li></ol><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,30 </strong>– Seduta congiunta III, VI e VII Commissione – sala Guaccero </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Audizioni sul DDL n. 253 del 14/11/2017 avente ad oggetto “Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere”. </span></li></ol> Mon, 15 Jan 2018 15:43:07 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54638/Elezioni-politiche-2018---Comunicazione-del-Corecom Villani Emanuela Elezioni Elezioni politiche 2018 - Comunicazione del Corecom La presidente del Corecom Puglia Lorena Saracino, rende noto che dal giorno 22 gennaio, al fine di adempiere agli obblighi derivanti dalla L.28/00 e in attuazione della delibera AGCOM n.1/18/CONS, il Comitato Regionale per le Comunicazioni è convocato in seduta permanente. <br /> Fri, 12 Jan 2018 14:51:59 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54637/Corecom---disciplina-delle-trasmissioni-relative-all-emittenza-locale---seconda-parte Villani Emanuela Elezioni Corecom - disciplina delle trasmissioni relative all’emittenza locale – seconda parte Il Corecom Puglia comunica che i programmi di comunicazione politica, come definiti all’art. 2, comma 1, lett. c), del Codice di autoregolamentazione di cui al decreto del Ministro delle comunicazioni 8 aprile 2004, che le emittenti radiofoniche e televisive locali intendono trasmettere tra l’entrata in vigore della presente delibera e la chiusura delle campagne elettorali devono consentire una effettiva parità di condizioni tra i soggetti politici competitori, anche con riferimento alle fasce orarie e al tempo di trasmissione. In rapporto al numero dei partecipanti e agli spazi disponibili, il principio delle pari opportunità tra gli aventi diritto può essere realizzato, oltre che nell’ambito della medesima trasmissione, anche nell’ambito di un ciclo di più trasmissioni, purché ciascuna di queste abbia analoghe opportunità di ascolto. La parità di condizioni di cui al comma 1 deve essere riferita: <br />a) nel periodo intercorrente tra la data di convocazione dei comizi elettorali e la data di presentazione delle candidature, ai soggetti politici di cui all’art. 2, comma 1; <br />b) nel periodo intercorrente tra la data di presentazione delle candidature e quella di chiusura delle campagne elettorali, ai soggetti politici di cui all’art. 2, comma 2. <br /> <br /> L’eventuale assenza di un soggetto politico non pregiudica l’intervento nelle trasmissioni degli altri soggetti, ma non determina un aumento del tempo ad essi spettante. In tali casi, nel corso della trasmissione è fatta esplicita menzione delle predette assenze. Le trasmissioni di comunicazione politica sono collocate in contenitori con cicli a cadenza di due settimane dalle emittenti televisive locali all’interno della fascia oraria compresa tra le ore 7:00 e le ore 24:00 e dalle emittenti radiofoniche locali all’interno della fascia oraria compresa tra le ore 7:00 e le ore 1:00 del giorno successivo, in modo da garantire l’applicazione dei princìpi di equità e di parità di trattamento tra i soggetti politici anche attraverso analoghe opportunità di ascolto. <br />Ove possibile, tali trasmissioni sono diffuse con modalità che ne consentano la fruizione anche ai non udenti. I calendari delle predette trasmissioni sono comunicati almeno sette giorni prima, tramite posta elettronica certificata, al competente Comitato regionale per le comunicazioni. Le eventuali variazioni dei predetti calendari sono tempestivamente comunicate al predetto organo. <br /> È possibile realizzare trasmissioni di comunicazione politica anche mediante la partecipazione di giornalisti che rivolgono domande ai partecipanti, assicurando, comunque, imparzialità e pari opportunità nel confronto tra i soggetti politici. <br />Le trasmissioni di comunicazione politica sono sospese dalla mezzanotte del penultimo giorno precedente le votazioni./comunicato&nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp; &nbsp;&nbsp;<br /> Fri, 12 Jan 2018 14:48:47 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54636/Corecom---disciplina-delle-trasmissioni-relative-all-emittenza-locale Villani Emanuela Elezioni Corecom - disciplina delle trasmissioni relative all’emittenza locale Il Corecom Puglia comunica che nei programmi di informazione, come definiti all’art. 2, comma 1, lett. b), del Codice di autoregolamentazione di cui al decreto del Ministro delle comunicazioni 8 aprile 2004, le emittenti locali devono garantire il pluralismo, attraverso la parità di trattamento, l’obiettività, la correttezza, la completezza, la lealtà, l’imparzialità, l’equità e la pluralità dei punti di vista; a tal fine, quando vengono trattate questioni relative alle consultazioni elettorali, deve essere assicurato l’equilibrio tra i soggetti politici secondo quanto previsto dall’art. 11-quater della legge 22 febbraio 2000, n. 28, e dal citato Codice di autoregolamentazione. Resta comunque salva per l’emittente la libertà di commento e di critica, che, in chiara distinzione tra informazione e opinione, salvaguardi comunque il rispetto delle persone. Le emittenti locali a carattere comunitario, come definite all’art. 2, comma 1, lett. n), del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, possono esprimere i principi di cui sono portatrici./comunicato <br /> <br /> Fri, 12 Jan 2018 14:45:26 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54635/Comunicazione-del-Corecom-a-tutte-le-emittenti-radiofoniche-e-televisive Villani Emanuela Elezioni Comunicazione del Corecom a tutte le emittenti radiofoniche e televisive Il Corecom Puglia informa che sulla G.U. del giorno 11 gennaio c.a , n. 8, è stata pubblicata la delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 1/18/CONS recante “ Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica fissate per il giorno 4 marzo 2018”. <br /> <br />La citata delibera è entrata in vigore il giorno della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana ed è disponibile nel sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni www.agcom.it e sul portale web del Corecom Puglia corecom.consiglio.puglia.it <br /> <br />Entro il quinto giorno successivo alla data di entrata in vigore del presente provvedimento, le emittenti radiofoniche e televisive locali aventi sede legale nel territorio della Regione Puglia che intendono trasmettere messaggi politici autogestiti a titolo gratuito (MAG), nel corso di detta campagna elettorale rendono pubblico il loro intendimento mediante un comunicato da trasmettere almeno una volta nella fascia di maggiore ascolto. Nel comunicato l’emittente locale informa i soggetti politici che presso la sua sede è depositato un documento che può essere reso disponibile anche sul sito web dell’emittente, recante l’indicazione dell’indirizzo, del numero telefonico e della persona da contattare, concernente la trasmissione dei messaggi, il numero massimo dei contenitori predisposti, la collocazione nel palinsesto, gli standard tecnici richiesti e il termine di consegna per la trasmissione del materiale autoprodotto. <br />A tal fine, le emittenti possono anche utilizzare i modelli MAG/1/EN resi disponibili sul sito web dell’AGCOM www.agcom.it e sul portale web del Corecom Puglia corecom.consiglio.puglia.it <br /> <br />Le emittenti devono inviare, tramite posta elettronica certificata, al Corecom Puglia, che ne informa l’Autorità, il documento precitato, possibilmente con almeno cinque giorni di anticipo, nonché ogni variazione successivamente apportata al documento stesso con riguardo al numero dei contenitori e alla loro collocazione nel palinsesto. A tal fine, le emittenti possono anche utilizzare i modelli MAG/2/EN. <br /> <br />Le emittenti radiofoniche e televisive locali che intendono diffondere messaggi politici autogestiti a titolo oneroso- MAP- sono tenute a dare notizia dell’offerta dei relativi spazi mediante un avviso da trasmettere, almeno una volta al giorno, nella fascia di maggiore ascolto, per tre giorni consecutivi. <br />Nell’avviso le emittenti radiofoniche e televisive locali informano i soggetti politici che presso la propria sede, della quale viene indicato l’indirizzo, il numero telefonico e di fax, è depositato un documento, consultabile su richiesta da chiunque ne abbia interesse, concernente le condizioni dei MAP. <br /> <br />La prima messa in onda dell’avviso di diffusione costituisce condizione essenziale per la diffusione dei messaggi politici autogestiti a pagamento in periodo elettorale. <br /> <br /> Per le emittenti radiofoniche locali i messaggi devono essere preceduti e seguiti da un annuncio in audio del seguente contenuto: “Messaggio elettorale a pagamento”, con l’indicazione del soggetto politico committente. <br /> <br />Per le emittenti televisive locali i messaggi devono recare in sovrimpressione per tutta la loro durata la seguente dicitura: “Messaggio elettorale a pagamento”, con l’indicazione del soggetto politico committente. <br /> <br /> Le emittenti radiofoniche e televisive locali non possono stipulare contratti per la cessione di spazi relativi ai messaggi politici autogestiti a pagamento in periodo elettorale in favore di singoli candidati per importi superiori al 75% di quelli previsti dalla normativa in materia di spese elettorali ammesse per ciascun candidato. <br /> <br />Fino al giorno di presentazione delle candidature, i soggetti politici interessati a trasmettere i suddetti messaggi autogestiti comunicano, preferibilmente tramite posta elettronica certificata o anche a mezzo telefax, alle emittenti locali e ai competenti Comitati regionali per le comunicazioni le proprie richieste, indicando il responsabile elettorale e i relativi recapiti, la durata dei messaggi, nonché dichiarando di presentare candidature in collegi o circoscrizioni che interessino almeno un quarto degli elettori chiamati alle consultazioni. A tale fine, possono anche essere utilizzati i modelli MAG/3/EN resi disponibili sul sito web dell’Autorità e sul portale web del Corecom Puglia <br /> <br />Resta inteso che il Corecom Puglia, come è sua consuetudine, è a completa disposizione per ogni eventuale richiesta di chiarimento e consulenza previsto dalla normativa regolatrice vigente in materia, al numero telefonico 080 5402462- mail: uff.corecom@consiglio. puglia.it. <br /> <br /> <br /> Fri, 12 Jan 2018 14:41:11 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54633/Sesto-appuntamento-di--Pillole-di--Sicurezza---all-Istituto-Comprensivo--Don-Tonino-Bello--di-Bitonto Villani Emanuela Biblioteca Sesto appuntamento di “Pillole di… Sicurezza!” all’Istituto Comprensivo “Don Tonino Bello” di Bitonto Continuano gli incontri formativi del progetto “Pillole di… Sicurezza!”, rivolto a docenti, studenti e genitori sul tema dell’Educazione alla Sicurezza Stradale, promosso dal Consiglio regionale della Puglia nell’ambito delle iniziative rivolte alle scuole stabilite dal Piano della Comunicazione Istituzionale. L’iniziativa è ideata e organizzata dall’ANSI Bari, con lo scopo di contribuire ad educare i più giovani alla responsabilità individuale nei confronti della strada, acquisendo la consapevolezza dei comportamenti rischiosi, la conoscenza del proprio ambiente, dei pericoli legati alla mobilità, il senso delle regole e il rispetto dei codici. <br />I prossimi incontri si svolgeranno il 15 gennaio, il 5 e il 6 febbraio 2018, presso l’Istituto Comprensivo “Don Tonino Bello” di Bitonto, e precisamente nelle scuole secondarie di I grado “V. Bellezza” – Palombaio e “Passariello” – Mariotto. <br />Il progetto è organizzato in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Bari - Cattedra di Anatomia e Illustrazione Scientifica, Moto Club Bari, Associazione aMichi di Michele Visaggi, Lions club Bari San Nicola, Autoclub Moving Center, Master Coach Italia e Honda Mannarini, con il patrocinio del Comune di Bari, della Prefettura e del Comando della Polizia Municipale di Bari. <br /> <br /> <br /> Fri, 12 Jan 2018 14:21:02 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54630/Il-18-gennaio-la-giornata-nazionale-del-dialetto-e-delle-lingue-locali Villani Emanuela Biblioteca Il 18 gennaio la giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali Giovedì 18 gennaio 2018, alle ore 16,00 nell’Aula del Consiglio regionale della Puglia, si svolgerà un incontro per celebrare la “Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali”, al quale parteciperanno le Pro Loco pugliesi. <br />L’iniziativa è promossa dalla Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio regionale della Puglia in collaborazione con l’Unpli Puglia, con l’obiettivo di valorizzare i dialetti e l’identità del territorio pugliese, sottolineando che lo Statuto della Regione Puglia prevede, all’art. 2 comma 1: “La Puglia riconosce la propria identità nel territorio e nelle tradizioni regionali che costituiscono risorsa da tramandare alle future generazioni”, precisa al comma 2: “Il territorio della regione Puglia è un bene da proteggere e da valorizzare in ciascuna delle sue componenti ambientale, paesaggistica, architettonica, storico culturale e rurale”, mentre all’art. 4 comma 1 è statuito che “La Regione riconosce, tutela e promuove le minoranze linguistiche presenti nel proprio territorio”. <br />Durante l’incontro, aperto alla cittadinanza, i partecipanti al concorso “Salva la tua lingua locale” declameranno le proprie poesie e leggeranno racconti nei diversi dialetti del territorio pugliese./comunicato <br /> <br /> <br /> Fri, 12 Jan 2018 13:57:32 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54627/-A-Lezione-di-Democrazia--Salvemini-e-la-Storia-del--900----quarto-appuntamento-il-17-gennaio Villani Emanuela Biblioteca “A Lezione di Democrazia. Salvemini e la Storia del ‘900” - quarto appuntamento il 17 gennaio Mercoledì 17 gennaio 2018, alle ore 15, nell’Aula del Consiglio Regionale della Puglia, si svolgerà il quarto appuntamento del progetto formativo “A Lezione di Democrazia. Salvemini e la Storia del ‘900”, promosso dalla Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio regionale della Puglia; ideato e organizzato dall’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell&#39;Italia Contemporanea, con l’ausilio dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, della Società Filosofica Italiana Bari e dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri. <br />L’incontro, rivolto ai docenti di ogni ordine e grado, rientra nella prima fase del progetto che prevede in totale 5 incontri informativi, con l’obiettivo di approfondire le tematiche legate al pensiero di Gaetano Salvemini. <br />Mercoledì 17 gennaio, si aprirà con la tavola rotonda dedicata al tema: “Interventismo e questione adriatica”. <br />Interverranno: Rosario Milano - Università “Aldo Moro” di Bari, Luciano Monzali – Università degli Studi di Bologna, Aldo Muciaccia – Ipsaic, Francesco Altamura – Fondazione Gramsci. Coordinerà Anna Gervasio – Ipsaic. <br />Saranno presentati materiali multimediali dell’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, di Rai Teche. <br />Seguirà una fase laboratoriale, per condividere strumenti e suggerimenti didattici, a cura di Anna Gervasio – Ipsaic. <br />Collaborano al progetto, l’Istituto Gaetano Salvemini – Torino, l’Università agli Studi “A. Moro” – Bari, il Comune di Molfetta, l’Associazione Casa Di Vittorio - Cerignola, la Fondazione Gramsci di Puglia – Bari e gli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado della Puglia intitolati a Gaetano Salvemini./comunicato <br /> <br /> Fri, 12 Jan 2018 10:08:05 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54620/Agenda-del-Consiglio Villani Emanuela Agenda Agenda del Consiglio <strong>Martedì 16 gennaio</strong> <ul><li><strong>Alle ore 10,30</strong> – Seduta Consiglio regionale – Aula consiliare </li></ul>Ordine del giorno allegato <br /> <br /> <br /><strong>Mercoledì 17 gennaio </strong><ul><li><strong>Alle ore 10,00 </strong>– Seduta V Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>DDL n. 142 del 11/07/2017 “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva” </li></ol> <ul><li><strong>Alle ore 11,30 </strong>– Commissione d’inchiesta sulla criminalità – sala Guaccero </li></ul><ol><li>Audizioni del Presidente dell’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, Don Luigi Ciotti, e dei referenti nazionale e regionale dell’Associazione nazionale “Familiari vittime di mafia”, dott.ssa Daniela Marcone e dott. Alessandro Tedesco. </li></ol> <br /><strong>Giovedì 18 gennaio </strong><br /> <ul><li><strong>Alle ore 10,30</strong> – Seduta congiunta II e V Commissione - sala Guaccero </li></ul><ol><li>Deliberazione n. 1392 del 30/08/2017 “Schema di regolamento del ‘Nucleo di Vigilanza Ambientale della Regione Puglia’ – adozione”. </li></ol> <ul><li><strong>Alle ore 10,45</strong> – Seduta congiunta II e IV Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>PDL a firma del consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell&#39;incolumità pubblica e dell&#39;ordine economico”.</li></ol><ul><li><strong>Alle ore 12,00</strong> – Seduta III Commissione – sala Guaccero</li></ul><ol><li>Deliberazione n. 2262 del 21/12/2017 “Approvazione schema di r.r. ‘Modifiche urgenti al r.r. 11 aprile 2017, n. 10 Determinazione dei requisiti strutturali e organizzativi per l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture e dei servizi per la prevenzione, la cura, la riabilitazione e l’assistenza a persone con problemi di uso, abuso o dipendenza da sostanze o comunque affette una dipendenza patologica. Fabbisogno’”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia; </li><li>Deliberazione n. 2275 del 21/12/2017 “L.r. 14 marzo 2016, n. 3 ‘Reddito di dignità regionale e politiche per l’inclusione sociale attiva’ e d.lgs. n. 147/2017 di disciplina del ReI – Reddito di Inclusione. Modifiche al reg. r. n. 8 del 23 giugno 2016 attuativo di disciplina del ReD - Reddito di Dignità. Approvazione dello schema di regolamento attuativo della legge regionale, ai sensi dell’art. 44 della l.r. n. 7/2004”. Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia. </li></ol><ul><li> <strong>Alle ore 12,30 </strong>– Seduta congiunta III e VI Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>Audizioni sul DDL n. 253 del 14/11/2017 avente ad oggetto “Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere”. </li></ol> <br /> <br /> <br /> Thu, 11 Jan 2018 17:35:28 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54607/III-commissione--le-audizioni-su-problematiche-assistenza-domiciliare Racanelli Mariantonietta Commissioni III commissione: le audizioni su problematiche assistenza domiciliare Elaborare una proposta che contenga indicazioni concrete per sollecitare l’assessorato alla Sanità sulla questione dell’assistenza domiciliare per i soggetti affetti da malattie neurodegenerative. Questa la decisione della III commissione consiliare al termine dell’audizione del rappresentante dell’associazione “ConSLAncio”, che si occupa delle persone affette da SLA. Numerosi gli aspetti su cui è stata puntata l’attenzione, a partire dalla difficoltà della famiglie dei malati di interfacciarsi con il sistema sanitario, motivo per il quale sollecitano l’istituzione del Garante dei disabili. La necessità è quindi quella di rivedere l’organizzazione delle attività dei distretti sanitari e delle Unità di Valutazione Multidimensionale cui è affidata la gestione dei programmi domiciliari di ogni paziente. Tra le questioni più gravose i ritardi e l’insufficienza degli assegni di cura, delle ore di assistenza, della scarsa professionalità del personale che, come suggerito da Armigero, dovrebbe essere scelto da una lista di soggetti accreditati, per evitare il ricorso a cooperative e a procedure che non garantiscono l’effettiva qualità delle prestazioni. Thu, 11 Jan 2018 14:24:34 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54603/L-attivita-della-III-commissione-consiliare Lorusso Vincenzo Commissioni L’attività della III commissione consiliare La III commissione consiliare ha riesaminato la proposta di legge sulle “Norme in materia di concreta attuazione della legge 194/78”, a seguito di un parere espresso nei giorni scorsi dall’Ufficio legislativo del Consiglio regionale, secondo cui le commissioni consiliari in sede referente devono adempiere “al solo obbligo di istruire e preparare la discussione in assemblea e di presentarle una relazione”. <br />Di qui la decisione di procedere al voto dell’intero articolato che la commissione sanità, in una precedente seduta, aveva dichiarato decaduto dopo la bocciatura dell’art. 1, seguendo la prassi consolidata. <br />I sei articoli che compongono la proposta di legge sono stati bocciati, registrando il voto favorevole di Sinistra italiana e Art. 1 MDP; quello sfavorevole de La Puglia con Emiliano, Forza Italia, Direzione Italia e Popolari e l’astensione del PD. Non ha partecipato al voto il M5S. <br /> Thu, 11 Jan 2018 13:42:35 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54601/Ricordato-in-Consiglio-regionale-il-critico-cinematografico-Vito-Attolini Laudadio Felice Presidente del Consiglio Ricordato in Consiglio regionale il critico cinematografico Vito Attolini Vito Attolini, una vita al servizio della cultura, vissuta intensamente con il cinema e per il cinema. Il Consiglio Regionale della sua Puglia ha dedicato un ricordo al grande critico cinematografico. Ad un mese dalla scomparsa, l’11 dicembre 2017 all’età di 86 anni, la Sezione consiliare biblioteca e comunicazione istituzionale e l’Associazione “Attraverso lo spettacolo”, che Attolini ha contribuito a fondare, hanno riunito amici e colleghi per un incontro in ricordo di “una delle personalità più importanti della cultura pugliese”, ha detto il presidente dell’Assemblea regionale. “Un tributo doveroso – ha continuato – un momento di riflessione e di omaggio dedicato ad un critico prestigioso, un uomo di cultura appassionato, uno scrittore e giornalista”, che ha curato diversi libri e collane di cinema edite dalla biblioteca consiliare “Teca del Mediterraneo”. <br />Il presidente del Consiglio regionale ha ringraziato la famiglia per la disponibilità dichiarata a collaborare con la “Teca” per la catalogazione nell’Archivio storico regionale dello spettacolo dell’ingente fondo documentale raccolto da Vito Attolini. “Una miniera di notizie e di cultura che rafforza il patrimonio culturale che vogliamo mettere a disposizione di tutti” e che va destinato in particolare ai giovani. Oggi “hanno bisogno d’essere aiutati a maturare uno spirito critico per poter distinguere i tanti contributi positivi dai non pochi contenuti negativi che circolano nel web”, ha fatto presente. <br />Attolini è stato celebrato in maniera sentita e non retorica da alcuni amici stretti e colleghi, davanti ad una platea di parenti e conoscenti, coetanei ma non solo. <br />Alfonso Marrese, presidente di “Attraverso lo spettacolo”, ha ricordato lo “sguardo critico straordinario, pieno di passione e intelligenza”. Per il sociologo Giandomenico Amendola, Attolini è tuttora “simbolo ed espressione dei una generazione, quella dei giovani negli anni Sessanta, accomunata dall’amore per la lettura, la storia, il cinema e la politica”. Una generazione che ancora guardava al futuro con speranza. <br />Il giornalista Oscar Iarussi lo aveva come collaboratore e firma di “articoli impeccabili” delle pagine culturali della Gazzetta del Mezzogiorno e non dimentica la “generosità intellettuale, il tratto amichevole, la disabilità al contatto e al consiglio”. Egidio Pani, operatore culturale, critico teatrale e giornalista, ha aperto il suo commosso commiato ricordando che “con Vito si parlava di cinema, ma soprattutto di politica e comunque di tutto”. <br />Franco Chieco, critico musicale, grande firma della “Gazzetta” e amico di sempre, in una comunicazione scritta ha parlato dell’intellettuale a tutto tondo, “esperto di cinema, melomane, amante del teatro, appassionato di Nino Rota. È stato tra i primi a contestare il giudizio sbrigativo di chi considerava le colonne sonore un semplice accompagnamento: quelle del compositore e maestro romano per Vito Attolini erano un ulteriore protagonista della sceneggiatura, al pari dei personaggi principali. (fel) <br /><br /> Thu, 11 Jan 2018 13:38:24 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54600/III-Commissione--approvate-modifiche-alla-legge-istitutiva-dell-Aress Villani Emanuela Commissioni III Commissione: approvate modifiche alla legge istitutiva dell’Aress La Commissione sanità ha approvato a maggioranza le modifiche alla legge regionale con cui è stata istituita l’Agenzia regionale strategica per la salute e il sociale (A.Re.S.S.), come organismo tecnico-operativo e strumentale della Regione a supporto della definizione e gestione delle politiche in materia sociale e sanitaria. <br />Le modifiche apportate sono state rese necessarie a seguito delle perplessità formulate dal Ministero della salute in ordine alla rubricazione delle competenze dell’Aress ed in particolare alla funzione attribuita alla stessa di programmazione della rete dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali e delle relative interconnessioni funzionali e strutturali. <br />Con riferimento invece alle osservazioni relative alla determinazione della dotazione finanziaria dell’Agenzia che prevedeva un contributo ordinario individuato a valere sul Fondo sanitario regionale, per il finanziamento della spesa per il personale, incluso il direttore generale, si è provveduto a stabilire che l’Aress sarà dotata di un sistema contabile che garantisca la rendicontazione separata delle funzioni in base alle fonti di finanziamento, fatti salvi comunque i vincoli della finanza pubblica. <br /> Thu, 11 Jan 2018 13:37:36 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54587/Agenda-del-Consiglio Villani Emanuela Agenda Agenda del Consiglio <strong>Domani, giovedì 11 gennaio </strong><ul><li><strong>Alle ore 12,00</strong> – Seduta III Commissione sala Guaccero </li></ul><ol><li>Proposta di legge a firma del Consigliere Borraccino &quot;Norme in materia di concreta attuazione in Puglia della legge n. 194/78&quot;; </li><li>DDL n. 301 del 28/12/2017 “Modifica artt. 3,9 e 12 della L. R. n. 29/2017 (Legge istitutiva dell’Agenzia Regionale Strategica per la salute ed il sociale – A.Re.S.S)”. </li><li>I Lavori della Commissione proseguiranno con l’audizione del dott. Ciro Armigero in rappresentanza dell’Associazione “conSLAncio” sulle problematiche relative all’assistenza domiciliare dei pazienti altamente complessi. </li></ol> <br /><strong>Martedì 16 gennaio </strong><ul><li><strong>Alle ore 10,30</strong> – Seduta Consiglio regionale – Aula consiliare </li></ul>Ordine del giorno allegato <br /> <br /><strong>Giovedì 18 gennaio </strong><ul><li><strong>Alle ore 10,30</strong> – Seduta congiunta II e V Commissione - sala Guaccero </li></ul><ol><li>Deliberazione n. 1392 del 30/08/2017 “Schema di regolamento del ‘Nucleo di Vigilanza Ambientale della Regione Puglia’ – adozione”. </li></ol> <ul><li><strong>Alle ore 10,45 </strong>– Seduta congiunta II e IV Commissione – sala Guaccero </li></ul><ol><li>PDL a firma del consigliere Pentassuglia “Norme in materia di danni provocati dalla fauna selvatica, di tutela dell&#39;incolumità pubblica e dell&#39;ordine economico”. </li></ol> <br /> Wed, 10 Jan 2018 18:28:40 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54586/Martedi-16-gennaio-seduta-Consiglio-regionale Villani Emanuela Sedute Consiglio Martedì 16 gennaio seduta Consiglio regionale Il Consiglio regionale è convocato per martedì 16 gennaio, alle ore 10,30, presso l’Aula consiliare con il seguente ordine del giorno dei lavori: <br /> <ol><li>Prosieguo esame proposta di legge Longo, Mazzarano, Pellegrino P., Colonna, Zinni &quot;Disposizioni per la promozione e il sostegno pubblico al pluralismo e all’innovazione dell’informazione e della comunicazione regionale&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);</li><li>Proposta di legge Damascelli, Gatta, Marmo N., Caroppo A., Turco, Franzoso - &quot;Disposizioni in materia di agricoltura sociale&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Esame testo abbinato in Commissione della proposta di legge Pellegrino P. “Modifica dell’art. 7, commi 2 e 8, ed integrazione dei commi 2 bis e 2 ter della legge 13 dicembre 2013, n. 43 “Contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico (GAP)” e della proposta di legge Colonna, Borraccino, Leo, Santorsola &quot;Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 13 dicembre 2013, n. 43 ‘Contrasto alla diffusione del Gioco d’Azzardo Patologico’&quot; (rel. cons. Romano Giuseppe);</li><li>Disegno di legge n. 167 del 13/09/2016 &quot;Modifiche alla legge regionale n. 31 del 22 ottobre 2012 (Norme in materia di formazione per il lavoro)&quot; (rel. cons. Santorsola Domenico);&nbsp;</li><li>Disegno di legge n. 129 dell&#39;11/07/20107 &quot;Riordino dell&#39;Agenzia Regionale per la Tecnologia e l&#39;Innovazione (ARTI): istituzione Agenzia Regionale Strategica per l&#39;Innovazione (ARIn)&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Manca, De Leonardis, Vizzino, Cera &quot;Interventi per la valorizzazione dei rituali festivi legati al fuoco&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Disegno di legge n. 32 del 28/03/2017 &quot;Indirizzi per lo sviluppo e la coesione economica e sociale del territorio di Taranto&quot; (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Disegno di legge n. 254 del 17/11/2017 “Modifiche alla l.r. n.36 del 5.12.2016. Norme di attuazione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n.192 e dei decreti del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 74 e n. 75, di recepimento della direttiva 2010/31/UE del 19 maggio 2010 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia. Istituzione del Catasto energetico regionale” (rel. cons. Pentassuglia Donato);&nbsp;</li><li>Disegno di legge n. 259 del 17/11/2017 “Modifica ed integrazione dell’art. 4, comma 5, della l.r. 29 maggio 2017, n. 15” (rel. cons. Pentassuglia Donato)&nbsp;</li><li>Proposta di legge Bozzetti, Laricchia, Galante, Barone, Di Gioia, Casili, Trevisi &quot;Istituzione commissione di studio e inchiesta sulle Fondazioni culturali pugliesi e sulla Fondazione lirico-sinfonica Teatro Petruzzelli e teatri di Bari&quot; (rel. cons. Santorsola Domenico);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Amati, Mazzarano, Zinni, Zullo, Cera “Integrazioni all’art. 1 dello Statuto della Regione Puglia – in prima lettura ai sensi dell’art. 123 della Cost. (rel. cons. Congedo Saverio);&nbsp;</li><li>Proposta di legge Caroppo A., Marmo N., Damascelli, Gatta, De Leonardis, Stea, Cera &quot;Modifiche agli artt. 1, 3, 5 e 10 dello Statuto delle Regione Puglia&quot; – in prima lettura ai sensi dell’art. 123 della Cost. (rel. cons. Congedo Saverio).&nbsp;</li></ol> Wed, 10 Jan 2018 18:19:33 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54583/V-Commissione--le-audizioni-sulla-sostenibilita-economico-ambientale-della-Centrale-di-Cerano Villani Emanuela Commissioni V Commissione: le audizioni sulla sostenibilità economico-ambientale della Centrale di Cerano La sostenibilità economico-ambientale della Centrale termoelettrica Federico II di Cerano, è stata oggetto dell’audizione che si è svolta nella seduta della Commissione ambiente presieduta da Mauro Vizzino, richiesta dai consiglieri del M5S Gianluca Bozzetti, Antonio Trevisi e Cristian Casili. <br />Ad illustrare le motivazioni che hanno spinto i consiglieri a chiedere di acquisire informazioni utili circa la sostenibilità ambientale della centrale e le prospettive di sviluppo future, è stato il consigliere Bozzetti, visti gli allarmanti dati ambientali e sanitari che si riferiscono al territorio brindisino e considerata l’opportunità di considerare tutti i fattori utili per determinare le prospettive future valutando la fattibilità della sua riconversione e considerata anche la valutazione intrapresa da parte di ENEL di un percorso di rilancio ambientale ed economico secondo il progetto Futur-E, volto alla riconversione delle centrali a carbone per offrire opportunità di crescita e innovazione. <br />Nel corso dell’audizione, per conto di ENEL è intervenuto il responsabile affari territoriali Donato Leone che ha relazionato sullo stato attuale di tutte le unità di produzione della centrale di Cerano sottolineando che sono dotate impianti per l&#39;abbattimento di ossido di azoto, per l&#39;abbattimento di anidride solforosa, precipitatori elettrostatici su due unità e filtri a maniche sulle altre due unità per <br />l&#39;abbattimento delle polveri. È stato detto che nel corso degli ultimi anni la produzione della centrale è andata progressivamente diminuendo, ma nonostante ciò l&#39;impianto rappresenta un nodo di produzione strategico per garantire la stabilità della rete elettrica nella parte sud-orientale della penisola. In tal senso è stata emessa una deliberazione da parte dell&#39;Autorità per l&#39;energia elettrica (AEEGSI) che attribuisce all’impianto un regime di essenzialità per tutto il 2018, ma prorogabile per gli anni successivi, per un utilizzo ai fini della regolazione della tensione e stabilizzazione della rete. <br />Il dirigente di ENEL ha parlato anche di investimenti ambientali ed aspetti economici. A tal proposito ha detto che in poco più di 15 anni è stato investito circa 1 miliardo di euro per garantire i più alti standard soprattutto in termini di protezione ambientale in base alle migliori tecnologie disponibili. In particolare il programma di investimenti ambientali si è sviluppato in termini di realizzazione del carbonile coperto e conseguente dismissione del parco carbone all&#39;aperto; interventi sulle unità di produzione e sugli impianti di abbattimento miglioramento dell&#39;efficienza e delle performance ambientali; ammodernamento delle strutture sulla banchina di Costa Morena; lavori sulla logistica del trasporto carbone. <br />È stato anche ribadito che negli ultimi anni, la realizzazione di interventi di miglioramento delle tecnologie presenti nell’impianto ha consentito di traguardare benefici ambientali migliori rispetto a quanto richiesto in AIA (concentrazioni registrate ben al di sotto dei limiti imposti). Inoltre, al fine di garantire il raggiungimento dei nuovi valori limite previsti dal parere istruttorio e in un&#39;ottica di continuo miglioramento, Enel ha previsto ulteriori e significativi investimenti ambientali per i prossimi anni. In particolare sono previsti interventi per incrementare l&#39;efficienza degli impianti di abbattimento installati e per contribuire alla riduzione delle emissioni diffuse. <br />In merito all’ipotesi della riconversione a gas della centrale di Cerano, i dirigenti di ENEL hanno chiarito che non vi è alcuna possibilità che ciò avvenga, anche se l’azienda ha iniziato già da molto tempo ad investire in fonti rinnovabili, ma in riferimento all’impianto di Cerano bisogna considerare che si tratta di uno degli impianti di produzione essenziali per la sicurezza del sistema elettrico e questo significa che la produzione dell&#39;impianto ad oggi risulta fondamentare al gestore della rete per poter esercire in sicurezza la stessa nelle diverse condizioni che si possono presentare. <br />In riferimento alle evoluzioni del sistema elettrico attese nei prossimi anni, il management di ENEL ha chiarito che il documento di Strategia Energetica Nazionale (SEN) pone al 2025 la cessazione della produzione termoelettrica a carbone, subordinandola alla realizzazione di una serie di opere che la rendano compatibile con le esigenze di sicurezza del Paese. La SEN è uno strumento programmatico che individua le scelte strategiche nazionali per il settore dell&#39;energia e, in quanto tale – ha ribadito ENEL - gli obiettivi che essa individua dovranno essere resi operativi da specifici atti normativi, regolatori e amministrativi, che al momento non sono stati ancora emanati e sulla base dei quali si potranno costruire ipotesi concrete relative al futuro dei siti. Inoltre, la cessazione del carbone, che impatta circa 8 GW di capacità produttiva in Italia, dovrà trovare attuazione garantendo l&#39;adeguatezza e la sicurezza del sistema elettrico nazionale e di conseguenza dovrà essere progressivo nel tempo e strettamente connesso a numerosi interventi strutturali riguardanti sia le capacità produttive sostitutive sia i sistemi di trasmissione, di distribuzione e di stoccaggio dell’energia. <br />Per ciò che attiene invece l’aspetto del danno sanitario, nel corso della seduta il prof. Leonardo Palombi del Dipartimento di biomedicina e prevenzione dell&#39;Università di Tor Vergata, ha illustrato i risultati emersi dall’analisi dei dati di uno studio di coorte di Brindisi, commissionato per valutare il ruolo e l&#39;entità dell&#39;impatto delle emissioni industriali sulla salute pubblica e, seguendo una valutazione completa dei metodi, è risultato che le concentrazioni in aria attribuibili al comparto industriale sono molto piccole. Di conseguenza, siccome l&#39;impatto sulla qualità dell&#39;aria di queste sorgenti è molto ridotto, è stato detto che non esiste alcun allarme sanitario e ambientale. <br />Per conto del governo regionale, alla seduta ha partecipato il direttore del Dipartimento dello sviluppo economico Domenico Laforgia, il quale ha detto che ENEL non può esprimersi chiaramente sulla Strategia Energetica Nazionale e che non sarà certamente semplice spegnere la centrale di Brindisi, se non si fanno concreti investimenti ristrutturali, ma non sarà sufficiente neanche sostenere la rete solo con le fonti rinnovabili. <br /> Wed, 10 Jan 2018 18:06:01 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54581/Alternanza-Scuola-Lavoro---Teca-del-Mediterraneo--ospita-gli-studenti-del-LES--Bianchi-Dottula--di-Bari Lorusso Vincenzo Biblioteca Alternanza Scuola Lavoro: “Teca del Mediterraneo” ospita gli studenti del LES “Bianchi Dottula” di Bari La classe III B del LES “Bianchi Dottula” di Bari, dal 10 gennaio 2018, sarà ospitata dalla Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo”, nell’ambito del progetto Alternanza Scuola Lavoro “Dal Mare. La Puglia nel secolo nuovo”. <br /><br />Partner dell’iniziativa sono la Capitaneria di Porto e l’Associazione Stella Maris di Bari.&nbsp; Il progetto propone un percorso di formazione focalizzato sulla tutela e sulla valorizzazione del patrimonio d’arte e natura italiano, mirando in particolare ad affrontare il tema del mare, del viaggio, del Mediterraneo, di quello che il mare rappresenta da un punto di vista divulgativo, paesaggistico ed ecologico per la nostra regione Puglia.&nbsp; <br />Nel periodo di svolgimento delle attività previste presso la Biblioteca del Consiglio regionale, che termineranno nel mese di febbraio 2018, gli studenti affronteranno le tematiche, oggetto del progetto, alternando momenti in-formativi a fasi laboratoriali acquisendo, alla fine del percorso, competenze non solo utili ai fini della crescita personale individuale, ma spendibili anche in un possibile futuro lavorativo.&nbsp; <br />Le attività si articoleranno in moduli così suddivisi: <br />- quattro incontri, condotti dal personale bibliotecario di “Teca del Mediterraneo”, con l’obiettivo di far acquisire agli studenti gli strumenti necessari per consultare la documentazione posseduta dalla biblioteca e per effettuare le ricerche bibliografiche on line; impareranno quindi a riconoscere le fonti accreditate, facendo una selezione, in questo caso, tra quelle inerenti con le tematiche ambientali <br />- due incontri con esperti che affronteranno i temi della tutela e della valorizzazione del mare e dei beni paesaggistici in generale del nostro territorio <br />- un incontro con un esperto di deontologia del WWW, ai fini di un corretto e consapevole utilizzo dei social e della rete in generale, in relazione ai documenti che saranno ricercati in materie ambientali <br />- una visita guidata alla Vedetta sul Mediterraneo di Giovinazzo <br />Completato il percorso formativo, presso i tre enti ospitanti, gli studenti produrranno un elaborato finale, al fine di mettere in relazione le conoscenze teoriche e l’esperienza diretta, evidenziando così il loro personale punto di vista sulla tematica trattata. <br /> Wed, 10 Jan 2018 15:57:27 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54579/V-commissione--approvato-a-maggioranza-ddl-Ecotassa Racanelli Mariantonietta Commissioni V commissione: approvato a maggioranza ddl Ecotassa La V commissione consiliare presieduta da Mauro Vizzino ha approvato a maggioranza con l’astensione delle opposizioni (M5s, Forza Italia, DIt e Ap) il disegno di legge riguardante il &quot;Tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero dei rifiuti solidi&quot;. <br />Il provvedimento, illustrato dall’assessore all’Ambiente Filippo Caracciolo, ha l’obiettivo di adeguare la normativa regionale in materia alle disposizioni nazionali. In particolare vengono recepite le disposizioni del Collegato Ambientale del 2014 e la recente sentenza della Corte Costituzionale relativa all’ecotassa per gli scarti ed i sovvalli di impianti di selezione automatica, riciclaggio e compostaggio e per i fanghi anche palabili. <br />Per incrementare la raccolta differenziata di rifiuti viene introdotto un meccanismo che lega le tariffe dell&#39;ecotassa alle percentuali di raccolta differenziata raggiunte dai singoli Comuni, in base al quale la riduzione del tributo speciale è inversamente proporzionale (o più precisamente &quot;inversamente progressiva&quot;) al superamento del livello di RD rispetto alla normativa statale e va da un minimo del 30% ad un massimo del 70%. Ai Comuni che non abbiano raggiunto le percentuali previste viene applicata un&#39;addizionale del 20%. <br />La Regione ha il compito di individuare i formati, i termini e le modalità di rilevamento e trasmissione dei dati che i Comuni sono tenuti ad inviare ai fini della certificazione della percentuale di raccolta differenziata raggiunta. <br />Spetta invece all’ARPA validare i dati raccolti e di trasmetterli alla Regione che stabilirà annualmente il livello di differenziata relativo a ciascun Comune e a ciascun ATO, ai fini dell’applicazione del tributo. <br />Il presupposto del tributo non è solo il deposito in discarica, ma anche il conferimento dei rifiuti solidi in impianti di incenerimento senza recupero energetico per il quale l&#39;ecotassa si applica nella misura ridotta del 20%, aggiungendo anche gli impianti comunque classificati esclusivamente come impianti di smaltimento mediante incenerimento a terra. <br />Viene variata la destinazione del gettito del tributo che affluisce interamente in un apposito fondo della Regione, destinato al sostegno dei costi sopportati dai Comuni maggiormente performanti per la gestione del ciclo dei rifiuti. Con legge di bilancio, il fondo è dotato in misura non superiore al 50 per cento del tributo riscosso. Parte del fondo, corrispondente al gettito derivante dalla tassazione dei fanghi di risulta, viene destinata invece a investimenti di tipo ambientale che riguardano i rifiuti del settore produttivo soggetto al tributo. <br />L’Agenzia regionale dei rifiuti si occuperà di ripartire la quota del 20% del gettito ai Comuni nei quali sono presenti discariche o impianti di incenerimento senza recupero energetico e ai Comuni limitrofi interessati. <br />Viene inoltre stabilito che ai Comuni che prevedono di incrementare i livelli di raccolta nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2018 rispetto al periodo 1 settembre 2016-31 agosto 2017, sarà confermata per il 2018 l’aliquota del 2013. <br /> Wed, 10 Jan 2018 14:48:37 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54577/Regolamentazione-attivita-di-lobbying--parere-favorevole-della-VII-commissione Lorusso Vincenzo Commissioni Regolamentazione attività di lobbying: parere favorevole della VII commissione La VII commissione, presieduta da Saverio Congedo, ha espresso parere favorevole, con la sola astensione di Giannicola De Leonardis, alla Deliberazione della Giunta regionale n. 1586 del 03.10.2017 “Istituzione del Registro pubblico e approvazione delle proposte di Linee guida per lo svolgimento dell’attività di lobbying presso i decisori pubblici ai sensi dell’art. 6 co. 1 della legge regionale 24 luglio 2017, n. 30 e di Codice di condotta dei rappresentanti di gruppi di interesse particolare” - Parere art.44 comma 2 Statuto (a.c.94/B). <br />Successivamente la commissione ha espresso parere negativo sulla proposta di legge, a firma dei consiglieri M5S Barone, Bozzetti, Di Bari, Laricchia &quot;Modifica della legge regionale 12 maggio 2004, n. 7 (Statuto della Regione Puglia)&quot;. <br /> Wed, 10 Jan 2018 12:14:05 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54570/Consiglio-regionale--il-dibattito-sulla-sicurezza-del-trasporto-ferroviario Villani Emanuela Sedute Consiglio Consiglio regionale: il dibattito sulla sicurezza del trasporto ferroviario Dopo la relazione dell’assessore regionale ai trasporti Antonio Nunziante sulla situazione dei trasporti in Puglia è seguito il dibattito. <br /> <br />La consigliera del M5S <strong>Grazia Di Bari </strong>con il suo intervento, ha voluto dare voce anche agli oltre duemila pugliesi che, nei giorni scorsi, hanno potuto firmare una petizione, con la quale chiedono sicurezza e potenziamento del servizio di trasporto pubblico, “perché bisogna dire basta ai viaggi della speranza, perché viaggiare in Puglia è questo, è diventata una speranza - ha detto”. <br />Ha ripercorso la storia dei lavori che hanno interessato la tratta ferroviaria Barletta-Bari. <br />“L’adeguamento ferroviario dell’area metropolitana nel barese, approvato nel 2007 e finanziato con 180 milioni di euro di fondi europei FESR Puglia 2007-2013, avrebbe dovuto essere ormai al taglio del nastro rosso, invece purtroppo è ancora tutto fermo – ha precisato”. <br />Rivolgendosi all’assessore Nunziante ha chiesto “quali sono le opere finanziate con la precedente programmazione e previste nel cronoprogramma che sono quindi state completate ed hanno ricevuto il collaudo entro il 31 dicembre 2015”. <br />Ha annunciato di aver presentato insieme all’intero gruppo M5S anche un ordine del giorno nel quale veniva ripreso chiaramente quelle che sono le richieste dei pendolari. Riferendosi al raddoppio del binario della tratta Andria-Corato, ha analizzato la rivoluzione dei lavori sulla rete dal giorno del disastro ferroviario sulla stessa tratta (12 luglio 2016), rilevando che la gestione del servizio dal giorno successivo alla tragedia fino ai giorni nostri è indecente e ne sono testimoni i pendolari che vivono un disagio notevole quotidianamente a causa dei veri e propri viaggi della speranza, con autobus e treni stracolmi”. <br /> <br /> <br />Per il capogruppo di Dit<strong> Ignazio Zullo </strong>i dati esposti dall’assessore, danno l’idea che la consapevolezza dell’investimento sulla sicurezza dei trasporti è migliorata e si è rafforzata nella nostra regione, ritenendolo quindi un dato molto positivo. <br />“È evidente che abbiamo bisogno di investimenti – ha ribadito Zullo – sia sulle infrastrutture, sia sui mezzi di trasporto, oltretutto anche sulla formazione delle risorse umane”. Zullo si è detto confortato nel senso che questa consapevolezza e questa attenzione verso il tema della sicurezza dei trasporti è ormai parte integrante dei contenuti di questa Regione. Zullo ha detto di essere anche felicemente impressionato dalla relazione, in termini di investimenti che vanno nella direzione delle trasformazioni molto veloci e che molto spesso attengono a una necessità, quella di razionalizzare la spesa e di efficientare i servizi, cioè trovare un migliore equilibrio tra un’economicità di spesa e una maggiore efficienza ed efficacia dei servizi pubblici. Questo presuppone una flessibilità anche dei Piani di trasporto, che non possono essere rigidi. <br /> <br /> <br />Il consigliere di FI<strong> Domenico Damascelli</strong> ha chiesto di mettere in sicurezza determinate situazioni, chiedendo che si faccia quello che realmente si può fare, limitatamente agli importi che sono stati stanziati. Si è detto pronto a lavorare insieme e a collaborare per dare risposte alla nostra comunità. <br />Ha chiesto di risolvere il problema legato al passaggio a livello sulla Bitonto-Santo Spirito frequentato non solo dai bitontini, ma anche dall’hinterland interno che attraversa la città di Bitonto per raggiungere la località di Santo Spirito e la 16bis. Ha anche chiesto di intervenire nel tratto della strada provinciale 231, ex Strada Statale 98, compreso tra Bitonto e Modugno, perché poi da Modugno in poi diventa nuovamente a quattro corsie con spartitraffico. <br /> <br /> <br />Secondo il capogruppo di EsP <strong>Sabino Zinni</strong> riferendosi a quanto esposto dalla collega Di Bari ha precisato che i -piani non vanno assolutamente confusi e che i disagi che i pendolari, specialmente quelli della tratta di Andrea e di Corato, vivono dal giorno dopo di quella immane tragedia sono reali e sono una cosa che ha una sua drammaticità. “Però, sarebbe troppo facile trovare a quei disservizi e a quei disagi un capro espiatorio -&nbsp;ha detto Zinni. Bisogna analizzare le responsabilità e soprattutto provare a fare un’operazione diversa: trovare dei rimedi possibili tenendo conto che quella tratta, come tutti sappiamo, forse non tutti i cittadini vengono messi a conoscenza di questo, ancora oggi si trova, quanto all’esercizio, sotto sequestro, e quindi non è possibile ripristinarla”. <br />“Credo anche che sia un tentativo abbastanza non percorribile quello di sovrapporre il piano dell’indagine penale sulle responsabilità di quel tragico evento con il piano civilistico del rapporto del contratto di servizio tra la Regione Puglia e la società che esercisce quel servizio, perché i due piani non sono sovrapponibili - ha precisato Zinni”. <br /> <br />L’intervento del consigliere <strong>Gianni Giannini</strong>, ex assessore ai trasporti, è stato un intervento teso a dare un contributo di conoscenza del sistema trasportistico, spiegando che il piano di attuazione del Piano regionale dei trasporti definisce il sistema attraverso il quale viene garantita la mobilità a tutti i cittadini, ricorrendo a dei principi che sono l’interoperabilità, l’interconnessione, l’intermodalità, la sicurezza, la qualità dei servizi. <br />Poi c’è il Piano triennale dei servizi – ha precisato - un Piano con il quale la Regione definisce i servizi minimi, cioè quelli che debbono essere garantiti per forza. L’autorità che deve occuparsi della gestione di questo Piano e dell’attuazione di questo Piano - ha detto Giannini - sono i bacini, che coincidono con i territori delle Province. Il governo di questi bacini è in capo alle Province e alla Città Metropolitana, che hanno l’onere di organizzare il servizio sul territorio. Quindi, la Regione Puglia non ha l’obbligo o non è nelle sue responsabilità l’organizzazione materiale del servizio e la programmazione di carattere generale nell’ambito della quale si inserisce l’organizzazione dettata, come è giusto, dai territori, per un concetto di immediatezza, di conoscenza del territorio e delle esigenze”. <br />“Di sicurezza ferroviaria in Italia si parla dal 1980 - ha detto l’ex assessore - con una serie di proroghe e di rinvii adottati dal legislatore nazionale, ed è vero, io non faccio fatica a dire che il blocco telefonico probabilmente era uno strumento obsoleto. È pur sempre, però, uno strumento legale riconosciuto dalla legge italiana e quindi adottato dai concessionari del servizio e non solo in Puglia, in tutto il territorio nazionale”. <br />“L’episodio purtroppo ha determinato non solo la perdita di vite umane, ma ha determinato anche delle altre conseguenze - ha detto Giannini – come l’adozione di provvedimenti”. <br /> <br /> <br />Per il capogruppo di FI<strong> Nino Marmo </strong>la riflessione che avrebbe potuto fare questo Consiglio regionale doveva essere più complessiva, più generale, riguardare il tema del trasporto pubblico locale e non incentrarsi su una questione drammatica, che ha coinvolto le vite di quante famiglie hanno subìto quell’incidente. “Le domande che ci dobbiamo porre – ha detto Marmo - è su come rimettere in moto la vita, garantendo quella vita, e sul perché oggi quella tratta è ancora chiusa. Poi, chiediamo certezze sulle date, su quello che dovrà accadere e su come il grande progetto possa essere realizzato senza termini della programmazione”. “Noi dobbiamo rimettere in vita quello che è scomparso alle persone, cioè la speranza”. <br /> <br /> <br /> <br /> <br /> <br /> <br /> Tue, 09 Jan 2018 18:51:26 +0100 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/54569/Consiglio-regionale--Trasporti--la-replica-finale-dell-assessore-Nunziante Racanelli Mariantonietta Sedute Consiglio Consiglio regionale: Trasporti, la replica finale dell’assessore Nunziante <p>Nella replica finale l’assessore Nunziante ha fatto riferimento, tra l’altro, a un recentissimo finanziamento ministeriale di poco di 38 milioni di euro destinati alla Città Metropolitana di Bari, di cui 7 milioni saranno destinati alla realizzazione di un sottopasso a Bitonto per la eliminazione di un passaggio a livello, come richiesto in precedenza da Domenico Damascelli. <br />L’assessore ha anche richiamato il defunto assessore Negro “perché con lui stavamo parlando del trasporto dei diversamente abili, che era una sua competenza, che abbiamo finanziato. Abbiamo detto alle Province di essere innanzitutto celeri, e le abbiamo diffidate perché rischiano di avere il commissariamento, ma soprattutto di essere flessibili sui cosiddetti servizi minimi. E su quello noi andremo a vedere come poter affrontare la questione del trasporto”. <br /></p><p>In chiusura l’assemblea ha deciso di trasformare due ordini del giorno presentati da M5S e da Gianni Liviano circa il potenziamento di tratte ferroviarie e automobilistiche in raccomandazioni. Gli interessati verificheranno in assessorato con i tecnici se ci sono i presupposti per le implementazioni. <br /></p> Tue, 09 Jan 2018 18:46:49 +0100