Consiglio Regionale della Puglia http://www.consiglio.puglia.it/ Consiglio Regionale della Puglia it-IT Copyright 2018 Wed, 17 Oct 2018 19:01:16 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/Images/logo.png Consiglio Regionale della Puglia http://www.consiglio.puglia.it/ http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61731/Rimborsi-ai-membri-del-Collegio-degli-Esperti--Laricchia-a-Emiliano---Revocare-la-delibera--Incarico-deve-restare-a-titolo-gratuito- Ambriola Angelo Politica Rimborsi ai membri del Collegio degli Esperti. Laricchia a Emiliano: “Revocare la delibera. Incarico deve restare a titolo gratuito” Lo scorso 2 agosto, la Giunta Regionale ha deliberato l’istituzione della Struttura speciale “Comunicazione Istituzionale”, e modificato un decreto del Presidente della giunta del 2015 (D.P.GR n. 443/2015) riguardante il Collegio degli Esperti dando loro dei rimborsi. La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia interroga il Presidente Emiliano e chiede la revoca dei rimborsi. <br />“Una scelta inopportuna - dichiara Laricchia - considerando che siamo già ben oltre la metà della Legislatura. Il decreto del Presidente della Giunta n. 443 del 2015 all’articolo 15, stabiliva che la costituzione del Collegio degli esperti del Presidente non prevedesse l’aggravio di costi aggiuntivi e che l’incarico di membro del Collegio fosse a titolo gratuito. Questo al fine di non gravare ulteriormente sul bilancio regionale e non capiamo cosa sia cambiato in questi tre anni. Se c’è stato un aumento di risorse nelle casse regionali, consigliamo al Presidente d’investire questi soldi per risolvere i numerosi problemi dei cittadini pugliesi. Quelli sì che sono aumentati in questi anni e spaziano dal lavoro, viste le numerose vertenze regionali in essere, alla sanità, fino ad arrivare alla tutela dell&#39;ambiente, e alla lotta alla povertà”. <br />La consigliera Laricchia chiede al Presidente Emiliano e all’assessore al Personale Nunziante le motivazioni alla base della deliberazione e se intendano revocare la delibera in oggetto (per la parte inerente l’allegato 2). <br />“Questa delibera - conclude - si inserisce, in maniera del tutto nuova e arbitraria rispetto alle attuali previsioni regionali in materia di nomine e conferimenti degli incarichi, e segue una lunga serie di nomine fiduciarie e discrezionali da parte di Emiliano. Un modo di fare che non possiamo tollerare e per il quale non possono continuare a pagare i cittadini”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 19:01:16 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61730/Furto-o-rottamazione--presentata-da-Santorsola-la-proposta-di-legge-per-richiedere-il-rimborso-del-bollo-auto Ambriola Angelo Attività legislativa Furto o rottamazione, presentata da Santorsola la proposta di legge per richiedere il rimborso del bollo auto Se un’automobile viene rubata o rottamata, la Regione dovrà rimborsare l’automobilista della tassa automobilistica regionale (il cosiddetto “bollo auto”) o compensarlo, con una riduzione pari al periodo non goduto, se acquista un altro veicolo. Sostanzialmente queste le richieste della proposta di legge “Modifica alla legge regionale 4 dicembre 2003, n.25” presentata dal consigliere regionale Mimmo Santorsola. <br />“Grazie a questa legge – spiega Santorsola – forniremo agli automobilisti la possibilità di richiedere, a partire dal primo gennaio 2019, la compensazione su un nuovo veicolo di proprietà o il rimborso del bollo auto, qualora il pagamento sia già stato effettuato, nel caso in cui l’automobilista non sia più in possesso di quell’auto per furto, ovviamente debitamente documentato, o rottamazione”. <br />L&#39;importo della riduzione è pari alla quota parte di tassa pagata sul precedente veicolo per il periodo in cui non si è goduto del possesso. L’immatricolazione o, per esempio, l’acquisto di un veicolo usato, devono però avvenire entro e non oltre 6 mesi dalla perdita di possesso dell’auto. Se un automobilista acquista invece un’auto nuova, gli viene riconosciuta la facoltà di ridurre l&#39;importo da versare a titolo di tassa automobilistica per il veicolo appena acquistato. <br />Per la quantificazione degli oneri conseguenti alla proposta di legge, sono stati analizzati i dati regionali sui furti d’auto e il costo medio di un bollo auto per un’auto di piccola o media cilindrata, per un bilancio complessivo, per il 2019, di 379.000 euro circa./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 18:44:26 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61729/Emissioni-odorigene-a-Manduria--Galante---Avviare-i-monitoraggi-per-capirne-l-origine--I-cittadini-hanno-bisogno-di-risposte- Ambriola Angelo Territorio e Ambiente Emissioni odorigene a Manduria. Galante: “Avviare i monitoraggi per capirne l’origine. I cittadini hanno bisogno di risposte” Il consigliere regionale del M5S Marco Galante ha presentato un’interrogazione diretta all’assessore all’ambiente Gianni Stea in merito alle emissioni odorigene che interessano da anni l’abitato di Manduria. <br />“I cittadini di Manduria – dichiara Galante – lamentano da anni il persistere di emissioni maleodoranti, particolarmente intense a seconda della direzione del vento, che causano anche malesseri fisici come tosse e vomito. È inaccettabile che, nonostante le continue richieste agli enti competenti, ad oggi i residenti non conoscano ancora la fonte delle emissioni”. <br />L’Amministrazione comunale di Manduria aveva già informato dallo scorso luglio l’Arpa e tutti gli uffici di competenza senza ottenere alcun risultato. <br />“Il perdurare di questa situazione - continua il pentastellato - sta mettendo tutta la cittadinanza in un forte stato di apprensione, a maggior ragione per il fatto che risulta ancora sconosciuta la natura di queste emissioni. È necessario dare immediatamente risposte alla popolazione sia sull’origine che sulla eventuale pericolosità delle stesse. Ciò che chiediamo al Governo regionale è se sia a conoscenza della problematica e se siano state avviate da parte degli enti competenti le azioni necessarie. In particolare - conclude Galante - vogliamo sapere se l’ARPA abbia già messo in atto attività di monitoraggio presso gli impianti che potrebbero essere la causa delle emissioni e, in questo caso, di conoscere tutti i dati raccolti”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 18:39:39 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61728/Arresti-per-la-strage-di-San-Marco-in-Lamis--Barone---Segnale-importante-per-la-Capitanata- Ambriola Angelo Giustizia e legalità Arresti per la strage di San Marco in Lamis. Barone: “Segnale importante per la Capitanata” Nota della consigliera regionale Rosa Barone, presidente della Commissione regionale per lo studio e il contrasto della criminalità organizzata in Puglia in seguito agli arresti per la strage di San Marco in Lamis avvenuta il 9 agosto 2017. <br />“Sono particolarmente grata alle forze dell’ordine e alla magistratura per questi arresti. Oggi arriva un messaggio positivo, quello di un cambio di passo nella lotta alla criminalità: qualcuno ha collaborato dando un contributo importante alle indagini. Tutto questo grazie alla DDA e alle forze dell&#39;ordine. Si tratta di una risposta importante dello Stato per un territorio martoriato da una criminalità feroce. La commissione regionale antimafia sarà sempre presente per ricordare ed onorare i due fratelli di San Marco in Lamis, Aurelio e Luigi Luciani, vittime innocenti dell’agguato al boss Mario Luciano Romito e a suo cognato Matteo De Palma”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 18:22:04 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61727/Vitalizi--Abaterusso---Da-Di-Maio-non-accettiamo-lezioni--Porti-maggiore-rispetto-e-si-occupi-dei-veri-problemi-degli-italiani--Se-ne-e-capace- Ambriola Angelo Politica Vitalizi, Abaterusso: “Da Di Maio non accettiamo lezioni. Porti maggiore rispetto e si occupi dei veri problemi degli italiani. Se ne è capace” Dichiarazione del Presidente del Gruppo consiliare LeU/I Progressisti, Ernesto Abaterusso. <br />“Il vice Presidente del Consiglio, nonché Ministro dello Sviluppo economico e del lavoro, on. Luigi Di Maio, nell’annunciare il taglio dei vitalizi, ha definito tutti i parlamentari che ne beneficiavano ‘dis..onorevoli e parassiti che hanno vissuto per anni a spese della comunità’. Ho dato incarico al mio legale che verificherà se sussistono gli estremi per una denuncia. Sono, infatti, un ex parlamentare. Ma non sono mai stato né disonorevole, né parassita. Sono orgogliosamente figlio di un emigrante e di una bracciante agricola. Io stesso d’estate durante le vacanze scolastiche andavo a lavorare all’estero. Nella mia vita ho fatto il lavapiatti, il contadino, il ciabattino, l’operaio di notte per pagarmi gli studi e centomila altri lavori. Ed ho iniziato all’età di 15 anni l’attività politica per passione e per combattere ingiustizie e prepotenze, non certo per aspirare al vitalizio. Altro che parassita! Semmai parassita sarà lui che si vanta di abolire i vitalizi, ma si guarda bene dal tagliare il suo profumatissimo stipendio o indennità. E quello dei suoi deputati, nella maggior parte dei casi nulla facenti. Anzi, ha sistemato tutta la sua lunghissima corte di sfaccendati che ora vivono a spese degli italiani con stipendi da far paura. Voglio proprio vedere se l’on. Di Maio avrà il coraggio di affrontare il tribunale o, invece, come sospetto, ricorrerà alla tanto calunniata immunità parlamentare. <br />Ciò detto faccia pure quel che vuole con i vitalizi. Io, per quanto mi riguarda, ho sempre devoluto la metà all’aiuto di persone bisognose e ad associazioni di volontariato. Ma stia attento, l’on. Di Maio, all’uso delle parole. Quelli che vengono dalla mia storia non hanno certo paura di quelli come lui”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 18:15:46 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61726/Audizioni-in-III-commissione Lorusso Vincenzo Commissioni Audizioni in III commissione Il disegno di legge sull’Azienda regionale dell’emergenza urgenza (Areu) e la tutela degli infermieri precari nella Asl pugliesi al centro delle audizioni che hanno avuto luogo nella III commissione, presieduta da Pino Romano. <br />In merito al primo punto è intervenuto anche l’assessore alla Sanità Michele Emiliano che in particolare ha espresso perplessità in ordine alla possibilità - avanzata da alcuni degli auditi - di affidare il processo di internalizzazione del personale interessato alle società in house. Le Sanita service, infatti, possono svolgere esclusivamente attività strumentale rispetto a quella sanitaria.&nbsp; L’assessore ha espresso anche la possibilità del ricorso allo strumento della convenzione per alcune figure mediche (ad esempio gli anestesisti) di difficile reperibilità sul mercato, fermo rimanendo che il rapporto di dipendenza consentirebbe una maggiore flessibilità nel rapporto tra la Medicina d’urgenza, quella di continuità assistenziale, la formazione e, più in generale, l’organizzazione sanitaria. <br />In precedenza erano intervenuti il presidente della Società italiana 118, i responsabili delle Centrali operative provinciali del 118, nonché i rappresenti del volontariato (Anpas, Cri, Misericordie e Coordinamento provinciale associazioni), la Fials, la Fimmg e l’USB. <br />Da parte dei primi è stata sottolineata la buona performance dell’attuale modello dipartimentale del 118 in Puglia. Se si dovesse propendere per l’azienda regionale – hanno detto -, sarebbe opportuno mantenere l’articolazione dipartimentale a livello provinciale che dà maggiori garanzie di governo del territorio e del servizio. Favorevoli sostanzialmente all’azienda regionale le organizzazioni del volontariato, che chiedono garanzie il ordine ai volontari e alle obbligazioni assunte in ordine al rinnovo del parco ambulanze (che devono essere sostituite obbligatoriamente ogni 5 anni) e alle attrezzature. Le stesse organizzazioni hanno respinto le critiche sul presunto malaffare presente in alcune realtà e hanno offerto la loro collaborazione per una partecipazione seria e strutturata al sistema dei controlli. <br />Secondo la Fials il ddl va bene sul piano della omogeneizzazione del servizio su tutto il territorio regionale ma non dà garanzie ai lavoratori. Il sindacato è favorevole alla internalizzazione del personale da parte delle Svim service, così come l’USB. <br />La Fimmg ha espresso contrarietà all’istituzione dell’azienda regionale dato che non c’è stata alcuna consultazione preventiva, auspicando il superamento del precariato storico. Il ddl non dà garanzie rispetto al superamento in senso migliorativo dell’attuale sistema. <br />In precedenza la commissione ha ascoltato in audizione una rappresentanza degli infermieri precari delle Asl. Il problema si pone in particolare per 164 unità della ASL BA che non sono stati stabilizzate, perchè in virtù del Decreto Madia non avevano accumulato 36 mesi alla data del 31/12/2017 e che dopo il 31 ottobre prossimo rischiano di non vedersi prorogato il contratto. La ASL BA intende attingere, infatti, alla specifica graduatoria. Il dirigente regionale Gianni Campobasso ha comunicato che il 23 ottobre prossimo è in programma una riunione al riguardo del Direttore del Dipartimento Ruscitti con i D.G. delle ASL e che si sta lavorando su un piano di fabbisogno su tutto il territorio regionale (allargato anche alle necessità del territorio oltre che degli ospedali) che possa consentire il ricorso alle proroghe dei contratti, nelle more di un’eventuale integrazione al Decreto Madia. <br /> Wed, 17 Oct 2018 18:11:34 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61725/Di-Bari---Emiliano-nel-giro-della-Asl-BT-dimentica-il-Bonomo-di-Andria- Ambriola Angelo Sanità Di Bari: “Emiliano nel giro della Asl BT dimentica il Bonomo di Andria” “Come sempre quando si parla di sanità nella Bat il Presidente Emiliano dimentica la città di Andria. Sono anni che lo invito all’ospedale Bonomo per rendersi conto della situazione, ma non ho ancora ricevuto risposta. Oggi poteva essere il giorno giusto, ma il Presidente ha preferito limitare la sua visita nella Asl BT a Bisceglie e Barletta”. Lo dichiara la consigliera regionale del M5S Grazia Di Bari in seguito alla visita del Presidente Emiliano al poliambulatorio di Bisceglie e all’ospedale Dimiccoli di Barletta. <br />“Speriamo che a questo sopralluogo - continua la pentastellata - seguano provvedimenti concreti per la salute dei cittadini, come la revoca della delibera con cui si dispone la soppressione dei posti letto del reparto di cardiologia del Vittorio Emanuele II di Bisceglie, uno dei poli di eccellenza nella zona. E cogliamo l’occasione per invitare nuovamente il Presidente per un sopralluogo all’ospedale Bonomo, sperando trovi finalmente un po’ di tempo per noi. <br />Potrà così visitare i reparti morenti e vedere il mancato rifunzionamento del terzo e sesto piano per cui aspettiamo ancora inizino i lavori. Inoltre, sarebbe utile anche fare un sopralluogo sull’area dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale e questo perché potremmo valutare con i tecnici se i tralicci ad alta tensione lì presenti potrebbero costituire un ostacolo alla nuova costruzione, quindi ulteriore perdita di tempo e soldi per eventuale spostamento. Come sarebbe utile fare visita all&#39;ospedale di Canosa, come presidio indispensabile di ausilio a quello di Andria e importante per le popolazioni di Minervino e Spinazzola. In questo modo - conclude - magari si renderà conto che il tempo degli spot è finito ed è ora di garantire il diritto alla salute dei cittadini della Bat”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 18:01:11 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61724/Agenda-del-Consiglio Ambriola Angelo Agenda Agenda del Consiglio <strong><span style="font-family: &quot;Verdana&quot;,sans-serif; font-size: 11pt;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Domani 18 ottobre</span></strong></span></span></strong><ul><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 14,00</strong> – Seduta VI Commissione - sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Pdl a firma Bozzetti ed altri “Norme in materia di contrasto alle delocalizzazioni produttive al fine di salvaguardare i livelli produttivi e occupazionali” (a.c. 939/A). Parere consultivo.</span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;">Audizione di Padre Mero, Presidente della delegazione Trattante Enti storici e sindacati, in merito alla situazione riguardante i lavoratori ex Enaip Puglia e relative ricollocazioni.&nbsp; </span></span></li></ol><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Lunedì 22 ottobre</span></strong></span></strong></p><ul><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Dalle 9,30 alle 12,30</strong> - sala Guaccero </span></span></li></ul><p style="margin-left: 40px;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Rinnovo delle Commissioni consiliari permanenti.</span></p><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Martedì 23 ottobre</span></strong></span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 11,30</strong> – Seduta congiunta IV e V Commissione - sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DL n. 142 del 11/07/2017 “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattive”. (a. c. 637/A). Esame in sede referente ai sensi dell’articolo 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia.</span></li></ol><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Giovedì 25 ottobre</span></strong></span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta III Commissione - sala Distaso </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Esame abbinato dei provvedimenti: Modifica dell’art. 7 comma 2 e 8 ed integrazione dei commi 2 bis e 2 ter della Legge 13 dicembre 2013, n. 43 “Contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico (GAP)” (a.c. 270/A) e &quot;Modifiche ed integrazioni alla Legge Regionale 13 dicembre 2013, n. 43 ‘Contrasto alla diffusione del Gioco d’Azzardo Patologico’&quot; (a.c. 504/A) nel testo unificato licenziato dalla III commissione in data 16/11/2017 (decisione nr.52). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL 43 del 27/03/2018. Quota di integrazione Aziende Ospedaliero-universitarie per i maggiori costi indotti sulle attività assistenziali dalle funzioni di didattica e di ricerca -&nbsp; Modifiche alle Leggi regionali 21 maggio 2002 n.7 e 4 agosto 2004 n.14. (a.c. 862/A).&nbsp; Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL 113 del 28/06/2018 “DPCM 12 gennaio 2017 – LEA Sociosanitari – Quote di partecipazione” (a.c. 959/A). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;">PDL a firma del consigliere Turco e altri: “Disciplina del servizio di telesoccorso- telecontrollo e teleassistenza” (a.c. 741/A). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia;&nbsp; </span></span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del Consigliere Santorsola e altri: &quot;Norme per la promozione del parto a domicilio e nelle case del parto&quot;(782/A).&nbsp; Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia. </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del consigliere Pellegrino “Provvedimenti per la riduzione delle liste d’attesa in sanità” (a.c. 974/A). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del consigliere Borraccino: &quot;Norme per l&#39;utilizzo dei farmaci nelle strutture pubbliche e private&quot; (a.c. 995/A). </span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia. </span></li></ol><p style="text-align: justify;"><br /></p> Wed, 17 Oct 2018 17:29:39 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61723/Liste-d-attesa--Marmo---Ministero-stanzia-50milioni-all-anno-per-progetti--ma-la-Giunta-latita- Ambriola Angelo Sanità Liste d'attesa, Marmo: "Ministero stanzia 50milioni all'anno per progetti, ma la Giunta latita" Nota del presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo. <br />&quot;Mentre in Consiglio regionale si discute su proposte di legge per abbattere le liste d&#39;attesa, il ministero della Salute annuncia di aver ottenuto un finanziamento di 50 milioni di euro l&#39;anno, dal 2019 al 2021, per ridurre i tempi di attesa per l&#39;erogazione delle prestazioni sanitarie. A chi andranno queste risorse? Alle Regioni che hanno trasmesso i progetti richiesti dal ministero dallo scorso giugno. A tal proposito, quindi, non possiamo non chiedere conto al presidente Emiliano di quanto fatto da giugno ad oggi in questa direzione: la nostra Regione ha proposto valide soluzioni per agevolare i pazienti ad ottenere prestazioni in tempi rapidi e in linea con le priorità delle loro patologie? Diversamente, saremmo tagliati fuori, a quanto sembra, dall&#39;iniziativa. Peraltro, ci si chiede quale sia l&#39;utilità e l&#39;opportunità delle proposte di legge che si stanno affrontando in Consiglio regionale: potrebbero confliggere o non essere aderenti al percorso indicato dal ministero. <br />Perciò, ho scritto una lettera al presidente Loizzo, affinché interceda presso i due colleghi proponenti per la sospensione dell’esame delle proposte e che, finalmente, si possa invece approfittare di questa occasione ministeriale per partecipare attivamente alla redazione di un articolato progetto. Sempre se la Giunta, che ha colpevolmente latitato in tutti questi mesi, ce lo consentirà&quot;./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 17:26:06 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61722/Infermieri-precari--Mennea---Prorogare-i-contratti-in-attesa-di-rideterminare-il-fabbisogno-del-personale- Ambriola Angelo Commissioni Infermieri precari, Mennea: “Prorogare i contratti in attesa di rideterminare il fabbisogno del personale” “Per tutelare i lavoratori precari di tutte le Asl pugliesi è necessario ricorrere a una proroga (di 9 o 12 mesi) dei contratti in scadenza al 31 ottobre. Nel frattempo occorre ricalcolare il fabbisogno del personale infermieristico, fermo al 31 dicembre 2015, sia negli ospedali sia nei pta, oltre a considerare il turn over. In attesa del ricalcolo si dovrà scorrere la graduatoria dei vincitori dell’ultimo concorso. Ma se dal ricalcolo del fabbisogno emergesse un’esigenza maggiore, si potrebbe indire un altro concorso”. E’ quanto proposto dal consigliere Ruggiero Mennea, oggi, nel corso dell’audizione in III commissione Sanità per affrontare la questione degli infermieri precari con contratti in scadenza, non più prorogabili per i vincoli della legge Madìa. Mennea - che aveva chiesto l’audizione insieme all’attuale assessore Cosimo Borraccino - ha formulato le sue proposte per porre rimedio alla situazione. <br />“Si è già concordato – ha proseguito – un tavolo tecnico con tutti i direttori delle 10 aziende ospedaliere, il cui primo incontro è stato programmato dal capo dipartimento Giancarlo Ruscitti per il 23 ottobre. Rispetto a quanto deciso in questa sede, il Consiglio regionale, durante la seduta del 30 ottobre, dovrà formulare una proposta che dia la possibilità al Governo (e quindi ai direttori generali delle Asl) di prorogare i contratti dei precari. Tutto questo, sia chiaro, non solo al fine di garantire continuità lavorativa a persone che altrimenti si ritroverebbero per strada, ma anche e soprattutto per assicurare la continuità assistenziale negli ospedali. Sono convinto - ha concluso - che il percorso tracciato vada nella direzione auspicata e voluta dal presidente Emiliano”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 16:51:14 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61721/Finanziamento-Parco-Gravine--Franzoso---Borraccino--neo-assessore-alla-Propaganda--si-fa-piazzista-di-merce-altrui- Sgambati Patrizia Politica Finanziamento Parco Gravine, Franzoso: «Borraccino, neo assessore alla Propaganda, si fa piazzista di merce altrui” <p>“Borraccino passa con disinvoltura dall’opposizione feroce ad Emiliano, all’esaltazione della sanità tarantina di Emiliano e, per chiudere il cerchio, si fa pure piazzista di merce altrui. Cosa non si fa per uno strapuntino.</p> <p>Il finanziamento da duecentomila euro per il ripristino del Parco Della Gravine di Palagianello -devastato dall’incendio dell’anno scorso - è in pista non per un’idea della giunta Emiliano, ma per iniziativa dell’opposizione. Le risorse sono in campo oggi grazie ad un emendamento, che ho costruito con l’amministrazione di Palagianello, inserito nella legge di Bilancio, che ha stanziato i fondi. Un emendamento divenuto legge regionale senza il quale oggi non ci sarebbe stata nessuna delibera di Giunta che eroga le risorse. Attribuire al governo regionale la paternità dell’iniziativa è fin troppo audace anche per chi, senza alcun imbarazzo, si è trasformato in poche ore da fiero antagonista ad esuberante governista”.</p> <p>Lo chiarisce Francesca Franzoso , consigliere regionale di Forza italia, a seguito delle dichiarazioni di Mino Borraccino, assessore allo Sviluppo economico sui fondi disponibili a parziale ripristino dei danni causati dall’incendio del Parco delle Gravine, a Palagianello</p> <p>“L’iter del provvedimento che ha portato come atto finale alla delibera di giunta – prosegue Franzoso – è stato lungo, complesso, e in nessun passaggio il governo regionale ha mosso un dito: dalla stesura dell’emendamento a previsione dell’importo in legge di Bilancio, al lavoro in commissione e in Aula, fino alla navetta tra le sezioni Paesaggio e Bilancio. Un lavoro enorme, durato quasi un anno, a cui la Giunta ha solo messo il timbro finale. Ma a Borraccino tanto basta per riconoscere ormai un qualunque merito al governo regionale.</p> <p>Tralasciando l’inopportunità politica dell’ultima dichiarazione di Borraccino - conclude Franzoso - che ha trasformato l’assessorato allo Sviluppo in quello alla Propaganda, da ora in poi mi aspetto che i suoi comunicati a pioggia siano resoconti di impegni realizzati. Quelli, per intenderci, per cui in questi anni è stato in rotta con Emiliano. Resto in attesa della riapertura dei Pronto soccorso di Grottaglie e del Moscati, dell’apertura ai voli civili dell’aeroporto di Grottaglie, della revoca alla Provincia di Taranto della delega in materia di rifiuti”. /com</p> <p><br /></p> Wed, 17 Oct 2018 15:55:47 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61720/Tap--Zullo---Assurdo-il-botta-e-risposta-fra-Emiliano-e-M5Ss--entrambi-hanno-preso-in-giro-i-pugliesi- Ambriola Angelo Politica Tap, Zullo: “Assurdo il botta e risposta fra Emiliano e M5Ss, entrambi hanno preso in giro i pugliesi” Nota del presidente del gruppo regionale di Direzione Italia/Noi con l&#39;Italia, Ignazio Zullo. <br />“Sulla Tap il botta e risposta fra Emiliano e Movimento 5 Stelle non può non essere che catalogato nei testi delle &quot;commedie dell&#39;assurdo&quot;. Entrambi, per propria parte, hanno preso in giro i pugliesi, anche il presidente Emiliano nella campagna elettorale e come presidente ha cavalcato l&#39;onda populista grillina con l&#39;intenzione di strizzare l&#39;occhio al popolo e ai voti del M5S. Certo le responsabilità politiche che gravano sulle teste del Movimento sono decisamente più pesanti: il loro mandato elettorale, in Puglia è strettamente legato al blocco della Tap e alla chiusura dell&#39;Ilva. Quel mandato è stato tradito e loro dovrebbero sentire il dovere morale di dimettersi. <br />Ma anche Emiliano la smetta: la richiesta di un decreto al premier Conte per spostare a Nord l&#39;approdo è chiaramente solo provocatorio, per altro va contro la volontà popolare brindisina. Emiliano sa bene che Conte ha addirittura assicurato la realizzazione dell&#39;opera al presidente USA, Trump, quindi chiedere un decreto per mettere in evidenza le incongruità del M5S è solo un modo per cercare di intercettare il consenso dei grillini oggi contrariati”./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 15:39:08 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61719/Regolamento-OSS--Pellegrino---Modifiche-che-danno-piu-certezza-e-competenza- Sgambati Patrizia Sanità Regolamento OSS, Pellegrino: “Modifiche che danno più certezza e competenza” <p style="text-align:justify">“Un regolamento che mi convince e che colma alcune lacune garantendo così certezze e competenze. All’assessore alla Formazione, Sebastiano Leo, e ai suoi uffici va dato il merito di aver prodotto un buon testo”.</p> <p>Così il presidente de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, a margine della seduta congiunta delle Commissioni III e VI, che ha dato parere favorevole alle modifiche del regolamento regionale ‘Figura professionale operatore socio-sanitario’.</p> <p>“Questo regolamento – sottolinea – sana una situazione su tutto il territorio e in particolare per alcune prestazioni. Ad esempio penso alla psichiatria, ambito nel quale molti servizi di assistenza vengono svolti da cooperative o da privati, i quali in questi lunghi anni hanno sicuramente conseguito un’insostituibile esperienza. Bene, ora con questo regolamento potranno anche acquisire il titolo di operatore socio-sanitario e ambire alla stabilizzazione della propria professione. Inoltre, tali modifiche ci consentiranno di aprire a nuove figure professionali che si affacciano sugli scenari dell’assistenza socio-sanitaria; penso in particolar modo all’assistenza territoriale e familiare”. </p> <p style="text-align:justify;background-image:initial; background-position:initial;background-size:initial;background-repeat:initial; background-origin:initial;background-clip:initial">“Per l’assistenza familiare – annuncia Pellegrino – non a caso ho depositato in queste ore una mia apposita proposta di legge ‘Norme per il sostegno del caregiver familiare’ che definisce e regolamenta questi aspetti. E credo che la mia proposta coniughi perfettamente il suo obiettivo con quello del nuovo regolamento OSS”. /com</p> Wed, 17 Oct 2018 15:36:49 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61718/Liviano---Filiera-della-nautica--incontro-al-Ministero-della-Difesa- Ambriola Angelo Istruzione e formazione Liviano: “Filiera della nautica, incontro al Ministero della Difesa” Su&nbsp;sollecitazione del vice presidente della provincia Raffaele Gentile, si è svolto oggi a Roma, presso la task force del ministero della Difesa presieduta dal generale Gambardella, un incontro finalizzato al reperimento di un immobile destinato ad essere sede a Taranto dell&#39;istituto nautico e dell&#39;intera filiera formativa del mare. All&#39;incontro hanno partecipato oltre alle forze armate rappresentative di Aeronautica militare e della Marina militare, il consigliere regionale Gianni Liviano, la parlamentare grillina Alssandra Ermellino, il vicepresidente della provincia Raffaele Gentile, la preside della scuola Archimede dr.ssa Patrizia Capobianco, unitamente al prof. Trovato docente della stessa scuola. <br />Al termine dell&#39;incontro Aeronautica militare ha messo a disposizione del progetto una struttura del comprensorio &quot;Scuola volontari dell&#39;A.m. Svam Idroscalo Bologna&quot; con una capienza di 13.000.mq complessivi. Le parti hanno concordato di reincontrarsi, coordinate dal generale Gambardella, al fine di sottoscrivere un protocollo d&#39;intesa che veda protagonisti, oltre agli enti presenti all&#39;incontro di oggi, anche l&#39;agenzia del Demanio. <br />&quot;Desidero ringraziare tutti e in particolare il vicepresidente della provincia Gentile e il generale Gambardella per l&#39;impegno profuso”, commenta il consigliere Liviano che aggiunge: “Una scommessa imprescindibile per la città è investire nel futuro, rafforzare l’offerta formativa e renderla coerente con la vocazione naturale della città e con le possibilità occupazionale. Taranto è una città di mare e non può non avere una forte filiera formativa legata al mare. La Regione Puglia, per mio tramite, ha investito 600mila euro per raggiungere questo obiettivo ma i soldi vanno liquidati entro il 31 dicembre e quindi abbiamo una grande urgenza di trovare un contenitore adeguato che in verità inseguiamo da tempo. In ogni caso, nelle more dell&#39;assegnazione dell&#39;immobile sito presso l&#39;idroscalo Bologna, - conclude Liviano - rimane il bisogno immediato della scuola Archimede di una struttura dove valorizzare temporaneamente la proposta nautica e quindi confido nella sensibilità dell&#39;amministrazione comunale perché si faccia carico di questo&quot;./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 15:27:39 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61716/III-e-VI-Commissione--approvate-le-modifiche-al-Regolamento-per-gli-operatori-socio-sanitari Villani Emanuela Commissioni III e VI Commissione: approvate le modifiche al Regolamento per gli operatori socio-sanitari La Commissione congiunta III e VI presieduta da Pino Romano e Domenico Santorsola ha approvato a maggioranza, con l’astensione di FI e M5S, le modifiche al Regolamento regionale relativo alla figura professionale di operatore socio-sanitario. <br />A distanza di un decennio di applicazione del Regolamento vigente, adottato nel 2007, le strutture regionali competenti hanno rilevato le necessità di apportare delle modifiche con l’obiettivo di consentire che molti altri operatori in possesso di qualifiche professionali afferenti all’area dell’assistenza di base alla persona, oltre quelli in possesso di qualifica OTA, quali ad esempio OSA, Assistente familiare, possano accedere ai corsi di riqualificazione per il conseguimento della qualifica OSS, senza dover rivolgersi ad opportunità formative fuori regione. <br />Altro obiettivo specificato è di rendere sul territorio regionale i servizi di validazione e certificazione di competenze, al fine di consentire che, anche l’esperienza lavorativa acquisita con mansioni da operatore dell’assistenza sociosanitaria possa essere formalmente riconosciuta, per l’accesso ai corsi di riqualificazione per il conseguimento della qualifica OSS. <br />In particolare è stata modificata la parte riguardante i titoli pregressi allo scopo di rendere operativa la possibilità per i soggetti in possesso di esperienza afferente a figure similari all’OSS, come ad esempio l’Assistente familiare, di vedersi riconosciute tali competenze o qualifiche sulla base dell’attivazione dei servizi di individuazione e validazione. Ulteriori modifiche riguardano la composizione delle Commissioni per l’esame finale, che alla luce dell’applicazione della norma, negli anni è risultata ridondante rispetto alla presenza dell’amministrazione regionale. <br /> Wed, 17 Oct 2018 14:55:16 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61715/Commissione-sanita--unanime-la-decisione-di-inviare-alla-Giunta-il-documento-sulle-patologie-neurodegenerative Villani Emanuela Commissioni Commissione sanità: unanime la decisione di inviare alla Giunta il documento sulle patologie neurodegenerative La Commissione sanità presieduta da Pino Romano ha accolto all’unanimità la decisione di inviare al governo regionale il documento redatto dalla stessa Commissione, attraverso cui si chiede un particolare impegno sul tema dell’assistenza per le patologie neurodegenerative ed in particolare per i malati di SLA. <br />Nel documento si fa riferimento alle cure domiciliari integrate (ADI) di terzo livello, le quali sono erogate a persone con patologie che presentano un elevato grado di complessità, instabilità clinica e sintomi di difficile controllo. È specificato, inoltre, che le cure integrate di terzo livello devono assicurare una presa in carico adeguata sia agli obiettivi di cura sanitaria che agli obiettivi di pulizia alla persona, alimentazione, assistenza materiale oltre che agli obiettivi di conciliazione di vita e di lavoro per altri componenti del nucleo familiare. Si chiede di garantire agli aventi diritto le cure domiciliari occorre potenziare e migliorare il servizio in termini di appropriatezza e qualità delle prestazioni. La Regione pertanto dovrebbe intervenire per disciplinare l’ADI di terzo livello con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone in condizioni gravi mediante l’organizzazione uniforme del servizio in ogni ASL, l’individuazione degli operatori pubblici o privati che devono garantire il sevizio, la garanzia della continuità del servizio nel rispetto del principio di libera scelta dell’utente e l’adeguata formazione professionale degli operatori coinvolti nell’erogazione del servizio. L’erogazione del servizio potrà essere garantito da parte di soggetti con un elevato livello di organizzazione e di standard qualitativi professionali, da selezionare mediante procedure ad evidenza pubblica, fino alla realizzazione del processo di accreditamento che la Regione intende realizzare in attuazione della legislazione vigente. L’obiettivo dell’integrazione potrà essere perseguibile valutando percorsi diversi come la definizione di accordi di programma tra ASL e Ambito territoriale al fine di quantificare gli obiettivi di presa in carico e la corrispondente spesa programmata, per conferire la quota di risorse della compartecipazione del servizio sanitario regionale ai Comuni per l’espletamento di gare uniche, per assicurare piena integrazione in fase erogativa con un unico soggetto gestore. L’altro percorso individuato è la definizione di un sistema di accreditamento aperto di soggetti erogatori per un volume massimo di prestazioni erogabili per ciascun Distretto sociosanitario o Ambito territoriale, con la possibilità dei pazienti e dei rispettivi nuclei familiari di scegliere il soggetto erogatore delle prestazioni da remunerare, in analogia a quanto i Comuni già realizzano per l’erogazione di prestazioni a valere sulle risorse dei rispettivi Piani Sociali di Zona. <br />Infine nel documento si chiede che la competente Sezione dell’Assessorato alla Sanità provveda ad istituire un Tavolo regionale, al quale parteciperanno i Coordinatori aziendali dei Direttori dei Distretti socio sanitari, che assolva ai predetti compiti e provveda ad attualizzare le linee guida sull’ADI, approvate con DGR n. 630/2015, alle previsioni del DPCM 12 gennaio 2017, al fine di rendere omogenei le prestazioni, le scelte organizzative, i percorsi di accesso, le modalità̀ di compartecipazione alla spesa per tutte le ASL e per tutti i territoriali distrettuali. <br />Il Tavolo deve avere il compito prioritario di verificare lo stato di attuazione della DGR n. 630/2015, operando una revisione della Rete ADI in termini organizzativi e di risorse finanziarie, così da pervenire ad un incremento del numero dei pazienti trattati, in linea con gli standard nazionali. <br />Nella costituzione del Tavolo deve esserci una particolare attenzione alle modalità di coinvolgimento delle Associazioni di rappresentanza dei malati, che saranno chiamate ad offrire il proprio contributo di idee ed esperienze per il miglioramento del sistema. <br /> <br /> Wed, 17 Oct 2018 14:22:31 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61714/Ospedali--Mennea---Grande-attenzione-dal-presidente-Emiliano-per-Trani--Bisceglie-e-Barletta- Racanelli Mariantonietta Sanità Ospedali, Mennea: “Grande attenzione dal presidente Emiliano per Trani, Bisceglie e Barletta” “La visita compiuta questa mattina dal presidente Emiliano negli ospedali di Bisceglie e Barletta è la testimonianza della grande attenzione che lo stesso sta dedicando al nostro territorio. In particolare, per l’ospedale di Bisceglie perché si mantenga la Cardiologia fino a quando non sarà realizzato il nuovo ospedale di Andria-Corato. Ma il prossimo obiettivo deve essere il completamento dal punto di visto chirurgico dell’Oncologia del Dimiccoli, in modo da avere davvero un polo oncologico a Barletta”. E’ quanto dichiarato dal consigliere regionale Ruggiero Mennea, oggi, all’esito del tour compiuto dal governatore Michele Emiliano al nuovo poliambulatorio di Bisceglie (attiguo all&#39;ospedale), con sopralluogo sui cantieri ospedalieri, e poi alla nuova mensa dell&#39;ospedale Dimiccoli di Barletta. <br /> <br />“L’ospedale di Bisceglie, che si va pian piano completando, necessita ancora dell’unità di Cardiologia”, ha proseguito Mennea. “La mia interrogazione in merito - ha spiegato - è stata, quindi, ritenuta fondata dal presidente, al fine di garantire la sicurezza dei cittadini della Bat. Per questo la mia gratitudine va anche al dg della Asl Bt, Alessandro Delle Donne, che sta facendo un buon lavoro tenendo conto delle esigenze di tutti i territori, in continuità con il predecessore Ottavio Narracci. E’ il caso del presidio di Trani, dove oltre a garantire il punto di primo intervento e il day service chirurgico, sarà completato un poliambulatorio multi specialistico al servizio di tutta la Asl, e dell’ospedale di Barletta, dove è stata finalmente sistemata tutta la zona del parcheggio ed è stata attivata la nuova mensa”. <br /> <br />Ma Mennea pensa anche a ciò che si può ancora realizzare al Dimiccoli. <br /> <br />“La mia richiesta, già fatta al dg Delle Donne e al capo dipartimento Salute Ruscitti e che formalizzerò pure ad Emiliano, è – ha annunciato - realizzare l’ampliamento del Dimiccoli, che ha ancora potenziale edilizio da sviluppare e potrebbe ospitare tutto ciò che manca dal punto di vista chirurgico per completare il polo oncologico. E’ questa la battaglia che ci vedrà impegnato nei prossimi mesi. E non appena sarà verificata la fattibilità tecnica-amministrativo-finanziaria anche il presidente, sono certo, che accoglierà la richiesta. Posso assicurare – ha concluso - che proseguirà incessantemente l’impegno per garantire più sanità efficiente al nostro territorio e ai nostri cittadini della Bat, già fortemente penalizzati in termini di posti letto e, quindi, di personale e risorse finanziarie”. /comunicato<br /> Wed, 17 Oct 2018 13:57:09 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61713/Cera---Arresti-per-l-omicidio-dei-fratelli-Luciani--lo-stato-risponde-alla-violenza-criminale- Racanelli Mariantonietta Cronaca Cera: “Arresti per l'omicidio dei fratelli Luciani, lo stato risponde alla violenza criminale” <p>Nota del presidente del gruppo de &quot;I Popolari&quot;, Napoleone Cera</p><p>&quot;Il duplice arresto per l&#39;omicidio dei fratelli Aurelio e Luigi Luciani, uccisi il 9 agosto del 2017, è motivo di grande soddisfazione ed è una ulteriore testimonianza dell&#39;ottimo lavoro svolto dalla Magistratura e dalle Forze dell&#39;Ordine. La svolta nelle indagini dimostra la capacità dello Stato di perseguire la criminalità, rispondendo alla sua barbarie che ha insanguinato il territorio garganico. <br />Siamo ancora di più vicini ai familiari di Luigi e Aurelio perché possano finalmente trovare giustizia per un atto criminale che ha spezzato la vita dei loro cari. Luigi e Aurelio sono parte di un comune sentire che grida contro ogni forza di violenza e prevaricazione criminale. <br />Così come già anticipato al presidente Emiliano, auspico che la Regione Puglia si costituisca parte civile nel processo contro chi ha voluto segnare la vita di una comunità e offendere l&#39;onestà lavorativa e il senso del dovere della famiglia Luciani&quot;. /comunicato<br /></p> Wed, 17 Oct 2018 13:52:25 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61712/Commissioni-IV-e-V--rinviato-a-martedi-23-esame-ddl-attivita-estrattive Racanelli Mariantonietta Commissioni Commissioni IV e V, rinviato a martedì 23 esame ddl attività estrattive Rinviato a martedì 23 l’esame del disegno di legge di disciplina in materia di attività estrattive. Le commissioni IV e V, presiedute da Donato Pentassuglia e Mauro Vizzino hanno deciso di aggiornare la seduta per consentire ai consiglieri di approfondire il consistente numero di emendamenti presentati al provvedimento. Wed, 17 Oct 2018 13:35:12 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61711/-Moro--Educatore---il-18-ottobre-primo-incontro-in-Consiglio-regionale Ambriola Angelo Biblioteca “Moro: Educatore”: il 18 ottobre primo incontro in Consiglio regionale Domani, giovedì 18 ottobre, alle ore 15, nell&#39;Aula consiliare (Via G. Capruzzi 204- Bari), si svolgerà il primo degli incontri del progetto “Moro: Educatore”, promosso dal Consiglio regionale della Puglia, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale di Puglia, l’IPSAIC Puglia e la Società Italiana di Scienze Umane e Sociali (SISUS). <br />Interverrà l&#39;on. Gero Grassi sul tema: &quot;Moro. Dall&#39;Università di Bari ai giorni precedenti il rapimento&quot;. <br />Il progetto biennale è rivolto ai docenti di lettere, storia, filosofia e diritto delle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio pugliese sul tema: Aldo Moro Costituente dal 1946 al 1948, Deputato dal 1948 al 1978, Ministro della Giustizia, degli Esteri, della Pubblica Istruzione, Presidente del Consiglio, Martire del terrorismo. <br />Si articola in una serie di incontri sviluppati in 7 lezioni per ciascuna annualità, tenuti da esperti del settore, che vedono la presenza di autorevoli personaggi del mondo della Cultura, della Magistratura, di giornalisti, docenti universitari e parenti delle vittime dell’atto terroristico. Gli incontri sono arricchiti da attività laboratoriali elaborate dalla commissione didattica dell’IPSAIC e dai formatori di SISUS, con documenti tratti anche dal sito www.gerograssi.it, dall’archivio Ipsaic e dal catalogo della “Teca del Mediterraneo” – biblioteca del Consiglio regionale della Puglia. <br />Gli appuntamenti sono aperti al pubblico sino ad esaurimento dei posti disponibili./comunicato <br /> Wed, 17 Oct 2018 11:40:19 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61709/Le-congratulazioni-di-Nino-Marmo-al-neo-Presidente-di-Coldiretti-Puglia--Savino-Muraglia Sgambati Patrizia Cronaca Le congratulazioni di Nino Marmo al neo Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia <p style="margin-top:0cm;margin-right:0cm;margin-bottom:10.0pt;margin-left: 0cm">&quot;Apprendo con soddisfazione della nomina a Presidente della Coldiretti Puglia di Savino Muraglia. Esprimo le mie personali felicitazioni per il nuovo, prestigioso incarico significativamente affidato alla competenza e alla passione di un Andriese e formulo i migliori auguri per il lavoro che si accinge a compiere&quot;. Lo dichiara il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.</p> <p style="margin-top:0cm;margin-right:0cm;margin-bottom:10.0pt;margin-left: 0cm">&quot;Sono certo - continua - che sarà autentico interprete delle legittime aspirazioni del mondo agricolo pugliese e che il suo contributo sarà rilevante per lo sviluppo e la crescita di un settore fondamentale e trainante per l&#39;economia dei nostri territori.</p> <p style="margin-top:0cm;margin-right:0cm;margin-bottom:10.0pt;margin-left: 0cm">Il perdurare di una crisi ormai sistemica, le nuove sfide rappresentate dai cambiamenti climatici e dalla globalizzazione, il terribile flagello della Xylella sono soltanto alcune delle questioni cogenti che chiedono risposte altrettanto pronte e lungimiranti. Assicuro, nel rispetto dei vincoli e delle prerogative istituzionali, - conclude Marmo - il mio sostegno e la mia collaborazione nella certezza che possa continuare quel confronto franco, leale e proficuo che ha sempre caratterizzato la interlocuzione con la Coldiretti&quot;. /com</p> <p style="-webkit-text-size-adjust: auto"><br /> <span style="-webkit-text-size-adjust: auto"><span style="background-color: rgba(255, 255, 255, 0)"><br /> <br /> </span></span></p> Wed, 17 Oct 2018 10:24:56 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61708/TAP--M5S-replica-ai-partiti---Partiti-che-TAP-lo-hanno-creato-oggi-si-riscoprono-contro-il-gasdotto--Tap-o-NoTap-siete-gia-alla-canna-del-gas- Sgambati Patrizia Territorio e Ambiente TAP, M5S replica ai partiti: "Partiti che TAP lo hanno creato oggi si riscoprono contro il gasdotto. Tap o NoTap siete già alla canna del gas" <p style="text-align: left;"><em>A tutto c&#39;è un limite. E&#39; comico per non dire drammatico leggere le note indignate dei maestri dell&#39;ipocrisia, i consiglieri dei vecchi partiti che improvvisamente si sono scoperti tutti NoTap. Proprio loro che fanno parte di quei partiti che in parlamento hanno fatto partire gli accordi internazionali per il gasdotto. Addirittura Emiliano o consiglieri come Amati componenti del PD, il partito che TAP lo ha fatto nascere, difeso e portato avanti, hanno anche solo il coraggio di esprimersi sul tema. Emiliano naturalmente è il peggiore di tutti: invia una nota tecnica che dovrebbe essere una smentita ma nella stessa conferma che la Regione avrebbe potuto istituire il SIC marino e non lo ha fatto perchè &quot;tanto sarebbe stato inefficace&quot;, cosa tutt&#39;altro che vera se la richiesta fosse stata presentata in tempo. Come si può credere a chi asserisce di aver provato a fermare il gasdotto quando la rete e i giornali sono pieni di sue dichiarazioni in cui afferma di non essere mai stato contrario al gasdotto TAP. A tutti questi signori d&#39;altronde basterebbe fare una domanda: come mai la maggior parte delle volte che abbiamo portato in Consiglio regionale delle mozioni o proposte per fermare il gasdotto, o non le avete discusse o le avete puntualmente bocciate? Siete senza vergogna. Noi del M5S le nostre battaglie per cercare di fermare il vostro gasdotto le abbiamo combattute e e continuiamo a combatterle nella speranza di fermarlo e possiamo camminare a testa alta, voi TAP o NoTAP, siete già alla canna del gas. /com</em></p><div style="text-align: left;"> </div><p style="text-align: left;">&nbsp;</p><div style="text-align: left;"> </div><p style="text-align: left;">&nbsp;</p> <p><br /></p> Wed, 17 Oct 2018 08:48:59 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61707/A-San-Marco-in-Lamis-si-ritrova-l-Europa-popolare--Una-giornata-di-incontri-dibattiti-e-musica Sgambati Patrizia Politica A San Marco in Lamis si ritrova l’Europa popolare. Una giornata di incontri dibattiti e musica <p>Il consigliere Napoleone Cera parteciperà alla manifestazione del partito popolare europeo che ha scelto il Gargano per anticipare i temi della prossima campagna elettorale per il rinnovo del parlamento europeo, partendo da San Marco in Lamis per rendere la “Puglia protagonista nell’Europa popolare”. Questo il tema della convention dell’UdC che aprirà i battenti il 19 ottobre alle ore 19,30 in Villa comunale.</p> <p>Dopo l&#39;esecuzione dell&#39;inno europeo, eseguito dal complesso bandistico Città di San Severo, diretto dal maestro Antonello Ciccione, la manifestazione sarà aperta dal segretario provinciale dell’Udc, on. Angelo Cera, seguito dai saluti di Antonio Colasanzio, segretario provinciale giovani Udc, da Bonifacio D’Amico, segretario UdC San Marco in Lamis e Antonella Villani, della segreteria sammarchese.</p> <p>Alle 19.45 spazio alla politica in rosa. Moderato dalla giornalista di TvGargano, Concetta Di Maggio, saranno protagoniste le donne dell’UdC impegnate nelle amministrazioni locali. Nella prima parte del dibattito ci saranno Arcangela Rita Cursio, segreteria sammarchese dell’UdC, Porzia Pinto, consigliera comunale a Vico del Gargano, Giuseppina Falcone, segreteria cittadina a Vieste, Lucia Antonietta Dardes, consigliera comunale a Chieuti e Maura Di Salvia, consigliera comunale a San Nicandro Garganico. Nella seconda parte, saliranno sul palco Rossella Fini, assessora alle politiche sociali a San Giovanni Rotondo, Rita Selvaggio, assessora alla cultura a Vico del Gargano e Maria Montemitro, assessora alle politiche sociali a San Nicandro Garganico.</p> <p>Alle 20.15, intervistati da Micky de Finis, saliranno sul palco Napoleone Cera, presidente gruppo Popolari Regione Puglia e Lorenzo Cesa, segretario nazionale UdC.</p> <p>«Parliamo di Europa partendo dai territori, in una sorta di mescolanza tra globale e locale, ma soprattutto è un modo per ribadire l’attenzione dello schieramento dei popolari europei verso lo sviluppo delle periferie di una Europa che non è solo quella dei grandi centri e dei macro sistemi economici. Ridiamo l’Europa ai cittadini europei, a chi è protagonista di un’idea di sviluppo che vuole eliminare le discriminazioni, garantire il progresso civile ed economico, secondo un’ottica degasperiana, ovvero di una ‘necessità d’Europa’, perché da soli o promuovendo rigurgiti nazionalistici non si va da nessuna parte», sottolinea l’on. Angelo Cera.</p> <p>Alle 21.00, l’appuntamento sarà concluso dal concerto gratuito del cantante neomelodico Daniele De Martino, introdotto da Tony Capone. Il giovane artista siciliano con oltre dieci milioni di visualizzazioni su YouTube e trecento concerti nell’ultimo anno in tutta Italia, sarà per la prima volta a San Marco in Lamis per incontrare i suoi numerosi fan.</p> <p>Previsto anche un bus con partenza da Ischitella, con tappe a Vico del Gargano, Carpino, Cagnano Varano e San Nicandro Garganico. /com</p> <p>&nbsp;</p> Wed, 17 Oct 2018 08:45:33 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61706/Aree-Interne--Abaterusso---Dopo-l-approvazione-della-delibera-a-favore-dei-Monti-Dauni--la-Giunta-proceda-a-finanziare-anche-le-Aree-Interne-del-Sud-Salento- Ambriola Angelo Economia Aree Interne, Abaterusso: “Dopo l’approvazione della delibera a favore dei Monti Dauni, la Giunta proceda a finanziare anche le Aree Interne del Sud Salento” Nota del Presidente del Gruppo consiliare LeU/I Progressisti, Ernesto Abaterusso. <br />“Con il via libera della Giunta regionale allo stanziamento dei fondi necessari per procedere all’attuazione della Strategia Aree Interne dei Monti Dauni si sta facendo un bel passo in avanti. Ora occorre procedere speditamente per fare la stessa cosa con le Aree Interne del sud Salento e individuare, con il territorio, i progetti da sostenere nella attuale e futura programmazione. <br />Le Aree Interne sono uno strumento importantissimo per far crescere la capacità della governance territoriale e aggredire i problemi strutturali che spesso rappresentano un ostacolo alla competitività. Un’occasione, quindi, che il Salento non può perdere!”./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 18:45:04 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61705/Tap--Ventola-e-Zullo---Non-bastano-le-scuse--dimissioni-subito--tradito-mandato-elettorale- Racanelli Mariantonietta Politica Tap, Ventola e Zullo: “Non bastano le scuse, dimissioni subito, tradito mandato elettorale” Dichiarazione del coordinatore e del capogruppo regionale, Francesco Ventola e Ignazio Zullo, di Direzione Italia/Noi con l’Italia <br /> <br />&quot;Sarebbe stato facile anche per noi, durante le ultime campagne elettorali sia quelle Politiche sia quelle Regionali, ottenere il consenso promettendo cose irrealizzabili o impossibili: blocchiamo il TAP o anche chiudiamo l’Ilva. Noi non lo abbiamo fatto perché non abbiamo voluto prendere in giro i pugliesi. <br />Il Tap era in uno stadio troppo avanzato per lavori regolarmente autorizzati e Acelor Mittal aveva vinto una gara europea per l’acquisizione dell’Ilva. Chi prometteva cose contrarie prendeva in giro i pugliesi e lo faceva scientemente, perché i dati e le carte erano lì chiari e trasparenti, ma il Movimento 5 Stelle aveva, comunque, scelto di cavalcare l’onda del populismo travolgendo tutti e tutto nelle urne pugliesi al grido: NO TAP, NO ILVA. <br />Oggi chiedono scusa. Troppo comodo. I pugliesi li hanno votati per quelle promesse, hanno espressamente avuto un mandato elettorale ora quel mandato elettorale è venuto meno? Lo hanno tradito? E allora si devono dimettere. Tutti: consiglieri regionali, parlamentari e ministri. Solo così le scuse avranno un senso. /comunicato<br /> Tue, 16 Oct 2018 18:32:44 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61704/Consiglio-regionale-saltato-per-mancanza-del-numero-legale--M5S---La-spartizione-delle-poltrone-paralizza-la-Puglia- Racanelli Mariantonietta Sedute Consiglio Consiglio regionale saltato per mancanza del numero legale. M5S: “La spartizione delle poltrone paralizza la Puglia” <p>Nota dei consiglieri del M5S Puglia. <br /></p><p>“I contrasti interni alla maggioranza per la spartizione delle poltrone stanno paralizzando il Consiglio regionale. Emiliano sta condannando questa regione alla totale ingovernabilità, con i consiglieri di centrosinistra impegnati a litigare per le presidenze delle commissioni, invece che a lavorare per i cittadini pugliesi. Ormai non si contano più i Consigli saltati per mancanza del numero legale e le commissioni che si reggono solo per il senso di responsabilità dell’opposizione. Lo scollamento tra la Giunta e i consiglieri di maggioranza si fa sempre più evidente, con una sola cosa che mette tutti d’accordo: l’amore per le poltrone. Leggi per affrontare problemi come la riduzione delle liste d’attesa o il contrasto al Gioco d’azzardo patologico devono aspettare che Emiliano distribuisca le presidenze delle commissioni. E a pagare come sempre sono i pugliesi”. /comunicato<br /></p> Tue, 16 Oct 2018 18:23:01 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61703/Agenda-del-Consiglio Ambriola Angelo Agenda Agenda del Consiglio <strong><span style="font-family: &quot;Verdana&quot;,sans-serif; font-size: 11pt;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Domani 17 ottobre</span></strong></span></span></strong><ul><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta V Commissione - sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Nomina del Segretario della V Commissione in seguito alle dimissioni del Consigliere Santorsola.</span></li></ol><ul><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">A seguire seduta congiunta con la IV Commissione:</span></li></ul><ol><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL n. 142 del 11/07/2017 “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattive” (a. c. 637/A).&nbsp; Esame ai sensi dell’articolo 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia.</span></li></ol><ul><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 13,00 - </strong>Seduta III Commissione - sala Guaccero</span></span></span></li></ul><ol><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 13,00</strong> seduta congiunta con la VI Commissione: DGR 1070 del 19/06/2018 “Reg. r. n. 28 del 18/12/2007 ‘Figura professionale operatore socio-sanitario’. Approvazione dello schema di regolamento di modifica, ai sensi dell’art. 44 della l.r. n. 7/2004 come modificato dalla l.r. n. 44/2014”. (a.c. 128/B) Parere ai sensi dell’art. 44 comma 2 dello Statuto della Regione Puglia;</span></span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 13,30</strong> - Cure domiciliari integrate - Determinazione.</span></span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 13,30</strong> audizione sulla “Tutela lavorativa degli infermieri precari nelle Asl pugliesi”.</span></span></li><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Audizioni sul DDL 157 del 02/08/2018 “Sistema dell’emergenza-urgenza della Regione Puglia. Istituzione dell’Azienda regionale dell’emergenza urgenza della Puglia”.</span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 14,00</strong> audizione del Presidente società italiana 118 Dr. Mario Balzanelli. </span></span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 14,15</strong> audizione di: </span></span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Gaetano Dipietro (Centrale Bari-Bat) - Antonio Contillo (Centrale FG) - Mario Giosuè Balzanelli (Centrale TA) - Massimo Leone (Centrale BR) Maurizio Scardia (Centrale LE) su “Istituzione Agenzia unica della rete emergenza -urgenza”. </span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 14,45</strong> audizione di: ANPAS - Dr. Galizia Domenico, Croce rossa italiana Dr.ssa Decimo e Dr. Petraroli Gianluca, Fondaz. region. Misericordie Dr. Gilardi Gianfranco, Coordinamenti prov. Ass.&nbsp; Dr. Pastore Pasquale e Dr. Fato Vito.</span></span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 15,15</strong> audizione del segretario generale FIALS Dr. Massimo Mincuzzi.</span></span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 15,30</strong> audizione del segretario regionale FIMMG Dr. Ignazio Aprile.</span></span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Ore 15,45</strong> audizione della USB Unione sindacale di base Confederazione Puglia.</span></span></li></ol><p><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Giovedì 18 ottobre</span></strong></span></p><ul><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 14,00</strong> – Seduta VI Commissione - sala Guaccero</span></span></li></ul><ol><li><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Pdl a firma Bozzetti ed altri “Norme in materia di contrasto alle delocalizzazioni produttive al fine di salvaguardare i livelli produttivi e occupazionali” (a.c. 939/A). Parere consultivo.</span></li><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;">Audizione di Padre Mero, Presidente della delegazione Trattante Enti storici e sindacati, in merito alla situazione riguardante i lavoratori ex Enaip Puglia e relative ricollocazioni.&nbsp; </span></span></li></ol><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Lunedì 22 ottobre</span></strong></span></strong></p><ul><li><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Dalle 9,30 alle 12,30</strong> - sala Guaccero </span></span></li></ul><p style="margin-left: 40px;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Rinnovo delle Commissioni consiliari permanenti.</span></p><p style="text-align: justify;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;"><strong><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Giovedì 25 ottobre</span></strong></span></strong></p><ul><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;"><strong>Alle 12,00</strong> – Seduta III Commissione - sala Distaso </span></span></li></ul><ol><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Esame abbinato dei provvedimenti: Modifica dell’art. 7 comma 2 e 8 ed integrazione dei commi 2 bis e 2 ter della Legge 13 dicembre 2013, n. 43 “Contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico (GAP)” (a.c. 270/A) e &quot;Modifiche ed integrazioni alla Legge Regionale 13 dicembre 2013, n. 43 ‘Contrasto alla diffusione del Gioco d’Azzardo Patologico’&quot; (a.c. 504/A) nel testo unificato licenziato dalla III commissione in data 16/11/2017 (decisione nr.52). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL 43 del 27/03/2018. Quota di integrazione Aziende Ospedaliero-universitarie per i maggiori costi indotti sulle attività assistenziali dalle funzioni di didattica e di ricerca -&nbsp; Modifiche alle Leggi regionali 21 maggio 2002 n.7 e 4 agosto 2004 n.14. (a.c. 862/A).&nbsp; Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">DDL 113 del 28/06/2018 “DPCM 12 gennaio 2017 – LEA Sociosanitari – Quote di partecipazione” (a.c. 959/A). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-size: 12pt;"><span style="font-family: Times New Roman;">PDL a firma del consigliere Turco e altri: “Disciplina del servizio di telesoccorso- telecontrollo e teleassistenza” (a.c. 741/A). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia;&nbsp; </span></span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del Consigliere Santorsola e altri: &quot;Norme per la promozione del parto a domicilio e nelle case del parto&quot;(782/A).&nbsp; Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia. </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del consigliere Pellegrino “Provvedimenti per la riduzione delle liste d’attesa in sanità” (a.c. 974/A). Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia; </span></li><li style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">PDL a firma del consigliere Borraccino: &quot;Norme per l&#39;utilizzo dei farmaci nelle strutture pubbliche e private&quot; (a.c. 995/A). </span><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">Esame in sede referente ai sensi dell&#39;art. 12 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Puglia. </span></li></ol><p style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">&nbsp;</span></p><p style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">&nbsp;</span></p><p style="text-align: justify;"><span style="font-family: Times New Roman; font-size: 12pt;">&nbsp;</span></p> Tue, 16 Oct 2018 18:18:04 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61702/Tratta-ferroviaria-Foggia-Manfredonia--Barone-interroga-la-Giunta---Quali-sono-i-tempi-per-l-ammodernamento-- Ambriola Angelo Trasporti Tratta ferroviaria Foggia-Manfredonia. Barone interroga la Giunta: “Quali sono i tempi per l’ammodernamento?” Conoscere i tempi per l’ammodernamento e l’elettrificazione della linea ferroviaria Foggia - Manfredonia. È l’oggetto dell’interrogazione depositata dalla consigliera regionale del M5S Rosa Barone all’indirizzo degli assessori con delega ai fondi nazionali ed europei Antonio Nunziante e ai trasporti Gianni Giannini. <br />Il contratto di servizio per il trasporto pubblico ferroviario per gli anni 2018-2032, stipulato tra Regione Puglia e Trenitalia S.p.A prevede che nella tratta Foggia-Manfredonia il trasporto avvenga su rete ferroviaria, con il pagamento a Trenitalia del relativo costo chilometrico. Il collegamento ferroviario avviene però per soli 3 mesi, a ridosso della stagione estiva, mentre per gli altri 9 mesi il servizio è sostituito dal collegamento con autobus, con la messa a disposizione di 6 corse che hanno tempi di percorrenza di quasi il 50% maggiori rispetto al treno. <br />“A queste corse su gomma - aggiunge Barone - se ne aggiungono altre 11 della SITA, negli stessi orari di quelle di Trenitalia. Una situazione che lascia completamente scoperti altri orari della giornata, con enormi disagi per gli utenti e che, di fatto, favorisce l’uso dell’auto privata, con conseguente aumento del volume di traffico e della pericolosità della strada statale 89 Garganica. Il Patto per la Puglia prevede l’ammodernamento di questa linea, fondamentale sia per il trasporto passeggeri che per il trasporto merci e per il collegamento con il porto industriale di Manfredonia. Per questo - aggiunge - voglio conoscere il cronoprogramma dei lavori e sapere se ci siano stati degli incontri istituzionali tra i soggetti interessati. Si tratta di una infrastruttura fondamentale, moderna e utile, che deve funzionare per tutto l&#39;anno, rendendo un servizio costante. Sarebbe interessante capire se, laddove Trenitalia non fosse più interessata, non sarebbe opportuno valutare altre soluzioni per la sua realizzazione&quot;./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 18:14:07 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61701/TAP--Abaterusso---Il-Governo-del-tutto-e-il-contrario-di-tutto-continua-a-tradire-la-Puglia-e-il-Salento- Ambriola Angelo Politica TAP, Abaterusso: “Il Governo del tutto e il contrario di tutto continua a tradire la Puglia e il Salento” Nota del Presidente del Gruppo consiliare LeU/I Progressisti, Ernesto Abaterusso.<br />“Altro che ‘governo del cambiamento’. Qui siamo davanti al governo del tutto e del contrario di tutto. Dopo essersi riempiti la bocca in campagna elettorale con promesse del tipo “con noi al governo il cantiere sarà bloccato in due settimane”, oggi il Ministro Lezzi – quella che avrebbe salvato la salute dei cittadini di Taranto e la bellezza delle spiagge salentine – fa retromarcia dichiarando di avere le mani legate e che i lavori del gasdotto dovranno andare avanti perché bloccarli costerebbe troppo, facendo una pernacchia a tutti coloro che in buona fede le avevano creduto. Vergogna! Con la loro approssimazione e inadeguatezza i 5 Stelle stanno tradendo, una dopo l’altra, tutte le aspettative degli elettori pugliesi dichiarando candidamente, come ha fatto il consigliere regionale Trevisi, di essere solo dei segugi al guinzaglio di Salvini: prima il voltafaccia su Ilva, adesso la vergogna Tap. <br />Quello di cui la Puglia e il Salento hanno bisogno sono risposte concrete e un’idea di sviluppo che sia capace di soddisfare i bisogni reali del territorio e dei cittadini. Sono in grado i 5 Stelle di fare ciò? È questo che i pugliesi chiedono loro, è a questo che devono trovare risposte. Altrimenti è meglio che tornino a casa”./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 18:08:38 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61700/TAP--M5S-Puglia---Impegno-totale-per-rimediare-ai-disastri-del-passato--Emiliano-avrebbe-potuto-fermare-TAP-ma-non-lo-ha-fatto- Ambriola Angelo Politica TAP, M5S Puglia: “Impegno totale per rimediare ai disastri del passato. Emiliano avrebbe potuto fermare TAP ma non lo ha fatto” Nota del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle. <br />&quot;Michele Emiliano farebbe bene a tacere. Non accettiamo lezioni da un componente di spicco del partito che questa opera l’ha voluta e che con la sua inerzia è stato uno dei principali responsabili per l’arrivo di TAP nella nostra Regione. Se solo lo avesse voluto Emiliano avrebbe potuto fermare TAP in qualsiasi momento ad esempio istituendo un SIC mare a San Foca. Perché non lo ha fatto? <br />Avrebbe potuto inoltrare ricorso al TAR entro il 19 dicembre 2015 quando gli avevamo consegnato tutte le carte che dimostravano palesi abusi da parte del MISE del precedente governo PD che ha portato avanti l’opera nonostante il parere negativo della Regione Puglia. Perché non lo ha inoltrato? <br />Avrebbe potuto avviare quei monitoraggi volti a rilevare la Posidonia ed altri habitat per trasformare l’area di Melendugno in SIC per i quali, grazie al M5S Puglia sono già stati stanziati 100.000€. Monitoraggi di cui non abbiamo visto neanche l’ombra. <br />Negli ultimi 3 anni noi del M5S Puglia abbiamo profuso un impegno totale per fermare TAP, l’ennesimo abominio partorito dai professionisti della malapolitica dei precedenti governi PD. Abbiamo lavorato giorno e notte da semplice forza di opposizione sia nelle istituzioni, attraverso qualsiasi tipo di azione politica, che sul territorio, al fianco dei cittadini. Nel corso delle manifestazioni alcuni di noi sono stati anche feriti in seguito agli scontri che sono nati. <br />Nella lunga riunione di ieri a Palazzo Chigi abbiamo portato nuovi documenti all’attenzione dei ministri Costa e Lezzi e del Presidente del Consiglio ai quali dobbiamo riconoscere di aver cercato, e di continuare a cercare fino all’ultimo, qualsiasi norma, appiglio burocratico o amministrativo per bloccare TAP senza che questa decisione finisca per ripercuotersi, con delle maxi penali da miliardi di euro, su tutti i cittadini italiani. <br />Laddove neanche questa ultima possibilità dovesse risultare utile, abbiamo portato una seconda richiesta al Governo: di valutare se esistano i termini per indire una consultazione popolare e lasciar scegliere ai legittimi titolari dei soldi pubblici, i cittadini, se far arrivare il gasdotto o, piuttosto, pagare le ingenti penali. <br />Se tutti i nostri sforzi non basteranno siamo coscienti, seppur consapevoli di aver fatto tutto quanto in nostro potere, di dover fare ciò che i vecchi politici non hanno mai fatto: chiedere scusa ai nostri concittadini per non essere riusciti ad arrivare in tempo per rimediare ai disastri di chi ci ha preceduto; non ci resterà che lavorare ogni giorno, ancora più duramente, per cercare di recuperare la fiducia dei cittadini e per fargli recuperare qualcosa di ancora più importante: la fiducia nella politica&quot;./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 17:56:05 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61699/Tap--Colonna---Al-capolinea-la-propaganda-a-5-Stelle--Lo-spostamento-a-nord-dell-approdo-unica-e-razionale-soluzione-praticabile- Ambriola Angelo Politica Tap, Colonna: “Al capolinea la propaganda a 5 Stelle. Lo spostamento a nord dell'approdo unica e razionale soluzione praticabile” Nota de Presidente del gruppo consiliare &quot;Noi a Sinistra per la Puglia&quot;, Enzo Colonna. <br />“La questione TAP continua ad essere terreno per esercizi di irrazionalità. Non si capisce – nonostante le roboanti e irrealistiche promesse preelettorali ed elettorali del M5S che per anni ha proposto il blocco totale di quell’intervento ritenendolo inutile e pericoloso – perché l&#39;attuale Governo non intenda valutare e sviluppare l&#39;unica proposta, a mio parere, sensata, concreta e positiva emersa negli ultimi anni. Quella avanzata a più riprese dalla Regione Puglia e dal Presidente Michele Emiliano di individuare un approdo leggermente più a nord, a ridosso del polo industriale brindisino. Un approdo molto più vicino (una ventina di chilometri) alla rete nazionale (da Mesagne parte la dorsale della Snam) rispetto al progettato approdo di San Foca a Melendugno che dista invece circa 70 chilometri. <br />Con l&#39;approdo più a nord di San Foca, il gasdotto non toccherebbe una bella spiaggia pugliese e, soprattutto, si eviterebbero 55 chilometri di gasdotto onshore. <br />Ancora una volta, si ci è sottratti all&#39;esercizio duro e necessario della responsabilità e del governo della realtà. <br />Non si tratta di &quot;fermare un&#39;opera&quot; (come dicevano prima ministri in carica) o di ‘avere le mani legate’ (come invece vanno ripetendo ora), affermazioni che contraddicono la funzione stessa della politica, ma di guidarne la realizzazione con buonsenso e cura degli interessi collettivi, andando a selezionare, sul terreno del possibile, la migliore e più avanzata (in termini ambientali ed economici) soluzione”./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 17:22:47 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61698/Terme-di-Santa-Cesarea--Casili---Istituire-un-tavolo-tecnico-per-fare-chiarezza-sul-destino-del-centro- Racanelli Mariantonietta Enti regionali Terme di Santa Cesarea. Casili: “Istituire un tavolo tecnico per fare chiarezza sul destino del centro” “Sulla vendita delle terme di Santa Cesarea è facile profetizzare che anche questa seconda asta andrà deserta come la prima. La mancanza di pianificazione della Regione Puglia e il totale immobilismo dell’assessorato allo sviluppo economico, dovuto ai continui cambi di poltrone voluti dal presidente Emiliano, stanno causando l’assoluta incertezza sul futuro di un centro fondamentale per lo sviluppo dell’intero territorio. Per questo dopo aver già presentato un’interrogazione all’allora assessore Capone, adesso chiedo all’assessore Borraccino l’istituzione di un tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati per fare finalmente chiarezza sul destino del centro”. Così il capogruppo del M5S Cristian Casili dopo la pubblicazione del secondo bando di asta per la dismissione del 50,4% delle quote della società “Terme S.p.a” detenute dalla Regione Puglia, in cui si è passati dal costo di 17.040.375 di euro a 15 milioni e 300mila euro. <br /> <br />“Credo sia improbabile trovare un compratore con un ribasso di 2 milioni di euro - spiega il pentastellato - e d’altro canto non è possibile svendere uno dei beni più prestigiosi della nostra regione e del Salento. Basti pensare che il precedente Governo Vendola valutò il complesso termale in 34 milioni di euro, mentre oggi la Regione è costretta a rimettere in vendita le sue quote partendo da una base d’asta nettamente inferiore. A poco sono serviti lo sterile braccio di ferro con il Comune - prosegue Casili - e l’idea di Emiliano di mantenere pubblica la struttura, privatizzando la gestione con un bando internazionale per un affidamento ai privati. Inoltre è difficile pensare che un compratore acquisti un pacchetto con un socio, in questo caso il Comune, che ha il 49% delle azioni. Il sindaco Bleve dal canto suo dovrebbe essere chiaro una volta per tutte: afferma l’intenzione di acquisire il pacchetto di maggioranza di Terme spa, esercitando il diritto di prelazione previsto dallo statuto, ma ancora non conosciamo un minimo di programmazione da cui si evinca il rilancio del centro termale. Soprattutto - continua - ancora non sappiamo, pur avendolo richiesto più volte, dove pensi di trovare le risorse economiche per un’operazione così pesante, considerate le esigue risorse dell’ente, senza mandare il Comune in fallimento e cosa intenda fare il Comune in caso di acquisto delle quote da parte di privati. Non si può continuare a navigare a vista sulle Terme - conclude Casili - occorrono risposte immediate e ci batteremo per avere al più presto risposte da parte dell’assessorato allo sviluppo economico”. /comunicato<br /> Tue, 16 Oct 2018 17:20:36 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61697/Tap--Pellegrino---Con-M5S-gioco-dell-oca--passi-in-avanti-e-passi-indietro- Ambriola Angelo Politica Tap, Pellegrino: “Con M5S gioco dell’oca: passi in avanti e passi indietro” “Con i Cinque Stelle stiamo assistendo al gioco dell’oca in salsa pugliese. Quando erano opposizione erano pronti a fare tre passi avanti, dicendo ‘no’ a tutto, come all’Ilva e alla Tap. Oggi invece assistiamo a clamorosi passi indietro nelle caselle ‘Vicolo corto’ e ‘Vicolo Stretto’. In quel vicolo nel quale ci sono finiti dentro perché adesso che sono al Governo, e non hanno più alibi, dovranno spiegare ai loro elettori, e soprattutto qui in Puglia dove hanno centrato l’en plein di collegi, queste clamorose retromarce sul siderurgico e sull’approdo del gasdotto. A questi elettori, e soprattutto a quelli del Salento, va tutta la mia più sincera solidarietà perché sono stati traditi dalle promesse elettorali. Ora siamo in attesa del prossimo lancio dei dadi: chissà che i Cinque Stelle non ripartano dalla casella ”. <br />Così in una nota il presidente de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, sulle vicende del gasdotto Tap delle ultime ore./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 16:26:52 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61696/Tap--Amati---La-Lezzi-ha-le-mani-legate-e-i-miei-colleghi-le-dita--quelle-per-slegare-il-cartello--Melendugno-libera-- Ambriola Angelo Politica Tap, Amati: “La Lezzi ha le mani legate e i miei colleghi le dita: quelle per slegare il cartello ‘Melendugno libera’” “Il ministro Lezzi su Tap ha detto di avere le mani legate e i miei colleghi Cinquestelle pure le dita: sarà per questo che non riescono a slegare i lacci che reggono il cartello bugiardo ‘Melendugno libera’, affisso sulle vetrate dei loro uffici in Consiglio regionale”. <br />Lo dichiara il Consigliere regionale Fabiano Amati. <br />“Su Tap nessuna sorpresa: non poteva andare diversamente e ciò era noto anche a quelli che fingevano di stare dalla parte no Tap. <br />Sarebbe il caso a questo punto di riconoscere almeno linearità e lealtà alle poche persone che hanno sempre sostenuto, anche sfidando le proteste della folla, la necessità di realizzare il gasdotto. <br />Ora so già che i miei colleghi pugliesi extra lusso diranno che non condividono la scelta romana, per poter mettere una pezza a colori. Ma se davvero la loro opinione è diversa da quella di Conte, Di Maio e Lezzi, li prego di presentare al Consiglio una mozione con cui contestare aspramente la decisione del Governo nazionale, lasciando dunque a verbale la loro opinione diversa”./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 16:16:43 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61695/Consiglio-regionale--altra-seduta-flop--Consiglieri-FI---Centrosinistra-chieda-scusa-ai-cittadini- Ambriola Angelo Sedute Consiglio Consiglio regionale, altra seduta flop. Consiglieri FI: "Centrosinistra chieda scusa ai cittadini” “È ormai acclarata la crisi politica che ha investito la maggioranza di governo in Consiglio regionale&quot;. Commentano così la mancanza del numero legale che non ha consentito nemmeno l’avvio dei lavori dell’assise, i consiglieri regionali di Forza Italia Nino Marmo, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso e Giandiego Gatta. <br />“Emiliano provi a ricomporre gli equilibri all&#39;interno della sua coalizione, - aggiungono - e consenta al Consiglio di riprendere l&#39;attività legislativa paralizzata ormai da troppo tempo. Nelle Commissioni consiliari, in Consiglio regionale… il copione è sempre lo stesso: banchi vuoti dal lato della maggioranza con consueta assenza di consiglieri ed assessori. I cittadini devono sapere che il nostro senso di responsabilità ha consentito spesso il proseguo dei lavori (in Consiglio come nelle Commissioni) quando il centrosinistra era in altre faccende affaccendato”. <br />“Se la crisi è senza soluzione - concludono i consiglieri di Fi - Emiliano ne tragga le conseguenze e ridia ai cittadini la possibilità di ritornare alle urne sottoponendosi al loro giudizio&quot;./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 16:11:47 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61694/Galante-a-Emiliano---Rivedere-la-delibera-che-modifica-la-dotazione-organica-degli-infermieri-nei-centri-dialisi- Ambriola Angelo Sanità Galante a Emiliano: “Rivedere la delibera che modifica la dotazione organica degli infermieri nei centri dialisi” “Con una recente delibera la Giunta regionale ha modificato la dotazione organica di infermieri nei centri di dialisi di primo livello (CAD), passando dal rapporto di 1 infermiere ogni 3 pazienti ad 1 infermiere ogni 4 pazienti. In altri termini, l’ennesima decisione a discapito della qualità dell’assistenza e della sicurezza dei pazienti e dei lavoratori”. Lo dichiara il consigliere regionale del M5S Marco Galante, che ha presentato un’interrogazione diretta al Presidente/ Assessore alla Sanità Michele Emiliano in merito alla Delibera di giunta n. 1670/2018 con cui è stato modificato il Regolamento Regionale n. 3 del 2010, nella parte relativa all’assistenza dei pazienti sottoposti a dialisi. <br />“Si tratta - spiega Galante - dell’ennesimo atto con cui la Giunta dimostra di gestire la sanità pubblica come una Società per Azioni. E quindi – prosegue il consigliere pentastellato – partendo dalla chiusura degli ospedali, passando a quella dei Pronto Soccorso e dei Punti di Primo Intervento, si arriva ora al taglio del personale, che dovrebbe essere il centro della sanità pubblica. Emiliano deve rendersi conto delle difficoltà che nascerebbero attuando questa scelta nei centri di cura di malattie nefrologiche. Chiedo al Presidente di rivedere quanto scritto nella delibera - continua il pentastellato - implementando la dotazione organica di personale, per far sì che i pazienti possano godere di un’adeguata assistenza e che si possa evitare di conseguenza il trasferimento, o peggio il licenziamento, degli infermieri in esubero”./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 16:06:18 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61693/Modifica-statuto--DIT-NCI--la-vera-bellezza-e-questa-maggioranza-che-volutamente-non-ha-i-numero-e-fa-cadere-il-consiglio Lorusso Vincenzo Politica Modifica statuto, DIT/NCI: la vera bellezza è questa maggioranza che volutamente non ha i numero e fa cadere il consiglio Dichiarazione del gruppo regionale di Direzione Italia/Noi con l’Italia (Ignazio Zullo, Francesco Ventola, Luigi Manca e Renato Perrini).<br /><br />&quot;La parola “bellezza” inserita nello Statuto della Regione Puglia? E come non essere d’accordo, ma a una condizione: che la bellezza sia una condizione di fatto, che le strade, le campagne, le periferie pugliesi siano senza rifiuti. Per questo motivo avevamo preannunciato un voto posticipato, ovvero: avremmo votato la modifica allo Stato fra due mesi, quando sarebbe tornata in aula, solo se ci saremmo resi conto che la Puglia davvero cambiava volto e diventava più bella. <br />Ma la vera “bellezza” di questa legislatura è questa maggioranza di centrosinistra che non una ma ben due volte cade su un provvedimento così “bello” e manda all’aria i lavori del Consiglio volutamente, appellandosi al regolamento e facendo mancare il numero legale per l’ennesima volta , con la volontà di far esplodere in aula una questione politica tutta interna al centrosinistra che ormai da più di un anno blocca la Puglia nonostante le nomine di assessori a go go.&quot; <br /><br /> Tue, 16 Oct 2018 15:39:04 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61692/Puglia--Caroppo---Ad-Emiliano-la-frittura-mista-non-sta-venendo-bene--vada-via- Ambriola Angelo Sedute Consiglio Puglia, Caroppo: “Ad Emiliano la frittura mista non sta venendo bene, vada via” “La spesa trasformista fatta dal maestro delle fritture miste, Michele Emiliano, non è servita a nulla: anche oggi, la maggioranza dapprima è andata sotto su un provvedimento spot di Emiliano e poi è stata costretta a rinviare il Consiglio per mancanza del numero legale. Il friggitore Emiliano se ne vada quanto prima”, è quanto chiede in una nota il Consigliere regionale Andrea Caroppo, segretario regionale della Lega, commentando l&#39;ennesimo rinvio dell&#39;assise consiliare per mancanza del numero legale. <br />“La Regione Puglia è paralizzata, non si riesce più nemmeno a fare un Consiglio regionale perché la maggioranza mista messa in piedi dalla ‘friggitoria Emiliano’ non garantisce il numero legale: non si contano più i Consigli regionali saltati per mancanza del numero legale negli ultimi mesi: sono schiaffi in faccia ai pugliesi”./comunicato <br /> Tue, 16 Oct 2018 15:27:52 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61691/Cera---La-retromarcia-dei-pentastellati-su-Ilva-e-Tap-tradisce-i-pugliesi- Villani Emanuela Politica Cera: “La retromarcia dei pentastellati su Ilva e Tap tradisce i pugliesi” Una nota del capogruppo dei Popolari Napoleone Cera. <br />“Governare è un’arte difficile. Lo scoprono anche i pentastellati che dopo aver preso il governo a Roma, pur non avendo la maggioranza dei voti degli italiani, consumano un altro tradimento verso gli elettori. Soprattutto pugliesi, visto che non hanno mantenuto una sola promessa di quelle fatte alle popolazioni di Taranto e Melendugno. <br />La ministra Lezzi, che tuonava contro i governi che volevano uccidere i cittadini tarantini con i fumi tossici dell’Ilva e devastare le spiagge salentine per fare approdare il gasdotto, dovrebbe dimettersi per mancanza di coerenza e per aver tradito la fiducia dei pugliesi. <br />I rappresentanti pentastellati, dopo aver promesso mare e monti, hanno fatto retromarcia su tutto, sfoderando una faccia di bronzo che lascia attoniti per come hanno preso in giro i pugliesi. L’Ilva non ha chiuso, come avevano promesso, e il gasdotto si farà, nonostante le assicurazioni dei pentastellati, in prima fila la ministra Lezzi, che tuonavano contro quelli che volevano l’approdo dell’opera sulle spiagge del Salento. <br />Insomma, la luna di miele tra elettori e pentastellati pugliesi pare già finita. Dopo al prima notte di notte i pugliesi si sono resi conto che sono andati a letto con degli impotenti”./comunicato <br /> <br /> Tue, 16 Oct 2018 15:09:06 +0200 http://www.consiglio.puglia.it/dettaglio/contenuto/61689/Consiglio-regionale--Congedo---Anche-questa-seduta-chiude-in-bellezza- Villani Emanuela Sedute Consiglio Consiglio regionale, Congedo: “Anche questa seduta chiude in bellezza” Una nota del consigliere regionale Fratelli d&#39;Italia Puglia Erio Congedo. <br />“Doppia chiamata, doppia mancanza di numero legale. Nella seduta di oggi la bruttezza dell&#39;imbarcare tutti a destra e a manca, da parte del governatore Emiliano, non ripaga in termini di lavori: quando si tratta di dover discutere in Aula provvedimenti di interesse per il territorio e per i cittadini, la maggioranza non regge. E neppure la Legge Bellezza è stata in grado di tenere banco”./comunicato <br /> <br /> Tue, 16 Oct 2018 14:52:01 +0200